Politica 30 Maggio 2018 12:07

Lorenzin, l’ultima intervista da Ministro (forse): «Situazione politica drammatica. Il mio futuro? Due cose sono certe…»

In occasione di “Farma & Friends”, la serata di beneficienza organizzata da Federfarma Roma, quella che con ogni probabilità è l’ultima uscita della Lorenzin in qualità di titolare del Dicastero alla Salute

Lorenzin, l’ultima intervista da Ministro (forse): «Situazione politica drammatica. Il mio futuro? Due cose sono certe…»

«La situazione politica delle ultime ore è drammatica. Forse riusciremo a fare un nuovo Governo ma dobbiamo ribadire che l’Italia resta in Europa». Così il Ministro Lorenzin ai microfoni di Sanità Informazione in quella che potrebbe essere la sua ultima uscita pubblica in qualità di titolare del Dicastero della Salute. «Per il nostro Paese è molto importante fare chiarezza ora, poi, a speculazione finanziaria ferma, ognuno dovrà anche affrontare le responsabilità che derivano dal far parte di un Governo. Cosa, questa, che è ben diversa – chiarisce – dal fare campagna elettorale».

Una battuta il Ministro Lorenzin la dedica anche al suo futuro che, salvo scenari clamorosi, non la vedrà più gestire la sanità italiana in qualità di Ministro: «Due cose sono certe – ci dice –: la prima è che non farò più il Ministro, la seconda è che non lascio la politica…».

Il Ministro Lorenzin è intervenuta nel corso della serata conclusiva di “Farma & Friends”, l’evento benefico organizzato da Federfarma Roma arrivato alla sua terza edizione. All’appuntamento hanno preso parte oltre 1650 persone, per un totale di 62mila euro raccolti che verranno impiegati per regalare nuove strumentazioni ad uso pediatrico da donare agli ospedali della Capitale che ne hanno più bisogno.

«Si tratta – conclude il Ministro Lorenzin – di un evento molto importante, bello e significativo. In questi anni i farmacisti hanno donato molto per acquistare macchine importanti che sono state regalate ai maggiori ospedali della città e di questo ne siamo tutti felici».

Articoli correlati
Vaccini in farmacia nel Lazio, al via le somministrazioni
Parte la campagna vaccinale delle farmacie del Lazio alla presenza del Presidente della Regione Nicola Zingaretti e dell’Assessore alla Sanità Alessio D’Amato
Tamponi rapidi nelle farmacie del Lazio: «Esperienza positiva, perché non farci fare anche i vaccini?». Il reportage
Sanità Informazione ha fatto un giro tra le farmacie di Roma e provincia per raccogliere le testimonianze dei diretti interessati. E il Presidente di Federfarma Roma, Andrea Cicconetti, chiede che ai farmacisti venga data anche la possibilità di somministrare i vaccini
Tamponi rapidi e test sierologici in farmacia: in un mese trovati 6.153 positivi nel Lazio
Il punto di Federfarma Roma e Lazio ad un mese dall’avvio del servizio. Cicconetti (Federfarma Roma): «I dati confermano che le farmacie sono diventate un punto di riferimento imprescindibile nella lotta al virus». Leopardi (Federfarma Lazio): «Anche le altre Regioni seguano l’esempio del Lazio»
Quali farmacie di Roma e del Lazio effettuano tamponi rapidi e test sierologici?
La Regione Lazio ha concesso alle farmacie la possibilità di effettuare tamponi rapidi e test sierologici. Quali sono le farmacie che aderiscono?
Test sierologici e tamponi antigenici nelle farmacie del Lazio
Lo ha annunciato l'assessore alla Sanità e Integrazione socio sanitaria Alessio D'Amato nel bollettino quotidiano sull'andamento dell'epidemia a Roma e province. La soddisfazione di Federfarma Roma
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

All’11 giugno, sono 174.877.063 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.773.600 i decessi. Ad oggi, oltre 2.23 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata...
Ecm

Formazione ECM, Mantoan (Agenas): «In arrivo nuovi incentivi, tra premi e sanzioni»

Il direttore generale dell’Agenzia: «Con il decreto attuativo della legge Gelli le assicurazioni potranno penalizzare i professionisti non in regola con l’obbligo formativo. Valorizz...
Cause

Medico condannato a pagare 25mila euro di provvisionale. L’Azienda lo lascia solo

Dopo una condanna in sede penale di primo grado, un camice bianco ha chiesto sostegno alla direzione sanitaria, che gliel’ha negato: «Quel che è successo a me potrebbe succedere a t...