Politica 30 Maggio 2018

Lorenzin, l’ultima intervista da Ministro (forse): «Situazione politica drammatica. Il mio futuro? Due cose sono certe…»

In occasione di “Farma & Friends”, la serata di beneficienza organizzata da Federfarma Roma, quella che con ogni probabilità è l’ultima uscita della Lorenzin in qualità di titolare del Dicastero alla Salute

Immagine articolo

«La situazione politica delle ultime ore è drammatica. Forse riusciremo a fare un nuovo Governo ma dobbiamo ribadire che l’Italia resta in Europa». Così il Ministro Lorenzin ai microfoni di Sanità Informazione in quella che potrebbe essere la sua ultima uscita pubblica in qualità di titolare del Dicastero della Salute. «Per il nostro Paese è molto importante fare chiarezza ora, poi, a speculazione finanziaria ferma, ognuno dovrà anche affrontare le responsabilità che derivano dal far parte di un Governo. Cosa, questa, che è ben diversa – chiarisce – dal fare campagna elettorale».

Una battuta il Ministro Lorenzin la dedica anche al suo futuro che, salvo scenari clamorosi, non la vedrà più gestire la sanità italiana in qualità di Ministro: «Due cose sono certe – ci dice –: la prima è che non farò più il Ministro, la seconda è che non lascio la politica…».

Il Ministro Lorenzin è intervenuta nel corso della serata conclusiva di “Farma & Friends”, l’evento benefico organizzato da Federfarma Roma arrivato alla sua terza edizione. All’appuntamento hanno preso parte oltre 1650 persone, per un totale di 62mila euro raccolti che verranno impiegati per regalare nuove strumentazioni ad uso pediatrico da donare agli ospedali della Capitale che ne hanno più bisogno.

«Si tratta – conclude il Ministro Lorenzin – di un evento molto importante, bello e significativo. In questi anni i farmacisti hanno donato molto per acquistare macchine importanti che sono state regalate ai maggiori ospedali della città e di questo ne siamo tutti felici».

Articoli correlati
Obbligo vaccinale, Salvini chiede decreto per permettere ai bambini non vaccinati di restare a scuola. Grillo: «Sarà Parlamento a superare legge Lorenzin»
Il 10 marzo scadono i termini per presentare i documenti attestanti l’avvenuta vaccinazione. «Evitare traumi ai più piccoli», sottolinea il Ministro dell’Interno. Ma da Lungotevere Ripa fanno sapere che fino a che la legge non cambia, i bambini non vaccinati non potranno essere in aula
“Posti dunque esisti”, Contarina (Federfarma): «Social network cardine della nostra nuova comunicazione»
“Posti dunque esisti”. Vittorio Contarina, Vicepresidente di Federfarma (con delega alla comunicazione) e Presidente di Federfarma Roma spiega con questa frase la decisione del sindacato dei farmacisti di dare il via ad una nuova strategia comunicativa che ha, come punta di diamante, proprio i social network. «Se non sei presente anche sui social – spiega […]
di Cesare Buquicchio e Arnaldo Iodice
Federfarma e Federfarma Roma piangono la scomparsa di Osvaldo Moltedo
Federfarma Roma e Federfarma nazionale profondamente colpite dalla scomparsa “dell’amico e collega” Osvaldo Moltedo, Segretario Nazionale della federazione, nonché Presidente di Federfarma Lazio. Commosso il ricordo del presidente di Federfarma Roma, Vittorio Contarina. “Ho perso un amico – dice – un fratello, un punto di riferimento, un maestro. La farmacia italiana perde uno dei più grandi di […]
Furti e rapine in farmacia, Federfarma: “Situazione drammatica, ormai è un vero incubo”
“Siamo veramente esasperati e amareggiati. Non si può più andare avanti così. Viviamo in un incubo continuo con il terrore, ogni mattina, di tirare su la saracinesca della farmacia e trovarla vuota.  Anche stamattina sono stato svegliato dall’ennesima telefonata di una collega disperata perché vittima della banda del buco: della sua farmacia ha trovato solo […]
Farmacie romane preda della banda del buco. Contarina alle forze dell’ordine: “Prendeteli!”
La denuncia del Presidente di Federfarma Roma: «L’ultima in ordine di tempo questa notte in Via dei Serpenti. Assicurazioni coprono solo una parte delle perdite. Spendiamo tantissimo in sicurezza ma non possiamo difenderci da soli. Chiediamo alle forze dell’ordine di trovare questi delinquenti e assicurarli alla giustizia una volta per tutte»