Politica 7 Dicembre 2018

Legge di Bilancio. Al lavoro fino al nono mese di gravidanza? Il sì dei ginecologi extra ospedalieri

La presidente Ageo: «Nulla in contrario se la donna è in buona salute, ma due condizioni sono importanti: gravidanza fisiologica e professione adatta al suo stato»

di Isabella Faggiano
Immagine articolo

Nella Manovra finanziaria 2019 spunta una novità per le neomamme: chi vorrà potrà lavorare fino alla fine della gravidanza, nono mese compreso, dedicandosi per i cinque mesi previsti dal congedo di maternità ad accudire il nuovo nato. Una possibilità che Riccarda Triolo, presidente Ageo, l’Associazione Ginecologi Extra Ospedalieri, ha accolto “molto favorevolmente”.  «Parlo da ginecologa e anche da donna – ha commentato la presidente – . Avere la possibilità di trascorrere più tempo con il proprio bambino appena nato è un dono preziosissimo».

Due le condizioni necessarie affinché una donna possa posticipare il congedo di maternità: «Innanzitutto –  ha spiegato la ginecologa – la gravidanza in corso deve essere fisiologica. Poi, il tipo di professione della futura mamma deve essere adeguato al suo stato». Un’alternativa, dunque, che pone nelle condizioni di una libera scelta soprattutto quelle donne che svolgono lavori che non richiedono un eccessivo impegno o affaticamento fisico e la cui gravidanza non ha presentato complicanze.

E chi accerterà lo stato di buona salute della donna consentendole di lavorare fino alla fine della gestazione? «La certificazione dello specialista è un atto doveroso e giusto – ha spiegato Riccarda Triolo -, ma sono convinta che anche la paziente abbia la sua parte di responsabilità. La signora deve essere ben informata sui rischi e sui benefici. Il ginecologo deve certamente certificare il suo stato di salute, ma la scelta finale deve essere condivisa».

LEGGI ANCHE: IMMUNIZZAZIONE E MATERNITÀ: TUTTE LE RACCOMANDAZIONI DA SEGUIRE IN GRAVIDANZA

E se il ginecologo avrà il compito di accertare le condizioni della puerpera, la donna che sceglierà di posticipare il suo congedo di maternità, durante il nono mese di gravidanza dovrà dividersi tra gli impegni lavorativi e i controlli medici previsti nell’ultima fase della gestazione, dalle analisi, alle ecografie, fino ai monitoraggi. Ma sulle potenzialità femminili la presidente Ageo non ha nessun dubbio: «La donna – ha detto – è esercita ad armonizzare tante di quelle cose nella sua quotidianità, che non credo avrà difficoltà a conciliare gli accertamenti previsti per una gravidanza regolare. Perché – ha sottolineato ancora Riccarda Triolo – ciò di cui stiamo parlando sono esclusivamente le gravidanze fisiologiche. Se, invece, la gestazione è patologica – ha aggiunto la specialista – la donna dovrà stare a riposo e non potrà lavorare. La vera sfida per una neo-manna, comunque, arriverà dopo,  al quarto o al quinto mese di vita del bambino. Sarà in quel momento  – ha concluso la ginecologa – che dovrà realmente impegnarsi per conciliare al meglio le esigenze del neonato con quelle lavorative».

Articoli correlati
Salute donne, il ministro Grillo presenta l’app “Mamma in salute”
Il ministro della Salute Giulia Grillo ha presentato il 12 maggio, in occasione della Festa della mamma, l’App per smartphone “Mamma in salute” disponibile gratuitamente negli store. «E’ mia prima Festa della mamma – ha commentato – ed è la prima volta che la festeggio in quanto ministro e madre allo stesso tempo. Proprio durante la […]
Hai misurato la pressione? Controlli gratuiti al Fatebenefratelli – Isola Tiberina
Venerdì 17 maggio, in occasione della XV Giornata Mondiale contro l’ipertensione, il “Fatebenefratelli – Isola Tiberina” di Roma apre le porte ai cittadini per sensibilizzare l’utenza su questa malattia e sull’importanza della prevenzione. Medici, infermieri e ostetriche saranno a disposizione nel Cortile dell’Accettazione per distribuire materiale informativo e fornire consigli. Sarà inoltre possibile misurare gratuitamente […]
Il 12 maggio è la Festa della mamma: l’impegno di IVI per le donne che desiderano la maternità
Il 12 maggio si celebra in Italia la Festa della Mamma. Per molte donne che stanno affrontando le sfide dell’infertilità questa ricorrenza rappresenta molto di più rispetto ad una semplice domenica di primavera. Da circa 30 anni in prima linea nella ricerca scientifica, l’Istituto Valenciano di Infertilità (IVI) rappresenta un punto di riferimento per le […]
Osteopatia a misura di bebè, Petracca (osteopata): «Già dalla gravidanza si può capire se ci saranno dei requisiti futuri per un trattamento»
L’osteopatia è una professione sanitaria giovane. L’esperto: «Nata in America alla fine del 1800 è approdata in Europa solo durante il secolo successivo, si è diffusa in Italia a partire dagli anni ’70»
di Isabella Faggiano
Specialisti ambulatoriali, intesa su Acn 2016-2019. Magi (SUMAI): «Superate problematiche della medicina veterinaria»
Intesa raggiunta in merito al rinnovo dell’Acn 2016-2019. Proposto il riconoscimento delle tutele della maternità, l’applicazione completa della legge 104, non solo per i famigliari a carico ma anche per il singolo specialista
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

ECM, finisce a Striscia la Notizia il caso dei medici non in regola. FNOMCeO: «Dal 2020 sanzioni per chi non sarà in regola»

Anche la popolare trasmissione di Canale 5 punta i riflettori sul caso dei tanti medici che non rispettano l’obbligo di legge sull’aggiornamento continuo in medicina. Gerry Scotti: “Pazienti pre...
Formazione

Obbligo ECM, Rosset (OMCeO Aosta): «La formazione tutela la salute pubblica. Con sentenza si esce dall’ambiguità»

«Il rispetto della formazione, la tutela della salute e l’obbligo di rispondere a quanto viene dettato dal legislatore, quindi a osservare la legge, sono cose assolutamente imprescindibili e che re...
di Giovanni Cedrone e Diana Romersi
Salute

Guarire dalla balbuzie si può: Chiara Comastri, psicologa ed ex balbuziente, ci spiega come agisce il metodo Psicodizione

Da balbuziente ad esperta di linguaggio: la psicologa Chiara Comastri si racconta a Sanità Informazione e rivela: «Con un approccio di tipo cognitivo comportamentale e un percorso preciso si possono...