Salute 2 Agosto 2018

Gravidanza e allattamento, Faraoni (tossicologa): «Mamme si possono curare, ma meglio evitare nuovi farmaci»

«Un farmaco prescritto durante la gestazione potrebbe non essere adatto in allattamento. No ai pareri reperiti sui blog ed ai passaparola». I consigli dell’esperta

di Isabella Faggiano

«Antibiotici, antistaminici, medicinali per la pressione. Ogni classe di farmaci contiene quelli adatti alle mamme che, sia in gravidanza che allattamento, possono curarsi senza il timore di danneggiare il proprio piccolo. Basta saper scegliere il farmaco giusto». Parola di Lorella Faraoni, tossicologa del Centro Antiveleni di Bergamo. «Attualmente – ha spiegato – abbiamo a disposizione tantissima letteratura sull’uso di farmaci in questi particolari periodi della vita, studi scientifici che dimostrano come la mamma possa curarsi in estrema sicurezza».

LEGGI ANCHE: ESTATE E FARMACI, I CONSIGLI PER UTILIZZARLI IN SICUREZZA NELLA STAGIONE CALDA

Ma quali sono gli accorgimenti necessari? «Innanzitutto non confondere la gravidanza con l’allattamento. Sono due fasi molto diverse tra loro, per cui è bene ricordare che un farmaco prescritto durante la gestazione non è detto che possa essere utilizzato anche nel periodo dell’allattamento. Un altro importante consiglio è quello di evitare il farmaco appena immesso sul mercato perché, di solito, non garantisce dati di sicurezza sui possibili effetti collaterali in gravidanza e allattamento».

Informarsi, dunque, è d’obbligo. Ma attenzione alla fonte. «È sempre più diffusa l’abitudine di interrogare il web, piuttosto che il proprio medico. Internet – ha sottolineato Faraoni – non è da demonizzare, piuttosto bisogna verificare da dove viene l’informazione che stiamo leggendo. Un sito sostenuto da una Società Scientifica riporterà senz’altro informazioni corrette; i blog di mamme o i passaparola sui social network, invece, possono indurci in errore. Soprattutto – ha sottolineato la tossicologa – attenzione alle generalizzazioni: non è detto che un farmaco che ha funzionato su una determinata paziente, che si trovava in una certa settimana di gestazione, affetta da una determinata patologia, possa essere trasferibile su un’altra situazione, potenzialmente diversa».

Il miglior modo per dissipare ogni dubbio resta il dialogo diretto: «Consiglio sempre di fare riferimento al proprio medico curante, ricordando a tutte le mamme che esistono diversi centri di informazione, in tutto il territorio nazionale, sull’uso di farmaci in gravidanza e allattamento. Ed almeno per questo possiamo affidarci al web – ha concluso Faraoni – per trovare il numero di telefono o l’indirizzo del centro più vicino a noi».

LEGGI ANCHE: ESTATE E GRAVIDANZA: I CONSIGLI UTILI PER LA SALUTE DELLA MAMMA E DEL BAMBINO

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK <— CLICCA QUI

 

Articoli correlati
Un medico su due ha subito aggressioni, Grillo e Anelli: «È emergenza, si approvi subito ddl anti-violenza»
Tra i temi affrontati dal ministro della Salute e dal presidente della FNOMCeO, anche il finanziamento del Fondo sanitario nazionale, le soluzioni alla carenza di medici ed il sistema della prescrizione dei farmaci
Human Technopole pronto nel 2024. Mattaj (direttore) : «Permetterà all’Italia di diventare un paese più competitivo nella ricerca biomedica»
Human Technopole è un centro di ricerca scientifico dedicato alle scienze della vita dotato delle tecnologie più avanzate al mondo e sopratutto di mezzi che non ha nessuno: quasi un miliardo di euro, secondo la Legge di Bilancio 2017, direttamente dalle tasche dello Stato, dal 2016 al 2024 quando dovrebbe essere completato (per un totale […]
Epatite C, nuovi farmaci eradicano il virus. Vella (ISS): «Lavorare sui pazienti che non sanno di avere l’infezione»
È quanto emerso durante i lavori del convegno "L'Europa e l'Italia nell'obiettivo dell'eradicazione dell'infezione da HCV", svoltosi a Roma presso il Ministero della Salute. «Consiglierei ai medici di famiglia di far fare uno screening per l’Epatite C a tutti quei pazienti che hanno avuto dei fattori di rischio», sottolinea Adriano Pellicelli, direttore del Dipartimento Malattie del Fegato dell’Ospedale San Camillo di Roma
#UnGiornoCon | Ostetrica. Chantal è in attesa del piccolo Vittorio: ecco come la futura mamma si prepara al lieto evento
Marocchini (ostetrica): «Superato il travaglio e il parto, io, Chantal e Vittorio affronteremo un percorso a domicilio per valutare il corretto andamento dell’allattamento, la crescita del neonato e il benessere di mamma e bambino»
di Isabella Faggiano
Reddito di cittadinanza, Grillo: «Speso per farmaci e visite»
Lo ha dichiarato il ministro della Salute intervenendo oggi a Roma al Congresso dell'Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Annunciata anche la cancellazione dei i ticket per alcune patologie non esenti
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

«La sanità si basa sullo sfruttamento infinito e gratuito di medici e professionisti sanitari»

Riuscite a immaginare un idraulico o un avvocato che lavorano il 30% in più senza chiedere ulteriori compensi? In sanità viene dato per scontato
Salute

Anatomia Patologica, viaggio nel laboratorio dove si scoprono i tumori. Virgili (Campus Bio-Medico): «Sanità digitale e I.A. il futuro»

Sanità Informazione è entrata nel laboratorio del Policlinico Campus Bio-Medico di Roma dove vengono analizzati i tessuti: la tecnologia consente precisione e velocità. Il coordinatore Roberto Virg...
Politica

Elezioni europee, ecco gli impegni dei candidati per i medici

Dal presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani ai suoi vice David Sassoli e Fabio Massimo Castaldo, fino al nuovo volto della Lega, l’economista Antonio Maria Rinaldi: le ricette in campo sui ...