Politica 26 Marzo 2019 14:06

Lavoro e sanità, Binetti – Cesa (Udc): «Contrari ai provvedimenti del Governo nel settore. Investire su giovani e trattenere i migliori»

La senatrice membro della Commissione Sanità spiega ai nostri microfoni quali sono gli aspetti positivi del Ssn da valorizzare per evitare di diminuire la qualità del servizio. Lorenzo Cesa (Segretario UDC): «Con reddito di cittadinanza e Quota 100 non si va da nessuna parte»

di Viviana Franzellitti e Arnaldo Iodice

«Non c’è più tempo per promesse e trucchi. Bisogna agire velocemente se non vogliamo riportare il Paese in profonda crisi. Bisogna aiutare le imprese tagliando il cuneo fiscale ed è necessaria una colossale opera di sburocratizzazione, perché con il reddito di cittadinanza e quota 100 non si va da nessuna parte. Bisogna essere il più concreti possibile». Così Lorenzo Cesa, Segretario UDC (Unione Di Centro) ai nostri microfoni nel corso del Convegno “Politica & Impresa. Niente trucchi solo lavoro”. L’appuntamento è stato un momento di confronto sulle priorità del Paese e sulle iniziative da mettere in atto per cercare di risolvere uno dei problemi più pressanti in questo momento: quello del lavoro. Argomento che, per la Senatrice Paola Binetti, è l’unica vera «priorità del nostro Paese. Prima di tutto il lavoro per i giovani. È essenziale permettere che entrino nel mondo del lavoro, soprattutto in ambito sanitario, ragazzi che hanno già alle spalle 10 anni (6 di laurea e 4 di specializzazione) di esperienza, ma è anche fondamentale che non escano dal lavoro quelle persone che hanno accumulato in questi anni esperienze e competenze ai massimi livelli possibile».

La Senatrice membro della Commissione Sanità spiega di riferirsi a «chirurghi, internisti, specialisti, ma anche ad un personale infermieristico altamente qualificato. Penso a quel personale che si muove nell’ambito delle professioni sanitarie e che rende possibile il miracolo della sanità italiana. Perché non c’è dubbio che la sanità italiana oggi, nella condizione in cui siamo, rappresenti ancora un miracolo. Con risorse decrescenti, con bisogni che emergono costantemente. Noi siamo fortemente contrari a tutta una serie di misure che questo Governo sta prendendo in ambito sanitario».

Secondo la Senatrice Binetti, in questo momento ci «troviamo davanti ad orizzonti molto delicati e complessi. Quest’anno abbiamo celebrato anche i 40 anni del Servizio sanitario nazionale e si è parlato in più occasioni della necessità di rivedere alcuni passaggi. Il perno di tutto il Ssn restano però i professionisti, i medici, gli infermieri, tutte le professioni sanitarie, e a loro dobbiamo prestare una particolare attenzione, vuoi facilitando l’ingresso nella professione delle persone che già ci sono, vuoi in qualche modo offrendo condizioni interessanti per trattenere quelli che hanno ancora molto da dare e che non vogliamo che se ne vadano all’estero».

Articoli correlati
Medici pensionati, Cisl medici Lazio: «È inaccettabile affrontare emergenze in carenza di personale»
di Luciano Cifaldi e Benedetto Magliozzi
di Luciano Cifaldi e Benedetto Magliozzi
Rinnovati i vertici FNOPO: Silvia Vaccari è la nuova presidente nazionale
Vicepresidente della Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica è Caterina Masé (Ordine Trento); segretaria Elsa Del Bo (Ordine Pavia); tesoriere Elio Lopresti (Ordine Palermo)
Covid-19, Speranza: «Nelle prossime settimane percorso graduale di riaperture. Molte regioni passeranno in arancione»
All’insegna del fair play il convegno “Riapri Italia. La sfida è oggi” organizzato dalla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Medicina del territorio e Digital Green Pass priorità per FdI. Scaccabarozzi (Farmindustria): «Per il progetto di vaccino italiano l'obiettivo è di avere aziende validate per il 2022»
GIMBE, nel 25imo dalla fondazione il punto su passato, presente e futuro del nostro Ssn
Il presidente Cartabellotta: «I fondi del Recovery non vengano usati per costosi lifting del sistema ma per riforme coraggiose che promuovano l’uguaglianza nell’assistenza»
La salute a 360°. Cittadinanzattiva incontra Speranza: «Progettare una nuova idea del Ssn del futuro»
L’evento è il primo di tre momenti di confronto e analisi su alcuni temi prioritari per Cittadinanzattiva in vista del Congresso nazionale
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 7 maggio, sono 156.080.676 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.256.425 i decessi. Ad oggi, oltre 1,22 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Salute

Vaccini e rischi, Peyvandi (EMA): «No ad eparina o aspirina prima dell’inoculazione»

Le raccomandazioni di Flora Peyvandi del comitato scientifico dell’Agenzia: «Non bisogna neppure sospendere la pillola anticoncezionale»
di Federica Bosco