Politica 23 Ottobre 2019

La sanità del Lazio sul banco di prova del Ministero. Zingaretti: «Investiremo sull’edilizia sanitaria»

Il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti ha incontrato il ministro della Salute, Roberto Speranza per illustrare i risultati e gli obiettivi della Giunta regionale sui servizi sanitari del Lazio

Immagine articolo

«Non è questa la sede istituzionale corretta per parlare di commissariamento, ma c’è un apprezzamento del ministro e del ministero della Salute per quanto riguarda gli obiettivi raggiunti sui Livelli essenziali di assistenza». Risponde così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, interpellato dai giornalisti al termine dell’incontro con il ministro della Salute, Roberto Speranza, che si è tenuto oggi a Roma per illustrare i risultati e gli obiettivi della Giunta regionale sui servizi sanitari del Lazio. «Quindi ora attendiamo la decretazione di Palazzo Chigi – ha proseguito Zingaretti- che starà valutando gli esiti dei tavoli di rientro, ma da parte del ministero della Salute si conferma quello che anche nell’ultimo tavolo è stato ribadito in merito ai risultati».

LEGGI: PROFESSIONI SANITARIE, LENA (PD): «NEL LAZIO LE VALORIZZIAMO ANCHE CON BANDI PER DIRIGENTI»

«Con il ministro della Salute, Roberto Speranza, vogliamo tagliare di molto i tempi della burocrazia e delle procedure per fare in modo che si possa correre al più presto per realizzare grandi opere e aprire cantieri utili all’economia, oltre che nuove strutture sanitarie per la qualità delle cure delle persone. Fra qualche giorno – ha fatto sapere Zingaretti- insieme al ministro renderemo pubbliche novità rispetto a questo comparto». All’incontro, durato meno di un’ora, ha partecipato anche l’assessore alla Sanità e all’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

«È stato un incontro molto positivo con il ministro Speranza – ha spiegato ancora il presidente della Regione Lazio – in particolare focalizzato su una grande novità che noi vogliamo mettere in campo, perché il Lazio ha 1 miliardo e 900 milioni di fondo per gli investimenti e l’edilizia sanitaria: ricordo il Grassi di Ostia e l’ampliamento con 56 milioni di euro, il Pertini con l’ampliamento con l’investimento di 25 milioni di euro, e investimenti molto importanti sul San Camillo, e ancora l’ospedale del Golfo per Formia e Gaeta, c’è il cantiere con la gara che sta partendo per Amatrice e poi il nuovo ospedale Tiburtino nell’area di Guidonia e Tivoli – ha concluso – e il nuovo ospedale di Rieti».

Articoli correlati
Speranza: «Al lavoro con professioni sanitarie e sociosanitarie per futuro SSN»
«Oggi ho riunito la Consulta permanente delle professioni sanitarie e sociosanitarie. È grazie a questo pezzo del nostro Paese che possiamo ripartire con cautela e programmare il futuro. L’emergenza del coronavirus ha chiarito a tutti che il Servizio Sanitario Nazionale è la cosa più importante che abbiamo. Lavoriamo ogni giorno insieme per rafforzarlo». Queste le […]
Dl Rilancio approvato dal CdM: 3,2 miliardi per sanità, assunzione di 9mila infermieri e 4200 nuove borse di specializzazione
Aumentato del 115% il numero dei posti letto in terapia intensiva e introdotto l’infermiere di famiglia. 190 milioni per incentivi al personale sanitario e 1,5 miliardi per il Fondo per le emergenze nazionali. Le reazioni
Giornata internazionale infermiere, Speranza: «Ruolo sempre più fondamentale per l’assistenza alle persone»
La presidente FNOPI Barbara Mangiacavalli: «Pazienti mai soli se gli infermieri potranno essergli vicini. Il tempo di relazione per noi è tempo di cura»
120 posti letto in 15 giorni: dal sodalizio tra Difesa e Salute nasce l’Hub Covid-Hospital al Celio di Roma
I primi 60 posti pronti entro Pasqua, il Policlinico Militare del Celio sarà punto di riferimento per il Centro Italia. I ministri Guerini e Speranza in sopralluogo: «L'Italia ha risposto»
di Gloria Frezza
Sicurezza personale sanitario, sindacati e Speranza firmano Protocollo: «Dpi e tamponi a chi è esposto»
Istituito un ‘Comitato Nazionale’ cui parteciperanno le organizzazioni sindacali per il continuo monitoraggio delle varie situazioni. Nursing Up: «Assurda assenza dei sindacati degli infermieri»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 29 maggio, sono 5.814.885 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 360.412 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA   Bollettino delle ore 18:00 del 28 ma...
Lavoro

Covid-19 e Fase 2, come prevenire il contagio: ecco il vademecum per gli operatori sanitari

Le misure di protezione per gli operatori e i pazienti, l’organizzazione degli spazi di lavoro, la guida al corretto utilizzo dei Dpi, il triage telefonico, la sanificazione e la disinfezione degli ...
Salute

Covid-19 e terapia al plasma, facciamo chiarezza con il presidente del Policlinico San Matteo: «Tutti guariti i pazienti trattati a Pavia e Mantova»

Venturi: «Oggi l’unica possibilità di superare questo virus deriva dalla risposta del nostro sistema immunitario». E aggiunge: «Il 10% dei lombardi positivi ai test sierologici con anticorpi neu...
di Federica Bosco