Politica 3 Novembre 2017 16:11

Elezioni Omceo, tutti i risultati e le prossime convocazioni: occhi puntati su Milano, Firenze, Napoli e Roma

Da Perugia a Ferrara, passando per Livorno, Siena, Rimini e Como, fino ad arrivare a Vibo Valentia e Catanzaro, continuano ad arrivare i risultati delle elezioni che rinnovano i Consigli Direttivi degli Ordini dei Medici di tutta Italia. Ma in molte città si deve ancora votare: il calendario completo delle convocazioni

Entro la fine dell’anno, tutte le cariche degli Ordini dei Medici dovranno essere rinnovate: sono in scadenza infatti Presidenti e Consigli Direttivi, pronti a lasciare il testimone ai successori o a ricandidarsi per il triennio 2018-2020. In molte province i medici si sono già recati alle urne, e continuano ad essere resi noti i nomi degli eletti nei nuovi Consigli direttivi. Gli Omceo in cui ancora non si è votato invece stanno pubblicando le date delle prossime convocazioni.

Per il prossimo triennio faranno parte del Consiglio direttivo dell’Omceo di Perugia Mario Berardi, Patrizia Bodo, Marco Caporali, Cristina Cenci, Graziano Conti, Alfredo Crescenzi, Stefano Cusco, Verena De Angelis, Cesare Fiore, Alessandra Fucà, Stefano Lentini, Gian Marco Mattioli, Primo Pensi, Tiziano Scarponi e Massimo Sorbo.

Il Consiglio Direttivo dell’Omceo di Siena sarà invece così composto: Roberto Monaco (Presidente), Mario Elia (Vice Presidente), Roberto Falomi (Tesoriere), Giuseppe Marotta (Segretario), Silvia Bruchi, Giovanni Carriero, Flavio Civitelli, Giancarlo De Luca, Alfonso De Stefano, Giulia Manicone, Rossana Mancini, Marcello Montomoli, Fausto Pennarola, Elena Polato, Pierantonio Tosti, Massimo Bernini e Massimo Viviano.

A Livorno stati eletti Eliano Mariotti, Massimo Angeletti, Alessandro Ciari, Pasquale Cognetta, Francesco Genovesi, Vito Giudice, Guido Lardani, Antonio Luverà, Edoardo Micheletti, Paolo Nencini, Vincenzo Paroli, Graziella Pierini, Paolo Remo Fabio Piram, Ilo Vivaldi e Domenico Zucca.

Anche Rimini ha scelto i nuovi componenti del Consiglio Direttivo dell’Ordine: Maurizio Grossi (Presisente), Franco Mandolesi (Vicepresidente), Giovanni Cananzi (Segretario), Massimo Montesi (Tesoriere), Geo Agostini, Melchisede Bartolomei, Loreley Bianconi, Roberto Birocci, Pasquale Contento, Raffaella De Giovanni, Maurizio Della Marchina, Silvano Fattori, Marco Grassi, Anna Maria Laneve, Andrea Santarelli, Marco Vigna e Marco Magi.

Il Consiglio Direttivo dell’Omceo di Como sarà invece composto da Pierluigi Bianchi, Giovanni Corrado, Laura Iorio, Giovanni D’Ala, Luca Levrini, Daniele Lietti, Marco Malinverno, Massimo Mariani, Gianvincenzo Melfa, Gabriele Moltrasio, Gianfranco Prada, Giuseppe Enrico Rivolta, Paolo Rubera, Marina Russello, Licia Snider e Gianluigi Spata.

Fino al 2020 sarà Presidente dell’Ordine dei Medici di Ferrara Bruno Di Lascio. Il Vicepresidente sarà Rosa Maria Gaudio, segretario Marco Vaccari e Agostino Panajia sarà il tesoriere. Insieme a loro, faranno parte del Consiglio direttivo Roberto Altavilla, Maria Rosaria Ambrosio, Gabriele Anania, Andrea Bedetti, Benedetta Boari, Rosario Cultrera, Paolo Gruppillo, Vincenzo Matarese, Giovanna Pennacchio, Roberto Rizzati, Davide Onorio Zampini, Cesare Brugiapaglia e Giovanni Barbè.

I medici di La Spezia hanno scelto Salvatore Barbagallo come Presidente dell’Ordine, che sarà affiancato da Antonio Mannironi (Vicepresidente), Marco Santilli (Segretario), Enrico Battolla (tesoriere), Romolo Briglia, Enzo Ceragioli, Giampaolo Poletti, Alessandro Pratici, Alessio Romeo, Sandro Sanvenero e Rinaldo Tavilla.

Le elezioni si sono concluse anche a Vibo Valentia, dove sarà Presidente Antonino Maglia, Loredana Patrizia Pilegi sarà Vicepresidente, Tindarita Todaro sarà segretario e Giuseppe Crispino il tesoriere. I consiglieri eletti sono Francesco Andreacchi, Francesco Arena, Antonio Falduto, Domenico Franzè, Francesco Mio, Vincenzo Natale e Vincenzo Scarmozzino.

L’Omceo di Lecco sarà presieduto da Pierfranco Ravizza, affiancato dal Vicepresidente Carlo Rota, dal segretario Massimo Bergamini, dal tesoriere Micaela Villa e dai consiglieri Gianni Balza, Marcellino Arturo Bianchi, Elena Maria Bonfanti, Eleonora Casati, Alberto Codazzi, Paolo De Luca, Paola Ferrando, Luigi Fezzi, Silvano Pallavicini, Roberto Enrico Perroni, Elisa Pesenti, Cristina Pizzi e Mauro Somaschi.

Il Presidente dell’Ordine di Imperia per il prossimo triennio sarà Francesco Alberti; il Vicepresidente sarà Domenico Espugnato de Chiara, il Segretario Stefania Russo, il Tesoriere Carlo Berio e i Consiglieri Giovanni Amoretti, lando Barberio, Rodolfo Berro, Francescopaolo D’Adamo, Marco Montevecchi, Roberto Mureddu e Sonia Seno.

L’Ordine dei Medici di Pavia sarà presieduto da Claudio Lisi insieme al Vicepresidente Giovanni Belloni, al tesoriere Tommaso Mastropietro e al segretario Marco Giocada. I consiglieri eletti sono Andrea Bertolotti, Domenico Camassa, Pasquale de Cata, Giuseppe Di Giulio, Giuseppe Giuffrè, Laura Lanza, Paolo Lanzarini, Luigi Magnani, Alberto Matteo Marangon, Daniela Mino, Marco Pozzi, Pietro Claudio Rovescala e Gianluca Viarengo.

Iter concluso anche a Prato: i medici hanno scelto Francesco Sarubbi come Presidente, Guido Moradei come Vicepresidente, Giuseppe Magro sarà il Segretario ed Enrico Davalli il tesoriere. I consiglieri eletti sono Giuseppe Bellanti, Alessandro Benelli, Livio Benelli, Luigi Biancalani, Valentina Capacci, Pasquale Palumbo e Rosanna Sciumbata.

Il Consiglio Direttivo dell’Omceo di Catanzaro sarà composto da Vincenzo Antonio Ciconte, Giancarlo Valenti, Stefania Renne, Vincenzo Larussa, Alfonso Ciacci, Vincenzo Mario Arcuri, Nino Accorinti, Pasquale Puzzonia, Rosario Colace, Gennaro De Nardo, Giuseppe Caridi, Salvatore Pirrò, Caterina Laria, Giuseppina Rita Teresa La Chimia e Francesco Esposito.

Fino al 2020 sarà Presidente dell’Omceo di Piacenza Augusto Pagani. Oltre a lui, faranno parte del Consiglio Direttivo Roberto Scarpioni (Vicepresidente), Mauro Gandolfini (Tesoriere), Nicola Arcelli (Segretario), Annamaria Andena, Corinna Armentano, Maurizio Contini, Patrizia Gandolfi, Silvia Peveri, Antonio Tosciri e Marco Zuffi.

Con l’avvicinarsi della fine dell’anno, diventano sempre più densi i week end elettorali nelle città dove ancora si deve votare: dal 3 al 5 novembre sono convocati in seconda convocazione i medici di Foggia e in prima convocazione quelli di Crotone, mentre dal 4 al 6 si voterà a Reggio Calabria, Padova, Latina, Terni, Udine e Salerno (quest’ultima in seconda convocazione). A seguire, prima tornata per Pesaro dal 5 al 7 e seconda a Brescia e Monza e Brianza dal 10 al 12. Negli stessi giorni, si vota in prima convocazione anche a Trento.

Giornate intense saranno l’11, il 12 e il 13 novembre, quando si voterà a Taranto, Trieste, Verbano Cusio Ossola, Asti, Lecce, Cremona, Pordenone (in prima convocazione) e Ancona e Ravenna (in seconda convocazione). Tanti gli appuntamenti anche per il weekend successivo: dal 17 al 19 si vota in seconda convocazione a Treviso e Vicenza e in prima convocazione a Ragusa; dal 18 al 20 novembre invece si recheranno alle urne gli iscritti agli Ordini di Genova, Modena, Pisa, Sassari, Forlì-Cesena, Arezzo, Reggio Emilia, Chieti, Nuoro, Varese, Novara, Pescara (in seconda convocazione), Brindisi, Benevento, Belluno, Alessandria, Rieti Cagliari (in prima convocazione).

Sempre dal 18 al 20 si vota in seconda convocazione anche a Milano, dove i medici sono chiamati a scegliere tra la lista “Riscatto Medico”, guidata dal Presidente uscente Roberto Carlo Rossi, e la lista “Noi Medici”, capeggiata da Alberto Scanni e di cui fanno parte i “dissidenti” Giuseppe Bonfiglio, Pietro Marino e Luca Paglia, che intendono sfidare «i 40 anni di dominio incontrastato della Snami», come riferisce il Corriere.

Il 19, 20 e 21 novembre si voterà in seconda convocazione a Firenze, dove, come riportato dal Corriere fiorentino, gli iscritti sono chiamati a scegliere tra ben tre candidati: la Professoressa Teresita Mazzei, che ha ottenuto il sostegno di Anaao, Snami e Smi, oltre che degli universitari; Piero Tosi, ex direttore generale delle Scotte di Siena, appoggiato dalla Fimmg, Cimo e buona parte della pediatria; terzo in lizza, il Presidente regionale della Croce Rossa Pasquale Morano, che intende raccogliere i voti di chi vuole restare fuori dalla contrapposizione tra fazioni mediche. Dal 25 al 27 novembre sarà la volta di Gorizia e Lucca (in prima convocazione) e NapoliPistoia, Parma, Lucca e Bergamo (in seconda convocazione).

Infine, i medici iscritti all’Ordine di Vercelli e Sondrio potranno recarsi alle urne dal 2 al 4 dicembre. Giorni in cui si voterà in seconda convocazione, dulcis in fundo, anche a Roma: per la Presidenza dell’Ordine più grande d’Europa si fronteggiano gli schieramenti guidati dal Presidente uscente Giuseppe Lavra e la lista “Medici Uniti”.

Articoli correlati
Elezioni Ordini: al via le prime per via telematica. La guida al voto
Per supportare gli Ordini nel voto, la FNOMCeO ha pubblicato due manuali (per il voto elettronico e per quello telematico), le istruzioni in merito allo svolgimento delle operazioni di voto e il Regolamento
Commissione albo nazionale dietisti chiede un confronto con OMCeO Roma
Dopo la notizia dell’istituzione di una commissione su ruoli e competenze in ambito nutrizionale presso l’OMCeO di Roma, la Commissione d’albo nazionale dietisti ha scritto e chiesto un confronto allo stesso Ordine
di Marco Tonelli, Il presidente Commissione d'albo nazionale dietisti
Violenza di genere, anche piccole lesioni ai denti possono essere markers di un’aggressione
Dall’OMCeO di Napoli le nuove direttive per la formazione del personale sanitario. A odontoiatri e medici di Pronto Soccorso il ruolo di sentinelle per intercettare i primi segni. Formazione specifica anche sul piano della comunicazione
Governo, Magi (Omceo Roma): «Bene l’attenzione di Conte sulla sanità, ma serve lo sblocco del turnover»
Intervistato in occasione della fiducia in Senato, il presidente Omceo Roma, Antonio Magi commenta positivamente i programmi per la sanità esposti dal premier Conte e dal ministro della Salute, Roberto Speranza. Critico sull'utilizzo nei non specializzati in corsia, l'appello: «Non abbassare mai la qualità della professione»
«Non siamo un bancomat». Toti Amato (OMCeO Palermo) contro contenziosi temerari: «Premiare chi fa aggiornamento ECM»
Nuovo appuntamento degli Stati Generali FNOMCeO il 4 e 5 luglio. Ai microfoni di Sanità Informazione, Toti Amato, presidente Omceo Palermo e membro del Comitato Centrale FNOMCeO fa il punto della situazione e risponde agli attacchi contro i camici bianchi che arrivano dalle associazioni dei pazienti: «Con FNOMCeO siamo al lavoro per rafforzare il rapporto medico-paziente anche attraverso incentivi per chi adempie all’aggiornamento professionale, una garanzia per i cittadini»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 16 aprile, sono 139.109.041 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.986.608 i decessi. Ad oggi, oltre 840,94 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Salute

Vaccini, mai più dosi avanzate: come funzionano le “liste di sostituti” in Lombardia, Lazio e Campania

Le chiamano "panchine", sono le liste straordinarie che le Regioni utilizzano per ottimizzare le dosi dopo l'ordinanza di Figliuolo. Ma chi rientra tra coloro che verranno contattati?
di Federica Bosco e Gloria Frezza
Salute

Terapia domiciliare anti-Covid, guida all’uso dei farmaci

Antivirali, antitrombotici, antibiotici e cortisone: facciamo chiarezza con gli esperti della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) ed il dirigente medico in Medicina Interna presso l&rs...