Politica 27 Gennaio 2020 10:34

Digitalizzazione e piano del rischio, la sanità lombarda supera l’esame Corte dei Conti. Cajazzo: «Efficienza sì, ma finalizzata alla sicurezza»

L’appello del direttore generale del Welfare di Regione Lombardia al Governo: «Fateci gestire la sanità secondo una logica di adeguatezza di risposte al bisogno»

di Federica Bosco

La strada per la piena efficienza della Regione passa attraverso la digitalizzazione. La sanità Lombarda supera l’esame della Corte dei Conti, nonostante qualche difficoltà nel rispettare i tempi di approvazione del bilancio. Il plauso arriva dalla sezione controllo della Corte dei Conti della Lombardia e dal consigliere Marcello Degni, durante il convegno che ha analizzato proprio la situazione della sanità lombarda a quasi tre anni di distanza dall’entrata in vigore della Legge Gelli Bianco. Degni ha rilanciato sulla necessità di avere una digitalizzazione per avere una contabilità che risponda pienamente alla normativa vigente.

LEGGI ANCHE: LEGGE GELLI: A CHE PUNTO SIAMO? SICILIANO (TRIBUNALE MILANO): «MEDICI DA TUTELARE»

«Da un punto di vista finanziario sicuramente la sanità lombarda ha delle buone performance – ha ammesso Degni – c’è un forte processo di digitalizzazione all’interno del sistema sanitario lombardo che stiamo seguendo e che in alcune aziende è andato più avanti di altri. Quindi è necessario stimolare e fare in modo che le buone pratiche si estendano in tutto il sistema. La digitalizzazione è un fatto fondamentale, ad esempio,  nei quattro istituti di ricerca della Lombardia perché solo attraverso un sistema molto sofisticato si riesce a separare la ricerca dall’assistenza sanitaria ed avere una contabilità che risponda pienamente alla normativa vigente. In generale, la digitalizzazione è molto importante per il fascicolo sanitario, per controllare esattamente e per fare un’analisi raffinata dei costi standard, mentre per le funzioni complesse è necessario un livello molto alto di digitalizzazione».

«Ricordo che Regione Lombardia è una regione virtuosa, in equilibrio di bilancio per la sanità ormai da 15 anni – ha sottolineato Luigi Cajazzo, direttore generale assessorato Welfare – ad esempio, non può assumere personale medico e sanitario perché c’è un tetto di spesa ed è limitata negli investimenti tecnologici perché, anche qui, ci sono tetti di spesa. Quello che chiediamo noi fortemente è che all’interno di una cornice di assoluto equilibrio economico finanziario la regione possa gestire la sanità, non secondo una logica di silos, ma secondo una logica di adeguatezza di risposte al bisogno. Credo che sia una questione di buon senso  che ci viene riconosciuta su tutti i tavoli e speriamo davvero che il dibattito politico si evolva in senso positivo».

«Efficienza sì, ma finalizzata alla sicurezza» ha rimarcato il direttore Cajazzo, nel suo intervento alla Corte dei Conti durante il medesimo convegno. «La sicurezza delle cure è centrale nel dibattito politico – ha spiegato – e nell’affrontare le questioni tecniche che sempre più riguardano il mondo della sanità. Anche recenti scelte fatte da Regione, come la chiusura di alcuni punti nascite o di qualche terapia intensiva neonatale, sono state dettate non solo dalla volontà di uniformarci a criteri nazionali, ma soprattutto all’esigenza che avvertiamo in modo assoluto di garantire la sicurezza dei nostri pazienti».

«Nel 2020 la Regione Lombardia svilupperà ancor di più il modello di sicurezza delle cure – ha aggiunto Cajazzo – sia attraverso la partecipazione all’Osservatorio nazionale, sia attraverso i piani di rischio che annualmente vengono redatti e consolidati nelle nostre strutture. Attentamente sono monitorate dal centro di gestione del rischio che si è insediato nella direzione generale Welfare proprio in attuazione della legge Gelli» ha concluso.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Come deve essere effettuata dal Provider la verifica dell’apprendimento?
La verifica dell’apprendimento può essere effettuata con diversi strumenti: quesiti a scelta multipla o a risposta aperta, esame orale, esame pratico, produzione di un documento, realizzazione di un progetto, ecc. Se vengono usati i quesiti, devono essere standardizzati in almeno 3 quesiti per ogni credito ECM erogato e nel caso si predispongono quesiti a scelta […]
Sanità, Laboratorio Lombardia: a Milano per la prima volta confronto tra tutti i soggetti della filiera
L’appuntamento, dal titolo "Sanità Futura: quali prospettive per lo sviluppo del sistema lombardo?", è stata anche l’occasione per individuare le prossime iniziative in grado di supportare la messa a terra della riforma regionale del 2021 e del dm 77 sulla riorganizzazione della medicina territoriale
L’Intelligenza artificiale conquista l’Healthcare: cresce l’impiego in ricerca, diagnosi e cura
In occasione della Milano digital Week confronto tra protagonisti di design, Ai e digitale sull’impiego in sanità. Dalle app che dialogano con i pazienti, ai software che fanno interagire le strutture sanitarie, ma resta aperto il quesito sul consenso dei dati
Nel 2050 SSN non sostenibile senza interventi, nuovo report
La sanità pubblica non sarà sostenibile se non ci saranno interventi di correzione rispetto alle attuali dinamiche socio sanitarie. Questo è quanto emerso dal rapporto Meridiano Sanità realizzato da The European House - Ambrosetti e presentato a Roma
Numero chiuso, valorizzazione del medico, commissione Covid: parla Andrea Crisanti
Il senatore dem attacca: «Tasso di mortalità elevato perché alcune regioni hanno remato contro le decisioni del governo, ben venga commissione d’inchiesta». Per i medici chiede di rivedere il ‘tetto salariale’ e di essere più flessibili con l’età pensionistica: «Spesso vanno in pensione colleghi al top della loro carriera e professionalità. Perdiamo delle eccellenze e le regaliamo al privato»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 27 gennaio 2023, sono 669.913.624 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.821.347 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Come distinguere la tosse da Covid da quella da influenza?

La tosse da Covid è secca e irritante, quella da influenza tende invece a essere grassa. In ogni caso non esistono rimedi se non palliativi, come gli sciroppi lenitivi. No agli antibiotici: non...
Salute

Kraken, la nuova variante di Omicron dietro il boom di contagi negli Usa

Secondo il Cdc, Kraken ha più che raddoppiato il numero di contagi ogni settimana, passando dal 4% al 41% delle nuove infezioni