Voci della Sanità 24 Marzo 2020 10:18

«Urgenti chiarimenti e rispetto obblighi di legge». Cisl Medici Lazio scrive lettera alla Regione Lazio

Luciano Cifaldi, segretario generale del sindacato Cisl Medici Lazio, richiede urgenti chiarimenti e l’invito ad ottemperare agli obblighi derivanti dal D.Lgs. 81/2008 comprensivi dell’atto di diffida  alla Regione Lazio. Di seguito, il testo. LEGGI LA LETTERA ALLA REGIONE «La Cisl medici Lazio – si legge nella lettera – chiede di verificare se presso tutte le […]

Luciano Cifaldi, segretario generale del sindacato Cisl Medici Lazio, richiede urgenti chiarimenti e l’invito ad ottemperare agli obblighi derivanti dal D.Lgs. 81/2008 comprensivi dell’atto di diffida  alla Regione Lazio. Di seguito, il testo.

LEGGI LA LETTERA ALLA REGIONE

«La Cisl medici Lazio – si legge nella lettera – chiede di verificare se presso tutte le Aziende sia presente il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) e se è stata redatta, come prevede la normativa vigente, la Valutazione del rischio biologico trasmissione dell’infezione Covid 19 per il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) ex artt. 28 e 29 del D.Lgs. n. 81/2008 e ss.ii.mm. con le schede di valutazione dei rischi, le azioni migliorative, la programmazione degli interventi, l’individuazione dei responsabili dell’attuazione delle misure e le azioni di miglioramento da porre e poste in essere.

LEGGI ANCHE: «MANCANO MASCHERINE FFP2 E FFP3». CISL MEDICI LAZIO DIFFIDA L’ASSESSORE ALLA SANITÀ E IL DIRETTORE REGIONALE SALUTE

La Cisl medici Lazio evidenzia ad oggi – prosegue la lettera – tranne sporadiche eccezioni, la mancanza di informativa alle OO.SS. in merito alle azioni intraprese dalle Direzioni Generali relativamente al contenimento dell’infezione all’interno dei propri presidi sanitari in presenza di una così grave emergenza.

Considerato inoltre che l’esperienza di altre Regioni in Italia sembra deporre per l’evidenza che gli ospedali Covid 19 siano diventati fonti di espansione del contagio, la Cisl medici chiede di dettare disposizioni per la verifica in urgenza dei sistemi di aria condizionata centralizzata, laddove presenti, e degli impianti di condizionamento in generale in quanto l’assenza di specifici filtri potrebbe non impedire la diffusione in altre aree collegate allo stesso sistema.

LEGGI ANCHE: «BUONA FORTUNA A TUTTI NOI, MEDICI E OPERATORI SANITARI»

La Cisl medici evidenzia inoltre come non risultano essere stati ancora stabiliti dei criteri univoci per la mobilità interna del personale e si fa presente la grave problematica assicurativa che  potrebbe derivarne. Le assicurazioni per la responsabilità professionale infatti assicurano i dipendenti sulla base della loro specialità. Qualora gli stessi fossero adibiti a funzioni assistenziali diverse da quelle per cui è stata stipulata la polizza gli stessi non sarebbero più coperti dalla assicurazione.

La Cisl medici Lazio chiede a codesto Assessorato ed a codesta Direzione regionale – continua – di emettere disposizioni vincolanti per fare si che le Aziende sanitarie provvedano a pagare eventuali integrazioni di polizza qualora per gravi carenze di organico dimostrate i dipendenti fossero assegnati a compiti assistenziali diversi da quelli propri della loro specialità. Qualsiasi trasferimento di personale dalla sua sede di servizio deve poi essere preceduto da un congruo periodo di formazione onde evitare problemi per lo stesso dipendente o per l’utenza.

Tanto premesso la Cisl medici Lazio come sopra rappresentata invita  le SS.LL., ciascuna per quanto di competenza, ad adottare gli opportuni atti, a rispondere ai quesiti posti, nonché a fornire la documentazione richiesta entro 5 (cinque) giorni dal ricevimento del presente atto. Diffida le SS.LL., ciascuna per quanto di competenza, che a tanto non ottemperando entro i termini di legge dal ricevimento della presente, ne sarà data comunicazione alle competenti Autorità».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Disagio lavorativo e mancanza di organizzazione: ecco cosa vuole dire essere medici in Campania ai tempi del Covid
Il sondaggio di Anaao Campania ha evidenziato una scarsa formazione per la gestione dell’emergenza e numerose carenze procedurali
Covid-19, la denuncia degli Igienisti dentali di Roma: «Docenti e amministrativi vaccinati prima di noi»
«Gli Igienisti dentali e gli altri professionisti sanitari non sono stati ancora contattati dalle proprie Asl e sono ancora in preoccupante attesa. Alla luce di quest’ultimo dato, nasce l’esigenza di promuovere il più presto possibile un iter per una vaccinazione di massa della categoria» spiega in una nota la Commissione d'Albo degli igienisti dentali di Roma e provincia
Cisl Lazio: «Sì agli incentivi a specialisti e specializzandi per svolgere la propria attività nelle province del Lazio»
«La Cisl Medici Lazio ha letto con estremo interesse la proposta della consigliera Eleonora Mattia, Presidente della IX Commissione – Lavoro, formazione, politiche giovanili, pari opportunità, istruzione, diritto allo studio, che in una mozione al Consiglio regionale del Lazio avente ad oggetto “incentivi ai medici specialisti e agli specializzandi per svolgere la propria attività nelle […]
Campagna vaccinale anti-Covid, il ruolo delle farmacie ospedaliere
Chi è e cosa fa il farmacista ospedaliero? Lo abbiamo chiesto a Gabriele Savini, dirigente farmacista presso l’Ospedale di Tivoli Asl Roma 5, che ci ha spiegato in particolare in che modo la farmacia ospedaliera è stata coinvolta nella campagna vaccinale anti-Covid in corso.   Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato
di Vanessa Seffer, Uff. stampa Cisl Medici Lazio
Smi-Lazio firma l’accordo regionale per la vaccinazione anti SARS-CoV-2 con forti critiche
di Ermanno De Fazi, vice segretario Smi-Lazio
di Ermanno De Fazi, vice segretario Smi-Lazio
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 4 marzo, sono 115.199.608 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.560.287 i decessi. Ad oggi, oltre 268,57 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata da...
Cause

Dermatologa condannata a pagare 90mila euro, l’assicurazione le nega la copertura: «Colleghi, attenzione alla clausola claims made»

In Italia succede che un medico possa pagare per anni un’assicurazione che poi, nel momento in cui riceve una richiesta risarcitoria, non vale più. Una stortura che potrebbe essere risolt...
Diritto

Se l’operatore sanitario non è vaccinato può essere licenziato? E in caso di contagio sul lavoro, l’INAIL paga? Le risposte dell’esperto

La campagna vaccinale contro il Covid-19 continua tra mille difficoltà. Cosa succede al lavoratore che rifiuta di vaccinarsi? L’azienda può prendere provvedimenti? Parla l’av...