Voci della Sanità 3 Giugno 2020

Ospedale Israelitico: disponibile il Test sierologico per Coronavirus

«L’Ospedale Israelitico, da sempre all’avanguardia nell’adeguare all’evoluzione delle conoscenze e delle tecnologie mediche la propria offerta di servizi alla cittadinanza, e attento a soddisfarne aspettative e necessità, ha chiesto alla Regione Lazio ed ha da questa ottenuto, con determinazione n° G05717 del 13 maggio 2020, che il suo Laboratorio di Analisi Cliniche venisse inserito nella […]

«L’Ospedale Israelitico, da sempre all’avanguardia nell’adeguare all’evoluzione delle conoscenze e delle tecnologie mediche la propria offerta di servizi alla cittadinanza, e attento a soddisfarne aspettative e necessità, ha chiesto alla Regione Lazio ed ha da questa ottenuto, con determinazione n° G05717 del 13 maggio 2020, che il suo Laboratorio di Analisi Cliniche venisse inserito nella rete dei laboratori autorizzati all’effettuazione dei test sierologici per la ricerca delle immunoglobuline G (IgG) Anti-SARS-CoV-2, dalla stessa Regione individuate quale riferimento di avvenuta esposizione al virus». E’ quanto si legge in una nota dell’ospedale romano.

LEGGI ANCHE: TEST SIEROLOGICI, LE AUDIZIONI IN SENATO. PARISI (LINCEI): «MANCA NORMA CHE RENDA DATI DISPONIBILI A TUTTA LA COMUNITÀ SCIENTIFICA»

«La metodica CLIA (CHEMILUMINESCENCE IMMUNOASSAYS) da noi utilizzata, effettuata su prelievo venoso, insieme all’altra metodica ELISA (ENZYME LINKED IMMUNOSORBENT ASSAY), è stata identificata dalla Regione Lazio come in grado di offrire le maggiori garanzie di attendibilità in termini di sensibilità, specificità, e standardizzazione. Il test sierologico – prosegue – si effettua secondo le seguenti modalità: l’utente deve presentarsi in ospedale munito di tessera sanitaria e prescrizione su ricetta bianca del Medico Curante (Medico di Medicina Generale, Pediatra di Libera Scelta, Specialista, Medico Competente…); l’esame è a totale carico dell’utente ed il costo è pari a € 40,00. Ai nuclei familiari verrà applicato uno sconto del 10%. Il prelievo di sangue venoso per il test viene effettuato dal lunedì al venerdì, dalle ore 10:30 alle ore 12:00, senza appuntamento, presso la sala prelievi, situata al piano terra dell’Ospedale Israelitico, in Via Fulda 14 a Roma».

«Ai fini dell’esecuzione dell’esame, l’utente dovrà preventivamente sottoscrivere il consenso informato previsto dalla Regione Lazio. Il referto sarà disponibile entro 48 ore dal prelievo ed inviato per via telematica e all’utente saranno fornite le credenziali di accesso per il ritiro online».

«La presenza di IgG (positività del test) attesta l’avvenuto contatto col virus. In questo caso – conclude – l’utente avrà l’obbligo di informare tempestivamente il proprio Medico di Medicina Generale, per l’effettuazione del tampone naso-oro-faringeo a carico del SSN. Nel referto saranno comunque fornite tutte le informazioni riguardanti le azioni ed i comportamenti che il paziente dovrà adottare».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Arrivi da Paesi extra Ue ed extra Schengen, Speranza: «Urgenti nuove misure rigorose»
La lettera del ministro della Salute al Commissario Ue Stella Kyriakides e al presidente del Consiglio dei ministri della Salute Jens Spahn: «Serve maggior coordinamento tra gli Stati membri»
La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia
All’8 luglio, sono 11.838.384 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 544.414 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 8 luglio: nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul nostro territorio, a oggi, 8 luglio, il totale delle persone che hanno contratto il virus […]
Il software intelligente che monitora la salute per tornare in ufficio in sicurezza
Ideato e promosso da un gruppo di aziende sotto il coordinamento di Technogenetics, il kit prevede test sierologico rapido e software per rilevare temperatura, saturazione dell’ossigeno e battito cardiaco
di Federica Bosco
Assistenza Domiciliare Integrata, solo il 2,7% degli over 65 ne beneficia. Bernabei (Italia Longeva): «Investire in formazione e tecnologia»
Al webinar "Assistenza Domiciliare Integrata (ADI): ripensare modelli e strumenti a partire da quanto imparato in emergenza” anche la Sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa: «Nel Dl Rilancio stanziamento senza precedenti di 734 mln di euro»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

All’8 luglio, sono 11.838.384 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 544.414 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 8 luglio: nell’ambi...
Diritto

Pensioni, la Cassazione: «Necessaria richiesta per lavorare fino a 67 anni». Altrimenti due anni di attesa per il primo assegno

Il rischio per il lavoratore è di essere sollevato dall’incarico al compimento dei 65 anni, senza ricevere la pensione. Possibile eccessiva riduzione degli organici in sanità
Lavoro

Riforma sistema 118, le posizioni (opposte) di medici dell’Emergenza e SIS 118

Presentato al Senato il Ddl di riforma del 118: prevede organici propri e un sistema dipartimentale. Ma è scontro tra Balzanelli (SIS 118) e Manca (Simeu)