Voci della Sanità 22 Gennaio 2020 12:45

Napoli, al Policlinico Vanvitelli nuova sala d’attesa per il Centro regionale di diabetologia pediatrica

Venerdì 24 gennaio 2020, alle ore 15.00, avrà luogo l’inaugurazione della nuova sala d’attesa del Reparto di Diabetologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “Luigi Vanvitelli” di Napoli. Le pareti bianche hanno fatto posto al mare popolato da pesci sorridenti e alghe amiche che tentano di rendere meno difficile la permanenza del bambino in ospedale. Ma non […]

Venerdì 24 gennaio 2020, alle ore 15.00, avrà luogo l’inaugurazione della nuova sala d’attesa del Reparto di Diabetologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “Luigi Vanvitelli” di Napoli.

Le pareti bianche hanno fatto posto al mare popolato da pesci sorridenti e alghe amiche che tentano di rendere meno difficile la permanenza del bambino in ospedale. Ma non finisce qui: ha fatto capolino anche un piccolo acquario, vero, che rapisce l’attenzione dei piccoli pazienti. Visto il tema marino non poteva mancare, in qualità di testimonial, Monica Priore, prima nuotatrice con diabete in Europa ad attraversare lo Stretto di Messina che ha partecipato ai Mondiali di nuoto e ai Word Master Games di Torino. Ha scritto un libro per raccontare la propria esperienza. Collabora con la Società Italiana di diabetologia ed è stata insignita del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Il Reparto di Diabetologia pediatrica della AOU Vanvitelli è Centro di Riferimento regionale di diabetologia pediatrica e Centro di eccellenza nazionale per lo studio e l’applicazione delle tecnologie nella terapia e nella gestione del diabete. Il team è composto da quattro diabetologi pediatri; tre infermieri dedicati, una psicologa, due nutrizionisti. All’interno del Centro vi sono maestri che seguono i piccoli nel percorso scolastico per non far perdere loro lezioni e apprendimento.

L’evento rappresenta anche l’occasione per illustrare ai genitori l’esito di uno Studio sperimentale, condotto l’anno scorso, che ha confrontato gli effetti sulla glicemia di un alimento cucinato con lievitazioni diverse.

Alla inaugurazione prenderanno parte: il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “Luigi Vanvitelli”, il dottore Antonio Giordano; il Rettore della Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, il professore Giuseppe Paolisso; il Prorettore della Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, il professore Gianfranco Nicoletti; il Direttore DAI Materno Infantile e Direttore dell’UOC Pediatria generale e Specialistica dell’AOU “Luigi Vanvitelli”, il professore Emanuele Miraglia del Giudice; il Reparto è Centro di riferimento regionale per la diabetologia pediatrica: il referente è il professore Dario Iafusco; il Dirigente dell’Area Materno infantile della Regione Campania, il dottor Pietro Buono; la Presidente della Commissione diabetologica della Regione Campania, la dottoressa Tiziana Spinosa; Andrea Adamo ed Erminio Cappiello, i due papà che hanno donato, rispettivamente, le decorazioni per le pareti e l’acquario; i genitori con i loro “super-eroi di tipo 1”.

Articoli correlati
Quando e perché il cibo può fare paura fino a diventare fobia. Il parere dell’esperto
Gianluca Castelnuovo, psicologo, dirige il centro specializzato dell’istituto Auxologico di Milano: «La citofobia colpisce in particolare i bambini, l’età media è di 12,9 anni, l’insorgenza della patologia è determinata da un evento traumatico. È bene rivolgersi ad un centro specializzato dove esiste una interdisciplinarità tra professionisti»
Covid-19: il superpotere dei bambini è nel naso, ma con Omicron non funziona
Uno studio australiano dimostra che l’epitelio nasale dei più piccoli è capace di “bloccare” l’infezione da Covid-19 inibendo la replicazione del ceppo originario del coronavirus Sars-CoV-2, fino alla variante Delta. Capacità che, però, sembrerebbe del tutto sparita con la variante Omicron
Viaggiare in sicurezza. Ad ogni bambino il suo seggiolino: come scegliere quello giusto
Altroconsumo ne ha testati 165, l’esperta: «Li abbiamo messi a dura prova, a velocità e decelerazioni più severe di quelle utilizzare durante i comuni test che verificano la presenza dei requisiti minimi di legge necessari all’omologazione». Ecco chi ha vinto la medaglia d’oro
Epatite misteriosa, virus solitamente «innocuo» all’origine dell’epidemia
Due studi britannici hanno individuato il virus adeno-associato 2 come possibile causa dell'epatite misteriosa che ha colpito oltre mille bambini in tutto il mondo. L'infezione Covid-19 viene scagionata
Bambini: sport anche in estate? Lo specialista dice sì, ma con qualche accorgimento
Il sudore non va mai temuto, l’esperto: «È l’assenza di sudorazione durante l’attività fisica a dover destare preoccupazione e non il contrario»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale