Voci della Sanità 15 Aprile 2020 17:39

Coronavirus, Rostan e De Filippo (Iv): «Anticipare campagna antinfluenzale, a rischio scorte vaccini»

«Sarebbe opportuno muoversi per tempo e, ove possibile, verificare anche lo stimolo ad una produzione vaccinale autonoma del Paese da parte di aziende farmaceutiche italiane» sottolineano i due deputati di Italia Viva

«Stiamo imparando sulla nostra pelle che i virus vanno sconfitti giocando d’anticipo. Abbiamo presentato un’interrogazione  al ministro per la Salute  chiedendo di anticipare la campagna vaccinale 2020-2021 sull’influenza allargando anche la quota generazionale con la previsione dell’abbassamento del limite di età.  La riteniamo una misura necessaria per due ordini di motivi. Il primo è legato all’emergenza sanitaria in corso a causa del virus Sars-Cov 2 che rende indispensabile organizzare in modo capillare e con un largo anticipo la campagna vaccinale tenendo presenti le difficoltà estreme per gli anziani di potersi recare negli ambulatori e nelle strutture delle Asl per vaccinarsi. Il secondo è dovuto al fatto che l’Italia non ha una sua capacità autonoma di produzione dei vaccini antinfluenzali e deve necessariamente rivolgersi a multinazionali estere per gli approvvigionamenti. Operazione molto più complessa, adesso, poiché l’emergenza coronavirus sta già spingendo diversi Paesi, in particolare quelli dell’emisfero australe, che stagionalmente hanno l’epidemia anticipatamente rispetto alle nostre aree, a richiedere maggiori scorte di vaccini anche perché intendono allargarne le coperture di popolazione rispetto agli anni precedenti. Il rischio è di rimanere noi senza. L’invito al governo di farsi trovare pronto per questa evenienza, formulato anche dalla Federazione dei medici di medicina generale (Fimmg) non sia sottovalutato». Queste le parole dei deputati di Italia Viva Michela Rostan e Vito De Filippo.

«Viste le difficoltà evidenziate nelle forniture di Dpi, ventilatori o attrezzature sanitarie in genere – hanno proseguito Rostan e De Filippo –  sarebbe opportuno muoversi per tempo e, ove possibile, verificare anche lo stimolo ad una produzione vaccinale autonoma del Paese da parte di aziende farmaceutiche italiane. Lo riteniamo un passo fondamentale per prepararci  alle nuove sfide che la natura ci lancia assieme, ovviamente, all’incremento dei fondi per la ricerca».

Articoli correlati
Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo
Al 18 ottobre, sono 240.692.909 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.898.901 i decessi. Ad oggi, oltre 6,61 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I casi in Italia Il bollettino di oggi (18 ottobre): Ad oggi in Italia il totale delle persone […]
SARS-CoV-2, Clerici (Uni Milano): «Evolve in modo non favorevole. Vaccino unica arma che abbiamo»
Una ricerca dell’IRCCS Eugenio Medea e dell’Università degli Studi di Milano ha preso in esame più di 800 mila sequenze di SARS-CoV-2
di Federica Bosco
Vaccini, Rostan (Misto): «Obbligo vaccinale per il personale scolastico è scelta di responsabilità»
«Introdurre l’obbligo vaccinale per il personale scolastico è una scelta di responsabilità assolutamente in linea con la strategia di prevenzione e contrasto adottata dal governo Draghi con il supporto del Commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo. L’emergenza Covid-19 non è affatto superata e non possiamo consentirci l’esplosione di nuovi cluster alla ripresa dell’anno scolastico. Chi tenta […]
Family Act, la relazione di Vito De Filippo (Pd): «Ecco come sosterremo la famiglia»
Vi proponiamo ampi stralci della relazione che accompagna il provvedimento in esame alla Camera dei deputati “Deleghe al Governo per il sostegno e la valorizzazione della famiglia (C. 2561)” detto anche “Family Act” ad opera del relatore Vito De Filippo (Pd): tra gli obiettivi della legge delega quello di sostenere l’occupazione femminile e la genitorialità, […]
Covid 19, Rostan: «Seguire Macron su Green Pass, emergenza non è finita»
«La tutela della salute pubblica deve rimanere il primo e unico obiettivo per la nostra comunità» sottolinea la Vice Presidente della Commissione Affari Sociali
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 18 ottobre, sono 240.692.909 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.898.901 i decessi. Ad oggi, oltre 6,61 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Formazione ECM, Sileri: «Tre mesi per recuperare trienni passati, poi controlli e sanzioni a irregolari»

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ricorda la scadenza della proroga dei trienni formativi 2014-2016 e 2017-2019 prevista per il 31 dicembre 2021, e chiarisce: «Non ci saranno altre...
Lavoro

Esonero contributivo Enpam, c’è tempo fino al 31 ottobre. Come funziona

Chi può accedere all'esonero contributivo per gli iscritti Enpam che arriva fino a 3mila euro?