Voci della Sanità 7 Maggio 2019

Frenare l’asma è possibile. Parte ASMAZEROweek, con visite gratuite nei Centri Specializzati di tutta Italia

ASMAZEROweek è un evento a carattere nazionale di consulenze specialistiche gratuite per pazienti con asma. Dal 3 al 7 giungo 2019 le persone affette da asma potranno infatti recarsi presso numerosi Centri specialistici presenti sul territorio per effettuare una valutazione di controllo dello stato della patologia e ricevere informazioni utili alla sua gestione. ASMAZEROweek è […]

ASMAZEROweek è un evento a carattere nazionale di consulenze specialistiche gratuite per pazienti con asma. Dal 3 al 7 giungo 2019 le persone affette da asma potranno infatti recarsi presso numerosi Centri specialistici presenti sul territorio per effettuare una valutazione di controllo dello stato della patologia e ricevere informazioni utili alla sua gestione.

ASMAZEROweek è promossa da FederASMA e ALLERGIE Onlus – Federazione Italiana Pazienti, con il patrocinio della Società Italiana di Allergologia, Asma ed Immunologia Clinica (SIAAIC) e della Società Italiana di Pneumologia (SIP/IRS).

L’evento si propone di informare pazienti e opinione pubblica sull’asma, la sua natura e le sue forme, nonché la possibilità di ridurne l’impatto sulla vita quotidiana. Intende inoltre sensibilizzare i pazienti circa l’importanza e la possibilità di prevenire gli attacchi d’asma con appropriate strategie di comportamento e trattamento, definite in un rapporto di fiducia e collaborazione con i propri medici.

Prenotare la consulenza specialistica è molto semplice. Le persone con diagnosi di asma dovranno chiamare il Numero Verde 800 628989, attivo dal 7 maggio, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18. Individuato con il paziente il Centro specialistico per lui più comodo, il Call Centre del Numero Verde procederà direttamente alla prenotazione dell’appuntamento o fornirà le opportune informazioni di contatto. ASMAZEROweek è resa possibile dall’opera volontaria e gratuita degli Specialisti aderenti; per questo, i posti disponibili presso ciascun Centro saranno limitati (circa 40) e i calendari precisi per l’effettuazione delle visite di controllo (giorni e orari tra il 3 e il 7 giugno) diversi da Centro a Centro.

Prenotato l’appuntamento, il paziente dovrà poi semplicemente presentarsi all’ora concordata presso il Centro scelto, senza l’impegnativa del Medico di famiglia. Il controllo gratuito si svolgerà con le modalità che lo Specialista riterrà più opportune in base alla sua esperienza e alle caratteristiche di ciascun paziente, con o senza il supporto di esami strumentali. Al termine della consulenza, il paziente riceverà dallo Specialista un parere scritto, con l’eventuale indicazione di ulteriori approfondimenti e consigli per gestire al meglio la malattia.

Lista Centri

Articoli correlati
Pediatri, Biasci (Fimp): «Chiediamo l’estensione del vaccino antinfluenzale ai bambini e di poter prescrivere i tamponi per Sars-Cov-2»
«Se rileviamo casi sospetti dobbiamo avere la certezza dell’effettuazione del tampone diagnostico. Senza una diagnosi precisa non potremo far tornare i bambini a scuola». E su Kawasaki: «Abbiamo raccolto un’anomala frequenza di manifestazioni cutanee simil geloni ma è ancora presto per correlazione con Covid-19». Così il presidente della Federazione italiana medici pediatri
Covid-19 e fase 2, Fiorillo (Sips): «Bilanciare la voglia di ripartire con la paura della nuova realtà»
«Trasformare un’esperienza negativa in un’opportunità di crescita “post-traumatica” e riflessione sociale. Per ridurre gli effetti a lungo termine della quarantena dobbiamo riappropriarci del nostro tempo e valorizzare le cose realmente importanti». Così Andrea Fiorillo, Professore di Psichiatria presso l’Università della Campania “L. Vanvitelli”
Coronavirus: Fondo Est in campo per oltre 1 milione di lavoratori a rischio cassa integrazione
Assistenza garantita ed estesa per i dipendenti iscritti, sostegno alle aziende, pacchetto Emergenza Covid-19 per i contagiati: ecco le misure messe in campo da Fondo Est, ente di assistenza sanitaria integrativa del commercio, del turismo, dei servizi e dei settori affini
Degenza di Sorveglianza: apre a Milano il primo reparto per pazienti Covid-19 con sintomi lievi
Venti posti letto all’Ospedale San Paolo per assistere pazienti positivi che non possono restare al proprio domicilio
Covid-19, ritardi nei tamponi e mancata assistenza domiciliare. Tanti gli sfoghi online dei contagiati
La storia del professor Valli, deceduto a Roma, che aveva denunciato accessi differenziati ai tamponi per la ricerca del Coronavirus nonostante i sintomi conclamati. Numerose le testimonianze di cittadini abbandonati a se stessi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 1 giugno, sono 6.185.523 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 372.377 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino delle ore 18:00 del 31 maggio: Ne...
Lavoro

Covid-19 e Fase 2, come prevenire il contagio: ecco il vademecum per gli operatori sanitari

Le misure di protezione per gli operatori e i pazienti, l’organizzazione degli spazi di lavoro, la guida al corretto utilizzo dei Dpi, il triage telefonico, la sanificazione e la disinfezione degli ...
Salute

Covid-19 e terapia al plasma, facciamo chiarezza con il presidente del Policlinico San Matteo: «Tutti guariti i pazienti trattati a Pavia e Mantova»

Venturi: «Oggi l’unica possibilità di superare questo virus deriva dalla risposta del nostro sistema immunitario». E aggiunge: «Il 10% dei lombardi positivi ai test sierologici con anticorpi neu...
di Federica Bosco