Mondo 10 Aprile 2020 09:24

Covid-19, in Francia pochi tamponi, diagnosi con Tac e ospedali dedicati ai malati di Coronavirus

Il racconto di Andrea, chirurgo italiano a Parigi: «Ci affidiamo all‘ossigenoterapia in attesa dei risultati del grande studio Discovery che dirà quali farmaci funzionano»

di Federica Bosco
Covid-19, in Francia pochi tamponi, diagnosi con Tac e ospedali dedicati ai malati di Coronavirus

Pochi tamponi, ma diagnosi con la tac. In Francia la battaglia contro il Coronavirus si inizia a combattere dalla radiologia e prosegue in ospedali destinati esclusivamente ai malati di Covid-19, come emerge dal racconto di Andrea, 35 anni, chirurgo romano che lavora in un ospedale Covid nei pressi di Parigi.

Com’è cambiata la vita in Francia con l’emergenza Covid-19?

«Tutto è cambiato da quando è iniziato il confinamento, ovvero da circa un mese, prima più blando, ora più stringente e funziona. Sono aperti i supermercati, non ci sono molte persone in giro e anche i trasporti hanno ridotto il numero dei treni così come la metro. In ospedale rispetto alla scorsa settimana si sono ridotti i numeri dei pazienti ricoverati, insomma c’è un lieve calo».

Vengono fatti i tamponi a chi manifesta sintomi?

«No, vengono fatti solo ai pazienti con gravi sintomi respiratori dove c’è un forte dubbio. Ai pazienti che arrivano in ospedale facciamo invece la Tac al torace. Se è positiva non facciamo il tampone, se è dubbia allora facciamo il tampone. E poi c’è tutta una filiera di pazienti che vengono in ambulatorio, che arrivano con sintomi respiratori lievi, vengono visitati da un medico negli ambulatori, fanno il tampone e poi vengono rimandati a casa».

LEGGI ANCHE: L’APPELLO A MACRON DI 200 MEDICI ITALIANI IN FRANCIA: «PIÙ CONSAPEVOLEZZA DEL PERICOLO E PIÙ TUTELE»

Come sono curati i pazienti Covid?

«In pratica con l’ossigenoterapia, che consiste in una cura dei sintomi, perché ad oggi non ci sono farmaci adatti a trattare questa malattia».

Gli antivirali vengono usati?

«Nel mio ospedale no, perché poi cambiano a seconda dei protocolli firmati dagli infettivologi del posto. Nel nostro caso non vengono utilizzati».

Non è impiegata la terapia del virologo francese Raoult che utilizza la clorochina e dice di guarire i malati di Covid in una settimana?

«No, lui utilizza questo farmaco che si chiama Plaquenil e ha fatto uno studio con un numero di pazienti limitato e con sintomi leggeri dove non c’è un gruppo controllo, e ha visto che una buona percentuale di pazienti rispondeva e tornavano a casa, guarivano insomma. Ora in Francia c’è un enorme studio che si chiama Discovery, al cui interno ci sono tantissimi centri e  dove vengono testati tutti i possibili rimedi farmacologici, quindi alla fine di questo studio vedremo quello che funziona veramente».

 

Articoli correlati
Via libera alla Certificazione verde Covid-19 in Italia
L’Italia anticipa la diffusione del documento digitale che rende più semplice l'accesso ad eventi e strutture in Italia e che faciliterà dal 1° luglio gli spostamenti in Europa. Tutte le informazioni
Allarme SIRU: «Natalità in calo, ritorniamo a prenderci cura della fertilità»
Antonino Guglielmino, presidente della SIRU: «Recuperiamo visite e interventi rimandati, ma soprattutto creiamo iniziative a favore del grave calo di desiderio di genitorialità»
Iannelli (FAVO): «Reddito di ultima istanza Covid riconosciuto ai lavoratori autonomi e liberi professionisti invalidi»
di Avv. Elisabetta Iannelli, Segretario Generale FAVO e V. Presidente Aimac
di Avv. Elisabetta Iannelli, Segretario Generale FAVO e V. Presidente Aimac
Covid-19, Palamara (ISS): «No a terrorismo su varianti, primo obiettivo rafforzare piano sequenziamenti»
La nuova direttrice del dipartimento malattie infettive dell’ISS tra i protagonisti dell'incontro "Infodemia da Covid-19: cronache di un’emergenza mediatica" organizzato dall'università Sapienza di Roma
Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo
Al 17 giugno, sono 177.043.245 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.833.075 i decessi. Ad oggi, oltre 2,44 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 17 giugno: Ad oggi in Italia il totale delle persone che hanno […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 17 giugno, sono 177.043.245 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.833.075 i decessi. Ad oggi, oltre 2,44 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Cause

Medico condannato a pagare 25mila euro di provvisionale. L’Azienda lo lascia solo

Dopo una condanna in sede penale di primo grado, un camice bianco ha chiesto sostegno alla direzione sanitaria, che gliel’ha negato: «Quel che è successo a me potrebbe succedere a t...
Ecm

Professionisti non in regola con gli ECM, Monaco (FNOMCeO): «Ordini dovranno applicare la legge»

Il segretario della Federazione degli Ordini dei Medici ricorda scadenze e adempimenti per non incappare in spiacevoli conseguenze. Poi guarda al futuro del sistema ECM