Mondo 18 Giugno 2018 10:36

OMS, ecco nuove classificazioni internazionali: inserita dipendenza da videogiochi e “arriva” la medicina tradizionale

La classificazione ICD è lo strumento che consente ai professionisti del mondo sanitario di parlare una lingua comune e di condividere informazioni con colleghi di tutto il mondo. La versione aggiornata verrà presentata a maggio 2019 all’Assemblea mondiale della sanità ed entrerà in vigore dal primo gennaio 2022

OMS, ecco nuove classificazioni internazionali: inserita dipendenza da videogiochi e “arriva” la medicina tradizionale

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha presentato la nuova classificazione internazionale delle malattie (ICD-11). Tra i nuovi capitoli che sono stati inseriti figura la medicina tradizionale, cui si affidano milioni di persone in tutto il mondo ma che non era mai entrata a far parte del sistema. Un’altra sezione dedicata alla salute sessuale riunisce patologie che erano state precedentemente categorizzate in altri modi: il disturbo di identità di genere, ad esempio, rientrava tra le malattie mentali. Infine, come annunciato mesi fa, l’utilizzo compulsivo di videogiochi è stato incluso nella sezione dedicata alle dipendenze.       

L’aggiornamento che è stato presentato ha richiesto più di dieci anni di lavoro e una partecipazione senza precedenti degli operatori sanitari che hanno inviato più di 10mila proposte di modifica. Questa versione è migliorata sotto diversi aspetti rispetto alle precedenti: riflette ovviamente i progressi compiuti dalla medicina e dalla ricerca scientifica e permetterà di collezionare meglio i dati che riguardano la sicurezza in sanità, rendendo identificabili e limitabili quegli eventi non necessari che possono causare danni alla salute. Per la prima volta, inoltre, la classificazione è completamente elettronica ed è molto più semplice da consultare.

L’ICD-11 verrà presentata a maggio 2019 all’Assemblea mondiale della sanità per l’adozione da parte degli stati membri ed entrerà in vigore dal primo gennaio 2022. La versione presentata è un’anteprima che consente agli stati di iniziare a conoscere la nuova classificazione, preparare le traduzioni necessarie e formare gli operatori sanitari per utilizzarla.

La classificazione ICD è lo strumento utilizzato per identificare i trend e le statistiche di salute in tutto il mondo e contiene 55mila codici unici di lesioni, malattie e cause di morte. Consente ai professionisti del mondo sanitario di parlare una lingua comune e di condividere informazioni con colleghi di tutto il globo. È anche lo strumento utilizzato dalle assicurazioni sanitarie per i rimborsi che dipendono dal codice ICD, dai programmi sanitari nazionali e da coloro che monitorano i progressi della salute globale e determinano la distribuzione delle risorse ad essa destinate.

«L’Organizzazione Mondiale della Sanità è molto fiera della classificazione internazionale delle malattie – ha dichiarato il Direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus -. Ci aiuta molto a capire cosa fa ammalare o morire le persone e ad agire di conseguenza, prevenendo la sofferenza e salvando molte vite».

LEGGI ANCHE: OMS, AL VIA L’ASSEMBLEA MONDIALE. L’AGENDA DEL DIRETTORE TEDROS: PIÙ’ SANITÀ PER TRE MILIARDI DI PERSONE 

Articoli correlati
Igiene delle mani, l’OMS dedica la Giornata mondiale agli operatori sanitari: «Pochi secondi possono salvare vite»
Nei paesi a basso reddito solo 1 operatore sanitario su 10 pratica un'igiene delle mani adeguata. Cavallo (Assistenti sanitari): «Azione importante anche nell'atto della vaccinazione»
I fumatori rischiano più degli altri di ammalarsi di Covid-19?
È una domanda che chiunque abbia il vizio o l’abitudine a consumare sigarette si sarà fatto almeno una volta durante questo anno di pandemia. La risposta dell’Organizzazione Mondiale della Sanità
Origine virus, team Oms a Wuhan: «Servono ulteriori studi, ma laboratorio ipotesi meno probabile»
Arriva il primo report della missione Oms in Cina per trovare l'origine della pandemia. Ancora molti gli interrogativi, ma l'ipotesi di laboratorio sembra la meno indicata
Un trattato internazionale per prepararci alle prossime emergenze sanitarie
L'appello è stato firmato dai leader di 25 Paesi del mondo: «Rafforzare la capacità e la resilienza nazionali, regionali e globali. Nessuno può farcela da solo»
Covid-19, l’OMS boccia l’idrossiclorochina: «Ricerca si concentri su altri farmaci»
L’Organizzazione Mondiale della Sanità: «No ad uso in prevenzione: non evita l’infezione e non riduce ricoveri e decessi»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 13 maggio, sono 160.469.865 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.331.823 i decessi. Ad oggi, oltre 1,35 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Cause

Medico denuncia per diffamazione paziente che lo aveva portato in tribunale per lesioni personali. Risarcito

Donna denuncia penalmente dermatologo ma l’accusa cade. Il medico avvia a sua volta un iter processuale verso la paziente che lo aveva accusato pubblicamente. «Una sentenza che farà...