Meteo 7 febbraio 2019

Vicenza, ritorna la “giornata di raccolta del farmaco” in circa 50 farmacie

Sabato 9 febbraio ritorna l’appuntamento con la Giornata di Raccolta del Farmaco, giunta ormai alla XIX edizione. La manifestazione, che ha carattere nazionale, viene promossa a livello provinciale da Federfarma Vicenza e ad oggi sono circa 50 le farmacie vicentine che hanno già annunciato la propria adesione. Secondo una formula ormai collaudata, i clienti potranno […]

Sabato 9 febbraio ritorna l’appuntamento con la Giornata di Raccolta del Farmaco, giunta ormai alla XIX edizione. La manifestazione, che ha carattere nazionale, viene promossa a livello provinciale da Federfarma Vicenza e ad oggi sono circa 50 le farmacie vicentine che hanno già annunciato la propria adesione.
Secondo una formula ormai collaudata, i clienti potranno scegliere di acquistare un farmaco da banco e consegnarlo ai volontari presenti in farmacia. E per garantire la massima efficacia e trasparenza dell’iniziativa, ogni farmacia aderente renderà noto l’ente o l’associazione al quale andranno le donazioni dei propri clienti. Non solo, ma la scelta di quali farmaci donare sarà fatta all’interno di un elenco di prodotti ritenuti necessari, stipulato direttamente dal soggetto beneficiario della donazione.

«La Giornata di Raccolta del Farmaco – commenta il dottor Alberto Fontanesi, presidente di Federfarma Vicenza – è un’iniziativa di particolare rilievo, sia perché viene organizzata da quasi vent’anni, sia per l’impatto sociale positivo che riesce a generare. Credo però che l’aspetto più importante sia la trasparenza garantita ai cittadini, che quando donano un farmaco possono sapere esattamente a chi andrà e hanno la certezza che il loro dono sia realmente utile. Voglio sottolineare inoltre che, nell’ambito dell’accordo con la Fondazione Banco Farmaceutico onlus che organizza l’evento, le prime a contribuire concretamente all’iniziativa con una donazione sono proprio le farmacie aderenti».

Lo scorso anno, in tutta Italia, all’iniziativa avevano aderito oltre 4 mila farmacie, consentendo di raccogliere oltre 376 mila farmaci per un valore di 2,6 milioni di euro, distribuiti a più di 1.700 enti caritatevoli, mentre nel Vicentino furono raccolti 3.690 farmaci per un valore di oltre 25 mila euro.

Articoli correlati
Accademia dei pazienti-Eupati Italia, il paziente “esperto” affianca il medico nel percorso terapeutico
Informazione, formazione e competenza: un paziente preparato e consapevole supporta il professionista sanitario con la sua esperienza diretta di malattia, veicola le necessità degli altri ed aiuta ad arginare il fenomeno della disinformazione in salute
Diabete, colpito 1 milione di italiani in età lavorativa. La prima cura? Un corretto stile di vita
«Molte diagnosi arrivano tardi e spesso ci si arriva tramite altre patologie. Il 2% della popolazione ha il diabete e non lo sa. L'Italia è fanalino di coda nell’utilizzo dei più moderni farmaci per il diabete a causa delle difficoltà nel prescriverli» ha dichiarato il professor Andrea Giaccari, diabetologo
Sabato 9 febbraio tutti in farmacia per donare un farmaco a chi ne ha bisogno
“Anche quest’anno le farmacie partecipano numerose alla Giornata di Raccolta del Farmaco, confermando con grande senso di responsabilità e solidarietà il proprio ruolo di presidio territoriale sociosanitario sempre attento alle esigenze dei cittadini, in particolare dei più deboli. Ringrazio tutti i colleghi, i volontari e i cittadini che con la loro generosità permettono di donare […]
Farmacie e Nuova Remunerazione: riaperto il confronto nella filiera; obiettivo sostenibilità ed efficienza
Le parole d’ordine sono Sostenibilità ed Efficienza, sostenibilità per il SSN e la filiera distributiva del farmaco ed efficienza per il cittadino. Queste le conclusioni a cui è arrivato il Tavolo della filiera distributiva, al suo primo incontro dopo la mancata proroga alla legge 135/2012 in materia di remunerazione. L’incontro tenutosi nella sede di Assofarm, […]
Usa, sì agli antibiotici sugli agrumi. Gli scienziati: «Una strada pericolosa che rischia di aumentare l’antibiotico-resistenza»
Ignorando i moniti degli esperti, l’Epa (Ente di protezione ambientale statunitense) ha autorizzato l'utilizzo di antibiotici come pesticidi sugli agrumi. Un decisione che sconcerta per il rischio di aumentare a dismisura il problema della resistenza batterica mettendo in pericolo la salute delle persone
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Taglio pensioni e quota 100, che succede ai medici iscritti all’Enpam? Parla il vicepresidente Malagnino

Ad agosto le prime uscite dei dipendenti pubblici con 62 anni di età e 38 di contributi. Secondo i sindacati, saranno circa mille i medici che ogni anno approfitteranno della riforma pensionistica, c...
Lavoro

Ex specializzandi: nel 2018 dallo Stato rimborsi per oltre 48 milioni e nuovi ricorsi sono pronti per il 2019

La "road map dei risarcimenti" regione per regione: Lazio in testa con 9 milioni, sul podio Lombardia e Sicilia. Più di 31 milioni al centro-sud con la Sardegna in forte crescita. Pronta la nuova azi...
Mondo

Da Messina alla Nuova Zelanda, la storia del fondatore di Doctors in Fuga: «Così aiuto giovani medici ad andare all’estero»

Stipendi più alti, maggiore attenzione al merito, assenza di contenziosi legali grazie ad una migliore comunicazione tra medici e pazienti. Davide Conti è in Nuova Zelanda da nove anni e non ha alcu...