Meteo 14 Dicembre 2018

Catania, al DSM arriva “Liber a mente”. Quando la terapia sta negli scaffali dei libri!

Domani, 15 dicembre, alle ore 10.00, presso la sede del Dipartimento di Salute Mentale (DSM) situato in Corso Italia, 234 a Catania, sarà inaugurato “Liber a mente” mercatino di libri usati. Il progetto, ideato dal modulo DSM di Catania nord, è dedicato agli utenti del Centro Diurno del modulo dipartimentale con l’obiettivo di avvicinare gli […]

Domani, 15 dicembre, alle ore 10.00, presso la sede del Dipartimento di Salute Mentale (DSM) situato in Corso Italia, 234 a Catania, sarà inaugurato “Liber a mente” mercatino di libri usati.

Il progetto, ideato dal modulo DSM di Catania nord, è dedicato agli utenti del Centro Diurno del modulo dipartimentale con l’obiettivo di avvicinare gli utenti ai libri e alla lettura, sottolineando il valore sociale, oltre che culturale, della lettura nella società civile.

All’inaugurazione parteciperanno: il dottor Giuseppe Giammanco, commissario straordinario dell’Asp di Catania, il dottor Carmelo Zaffora, direttore del modulo DSM di Catania nord, e gli operatori.

«L’iniziativa – spiega il dottor Zaffora – intende promuovere l’inclusione sociale degli utenti e il miglioramento delle loro capacità relazionali. Attraverso le varie fasi progettuali si è lavorato sull’interattività fra i soggetti coinvolti, con lo scopo di rendere fluida la comunicazione tra le parti e attenuare lo stigma che accompagna il disagio psichico. Ringrazio le librerie della città e i cittadini che hanno donato i libri e che hanno reso possibile la realizzazione di un significativo percorso riabilitativo».

Il progetto è stato articolato in diversi passaggi. È stata inizialmente avviata un’azione di sensibilizzazione dei cittadini per invitarli alla donazione di libri al DSM. La risposta è stata splendida, perché grazie a donazioni di privati e di librerie cittadine sono stati raccolti circa un migliaio di testi a contenuto letterario.

Il materiale è stato successivamente inventariato dagli utenti del Centro diurno, sotto la supervisione degli operatori. Una selezione dei testi, apponendo un prezzo di copertina simbolico, sarà venduto in un banchetto, curato sempre dagli utenti, nei locali del Dipartimento di Salute mentale. I proventi raccolti dalla vendita potranno essere reinvestiti per valorizzare altre attività progettuali, fornendo ulteriori motivazioni agli utenti che vi prenderanno parte.

Articoli correlati
Malattie Mitocondriali, sabato 14 settembre parte la settimana di sensibilizzazione
Le malattie mitocondriali sono le patologie genetiche rare più diffuse al mondo. Si stima che in Europa colpiscano 1 persona su 5000, con importanti ripercussioni, data la gravità e complessità di queste patologie, su tutto il nucleo familiare. Le malattie mitocondriali sono un insieme di malattie ereditarie molto eterogenee tra di loro per le quali […]
Investimenti e formazione ECM, il neoministro Speranza riparte dal manifesto di Leu sulla Sanità
“Il rafforzamento del personale non potrà prescindere da un intervento su formazione e aggiornamento professionale” è quanto si legge nei punti programmatici presentati in occasione delle elezioni del 4 marzo
Psicologo di Famiglia, Conte (Ordine Psicologi Lazio): «Serve cabina di regia che stabilisca procedure e formazione»
Dopo l'approvazione della legge, le regioni iniziano ad attrezzarsi. Il tesoriere dell'Ordine degli psicologi Federico Conte: «L’affiancamento dello psicologo al MMG agirebbe su più fronti, dal supporto nel processo diagnostico fino al trattamento. I modelli di intervento più avanzati nei Paesi più sviluppati prevedono da diversi anni la presa in carico del paziente su più livelli (approccio bio-psico-sociale)»
di Isabella Faggiano
Prevenzione, il tir dello scompenso cardiaco nelle piazze italiane: sette tappe a settembre-ottobre
Secondo i dati più recenti, 14 milioni di persone in Europa e più di 1 milione in Italia convivono, oggi, con lo scompenso cardiaco (HF, Heart Failure), patologia che registra ogni anno l’insorgere di nuovi casi, indicativamente 20 ogni 1000 individui tra 65 e 69 anni e più di 80 casi ogni 1000 tra gli […]
Arriva il master in “diritti dei pazienti” per migliorare la sanità
Fornire strumenti corretti ai pazienti per permettere loro di partecipare all’attività sanitaria regionale. Questo l’obiettivo del progetto triennale varato dalla Regione, prima in Italia, con l’Alta scuola di Economia e Management dei sistemi sanitari dell’Università Cattolica mediante una convenzione che prevede uno percorso formativo per operatori dei servizi sanitari in sinergia con il Patient Advocacy […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Firenze, a motivare gli aspiranti medici c’è anche l’influencer Marta Pasqualato: «Non arrendetevi»

Sta per diventare medico, dopo essere diventata celebre su Uomini&Donne: «Io sono entrata dopo due anni. Se non passate valutate il ricorso»
di Diana Romersi e Viviana Franzellitti
Salute

Toscana, allarme per superbatterio “New Delhi”: 350 portatori e 44 infetti. Istituita unità di crisi

Nuova Delhi Metallo-beta-lattamasi è un enzima recentemente identificato che rende i batteri resistenti ad un ampio spettro di antibiotici beta-lattamici. «Il numero di pazienti portatori dall'inizi...
Politica

Roberto Speranza: abolizione superticket e assunzioni. Ecco chi è il nuovo ministro della Salute

Cambio di vertice per il Ministero della Salute, al posto della pentastellata Giulia Grillo l’ex Pd, Roberto Speranza. Ecco il profilo e le idee del deputato di Liberi e Uguali