Lavoro 8 Aprile 2019 15:52

Enpam, ad aprile adeguamento pensioni: ecco le cifre. Oliveti: «Sempre attenti al costo crescente della vita»

Ci sarà un incremento di 83 centesimi ogni cento euro per le pensioni lorde sino a € 2.198,82 mensili. Oltre questo limite, l’aumento sarà dello 0,55% (pari al 50% dell’indice), cioè 55 centesimi ogni 100 euro

Enpam, ad aprile adeguamento pensioni: ecco le cifre. Oliveti: «Sempre attenti al costo crescente della vita»

Nuovi adeguamenti per le pensioni Enpam, che si livelleranno al costo della vita secondo i dati Istat. L’aumento, atteso per i primi di aprile, sarà pari all’1,1%.

«L’Enpam continua ad assegnare alle pensioni un indice ricavabile dal rilevamento del costo della vita nella misura pari al 75% fino ad una quota che è quattro volte la pensione minima dell’Inps e per la parte eccedente il 50%. – spiega Alberto Oliveti, presidente Enpam – Sono percentuali che possono apparire non particolarmente seducenti nei singoli assegni, però nella loro sostanza significano un’attenzione che l’Enpam dà ai meccanismi e alle esigenze di adeguare al costo progressivamente crescente della vita l’assegno pensionistico». Ci sarà quindi un incremento di 83 centesimi ogni cento euro per le pensioni lorde sino a € 2.198,82 mensili. Oltre questo limite, l’aumento sarà dello 0,55% (pari al 50% dell’indice), cioè 55 centesimi ogni 100 euro.

LEGGI ANCHE: RISCATTO AGEVOLATO DELLA LAUREA, ECCO PERCHE’ AI MEDICI CONVIENE. CAVALLERO (COSMED): «E’ L?UNICO MODO PER PROGRAMMARE UN’USCITA DAL LAVORO PRIMA DEI 70 ANNI»

Riguardo al riscatto della laurea, la Fondazione Enpam permette di iscriversi in maniera volontaria già dal quinto anno del corso di laurea. «Più 4mila lo hanno fatto. – continua Oliveti – Questi colleghi pagando 9 euro al mese, quindi 113 euro l’anno di fatto si trovano riscattati di due anni a 113 euro l’anno l’uno. Se riguarda l’anzianità contributiva questo è il riscatto più conveniente che si possa fare: ovviamente non riguarderà la consistenza finanziaria della pensione perché si tratta di anni in cui il costo versato è esiguo e quindi non potrà dare proporzionalmente una quota di pensione corrispettiva particolarmente consistente».

Su Quota 100 e la possibile fuga di medici, il presidente Enpam rivela come la misura potrebbe non essere allettante per i dipendenti. «Implica l’impossibilità di cumulare sia i versamenti contributivi sia di aggiungere un reddito da lavoro di tipo autonomo, se non di tipo saltuario riferito a un tetto massimo di 5mila euro. Quindi Quota 100 per quello che riguarda il mondo della dipendenza credo che non sarà particolarmente gettonata se non da quei colleghi che alla fine di una carriera ritengono di essere abbastanza provati dall’esercizio professionale svolto. – Conclude Oliveti – Credo che invece i colleghi che a 62 siano ancora nel pieno del loro lavoro dipendente abbiano poca intenzione di aderire all’istituto perché questo gli implicherebbe l’impossibilità poi di fare la libera professione».

Articoli correlati
L’Enpam si illumina del Tricolore per ricordare medici e dentisti morti per Covid
Le iniziative dell'ente di previdenza dei medici e degli odontoiatri in occasione della Giornata del personale sanitario
Enpam, patrimonio raddoppiato in dieci anni. Oliveti: «E con fiscalità europea più vantaggi agli iscritti»
Il presidente dell’ente previdenziale di medici e dentisti racconta l’anno del Covid: «Adottate misure per 700 milioni di euro per aiutare gli iscritti danneggiati dall’epidemia, ma assicurata sostenibilità dell’ente a 30 anni»
Nuovo Ospedale dei Castelli: le aggressioni ai medici abitudini mai passate di moda
di Luciano Cifaldi, Segretario generale Cisl Medici Lazio
di Luciano Cifaldi, Segretario generale Cisl Medici Lazio
Da UGL Sanità e Medici nasce UGL Salute. Capone: «Alle porte grande sfide»
Gianluca Giuliano nominato Segretario Nazionale della nuova Ugl Salute: «Continueremo a lavorare per un nuovo SSN, per l'adeguamento degli stipendi alla media europea e per la sicurezza sui luoghi di lavoro»
Istat, bilancio demografico 2020. Sono 700mila i morti e solo 400mila i nuovi nati
Non succedeva dal 1920 con l'influenza spagnola. La metà delle morti si concentra al Nord. A novembre e dicembre il grande calo di nuove nascite. Si riducono anche i matrimoni al -50,3%
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 25 febbraio, sono 112.554.307 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.497.814 i decessi. Ad oggi, oltre 216,17 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata da...
Cause

Dermatologa condannata a pagare 90mila euro, l’assicurazione le nega la copertura: «Colleghi, attenzione alla clausola claims made»

In Italia succede che un medico possa pagare per anni un’assicurazione che poi, nel momento in cui riceve una richiesta risarcitoria, non vale più. Una stortura che potrebbe essere risolta con un d...
Cause

Perde causa contro due medici, Tribunale chiede 140mila euro di spese legali

La vicenda di una dottoressa che ha fatto causa a due colleghi perché convinta delle loro responsabilità nella morte del padre. «L'esborso mi ha messo in difficoltà ma ho proseguito in appello per...