Salute 10 Febbraio 2015

Convenzione Fimmg-Sisac. Medici di famiglia sul piede di guerra

“Vogliono trasformarci in dipendenti di serie B”. Il sottosegretario alla Salute De Filippo: “Lavoriamo per riavvicinare le parti”

Immagine articolo

Fimmg contro Sisac. Il muro che separa da diverse settimane i medici di famiglia e la Struttura Interregionale Sanitari Convenzionati non crolla.

Neanche dopo l’intervento del sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo, che ha sottolineato l’impegno del Ministero per evitare che la situazione degeneri ulteriormente e che i camici bianchi della Fimmg decidano di confermare lo sciopero ipotizzato per la fine di marzo. Le posizioni tra le parti continuano infatti ad essere ferme e distanti, troppo perché si possa sperare in un riavvicinamento repentino che scriva la parola fine ad una battaglia che si fa ogni giorno che passa sempre più intricata. La volontà del dicastero guidato da Beatrice Lorenzin è però quella di perdere quanto meno tempo possibile, ricorrendo spesso e volentieri anche a incontri informali.

Al centro della polemica c’è il rinnovo della convenzione tra medici Fimmg e Sisac. In particolare, secondo i camici bianchi iscritti al sindacato, l’Accordo Collettivo Nazionale non sarebbe rispettato dall’ente che si occupa del suo rinnovo, in quanto questo avrebbe intenzione di ristrutturare i modelli gestionali seguendo una strada che potrebbe risultare dannosa sia per i pazienti che per i professionisti coinvolti.

L’intoppo riguarda le risorse destinate ai fattori produttivi delle nuove strutture e il tipo di lavoro richiesto ai medici. Stando a quanto dichiarato dalla Fimmg, la Sisac vorrebbe “trasformare il medico di famiglia in un dipendente di serie B privandolo delle sue garanzie”, sostituendolo invece con “una struttura assemblata da burocrati e spesso anche molto lontane fisicamente”. Motivo per cui “si perderà la capillarità dell’assistenza”, facendo sparire la figura stessa del medico di famiglia.

Sisac rispedisce le accuse al mittente e risponde che la mancanza di risorse destinate ai medici non dipende dalla Struttura Interregionale stessa ma dalla normativa attualmente vigente nell’ambito del finanziamento delle nuove forme organizzative. Sulla questione dei cittadini privati di una figura necessaria come quella del medico di famiglia, invece, Sisac risponde lapidaria: “Non è mai stata intenzione di nessuno limitare ai cittadini italiani la scelta del proprio medico”.

Articoli correlati
Aggressioni al personale sanitario, Tommasa Maio (FIMMG): «Subito status pubblico ufficiale per medici»
Presentato al 76° Congresso FIMMG un 'video-denuncia': i camici bianchi che lavorano di notte il bersaglio principale
Il camper #adessobasta fa tappa al Congresso FIMMG. Scotti: «Garantiamo l’assistenza anche nei piccoli centri»
VIDEO | Il mezzo ha al suo interno tutti gli strumenti di un moderno studio 3.0. In occasione del Congresso FIMMG siamo saliti a bordo per mostrarvelo
di Diana Romersi e Giulia Cavalcanti
Congresso Fimmg, in sette mesi mille medici di famiglia ‘esperti’ in spirometrie
Quasi mille medici di famiglia ‘formati’ in 7 mesi. È il bilancio del progetto “Accademia di spirometria” presentato in occasione del 76° Congresso nazionale FIMMG-Metis, in corso a Villasimius (Cagliari). L’iniziativa, realizzata da Metis con il contributo non condizionante di Menarini, punta ad avere medici di famiglia ‘esperti’ nell’esecuzione della spirometria . «Il progetto, attraverso […]
Superamento test numero chiuso? Speranza: «Va affrontato, tra le questioni fondamentali»
Lo ha ribadito il ministro della Salute, Roberto Speranza, a margine del 76esimo Congresso della Fimmg che si sta svolgendo in Sardegna. Di ieri, la notizia della sentenza del Consiglio di Stato che ha riammesso circa 250 studenti esclusi per mancanza di posti
di Diana Romersi e Giulia Cavalcanti
#iomivaccino, al Congresso Fimmg medici testimonial della campagna di sensibilizzazione sulle vaccinazioni
Il 72% dei medici di medicina generale dichiara di essersi vaccinato per l'influenza. Maio (Fimmg): "È soprattutto con l’esempio e la relazione continua che il medico di famiglia combatte i falsi miti e le menzogne che circolano su ogni campagna vaccinale”
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Cause

Ex specializzandi, Di Amato: «Scorrette le sentenze contrarie basate su prescrizione»

Dal convegno organizzato dall’università Luiss Guido Carli e Sanità Informazione, le ultime novità in tema di inadempimento del diritto UE da parte dell’Italia in ambito sanitario. Parlano i pr...
Università

Test medicina 2019, l’attesa è finita. La graduatoria è online

Il Miur ha pubblicato la graduatoria ufficiale nominativa nazionale e di merito che stabilisce chi ha superato la prova d’accesso ed è riuscito ad accedere alla Facoltà di Medicina. Per i tanti ch...
Salute

Professioni sanitarie, Beux (maxi Ordine): «Dal 1° ottobre possibile iscriversi agli elenchi speciali»

Il Presidente della Federazione degli Ordini TSRM e PSTRP annuncia l’attivazione sul portale della procedura per iscriversi: «I professionisti, iscrivendosi al relativo elenco speciale a esauriment...