Lavoro 7 Giugno 2019

Emergenza-urgenza, CIMO-FESMED al ministro Grillo: «Necessario tavolo per migliorare procedure di assistenza»

Il Presidente federale Guido Quici: «La presenza di un medico sui mezzi di soccorso avanzato è fondamentale. La carenza di medici non sia una scusa»

La Federazione CIMO-FESMED aderisce alla proposta della FNOMCeO di istituire un tavolo ministeriale dedicato al fabbisogno e alla qualificazione dei mezzi di soccorso avanzato. In una lettera indirizzata al ministro della Salute Giulia Grillo, che riportiamo di seguito, il presidente della Federazione Guido Quici sottolinea inoltre la necessità di una «revisione dei protocolli del servizio dell’emergenza-urgenza», ritenuti «troppo frammentati e inadeguati alle esigenze di cure appropriate».

«È giunto il momento – aggiunge Quici – di un intervento di riorganizzazione che sia questa volta mediato da chi per primo vive e conosce le priorità del servizio di emergenza-urgenza: i medici e gli utenti». Inoltre, si pone l’accento sulla necessità della «presenza di un medico sui mezzi di soccorso avanzato» e di «un numero maggiore di specializzazioni in emergenza-urgenza» per far fronte alla carenza di medici, che «non può essere una scusa per ignorare questa fondamentale necessità».

LEGGI ANCHE: NUOVO PATTO FEDERATIVO CIMO-FESMED E CIMOP, QUICI: «OSPEDALIERI PUBBLICI E PRIVATI INSIEME PER LA CENTRALITA’ DELLA PROFESSIONE»

A seguire il testo completo della lettera:

Illustre Ministro,

lo stato critico dell’emergenza-urgenza, che soffre di una cronica insufficienza di mezzi e di personale sanitario, è stato nuovamente posto alla pubblica attenzione nei giorni scorsi dalla Federconsumatori, che ha richiesto a Lei, signor Ministro, e alle Regioni un’urgente interlocuzione per intervenire su fabbisogno e qualificazione dei mezzi di soccorso avanzato. Ad essa si è a stretto giro aggiunta la proposta FNOMCeO di istituire un tavolo ministeriale dedicato alla questione e per migliorare, rendendole omogenee sul territorio nazionale, le attuali procedure di assistenza sui mezzi di soccorso avanzato.

Come Federazione CIMO-FESMED diamo pieno sostegno alla proposta FNOMCeO e rinnoviamo l’appello ad una revisione dei protocolli del servizio dell’emergenza-urgenza, che da tempo il mondo sindacale denuncia troppo frammentati e inadeguati alle esigenze di cure appropriate.

Questi richiami non fanno che rafforzare la convinzione che sia giunto il momento di una vera ed efficace azione di concertazione e di un intervento di riorganizzazione che sia questa volta mediato da chi per primo vive e conosce le priorità del servizio di emergenza-urgenza: i medici e gli utenti.

Il nostro primo dovere e obiettivo deve essere la sicurezza dei pazienti, sicurezza che nell’emergenza non può essere sacrificata sull’altare dei risparmi o del task-shifting degli interventi di diagnosi e cura ad altre categorie di operatori sanitari. La presenza di un medico sui mezzi di soccorso avanzato è fondamentale e permette di affrontare le crisi con la massima efficacia possibile.

La generale carenza dei medici non può essere una scusa per ignorare questa fondamentale necessità, in merito alla quale la politica deve responsabilmente intervenire per garantire l’intervento ottimale sul paziente acuto, mentre sulla programmazione può autorizzare un numero maggiore di specializzazioni in emergenza-urgenza.

La Federazione CIMO-FESMED si augura che tali evidenze portino ad un rapido riscontro da parte del Ministero e alla indicazione di una data per un primo incontro sul tema.

Distinti saluti.

Il Presidente federale

Dott. Guido Quici

Articoli correlati
Alleanza tra professioni in difesa del SSN: Regioni e FNOMCeO chiedono al Ministro una Conferenza nazionale
Sul tavolo dell'incontro tra Regioni e FNOMCeO, carenza di specialisti, imbuto formativo e aggressioni. Visione comune sull'esigenza di estendere a tutti i medici la possibilità di prescrivere farmaci di largo consumo destinati alla cura di malattie croniche
Contratto dirigenza, il Patto per la Professione Medica elenca le correzioni necessarie prima della firma definitiva
«Porre rimedio il prima possibile agli errori e ai danni nascosti nel preaccordo sul CCNL dei medici dirigenti dello scorso 24 luglio, errori frutto della forzata e frettolosa conclusione della trattativa e della volontà di portare a casa un testo che penalizza i medici». È questa la richiesta alle istituzioni di CIMO, FESMED, ANPO-ASCOTI-FIALS Medici, […]
È vero che mangiare salmone affumicato fa venire il cancro? La disputa dopo un articolo del NYT
L'approfondimento del portale della FNOMCeO "Dottore, ma è vero che...?"
Congresso Fimmg, Anelli (FNOMCeO): «Carenza medici non giustifica task shifting, misura da Paese in guerra»
«I medici facciano bene i medici, gli infermieri bene gli infermieri. L’Italia non può permettersi trasferimento delle competenze». Così il presidente della Federazione degli Ordini dei Medici. E il segretario Fimmg Scotti chiede la trasformazione del corso di formazione MMG in specializzazione
di Giulia Cavalcanti e Diana Romersi
Venturi (E. Romagna): «Più competenze alle professioni sanitarie». Insorgono i medici
Sono diventate un caso le parole dell’assessore alla Sanità dell’Emilia Romagna, secondo cui «con meno medici si libererebbero risorse importanti». Immediata la replica del Presidente della Federazione degli Ordini Filippo Anelli: «Parole in libertà»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Cause

Ex specializzandi, Di Amato: «Scorrette le sentenze contrarie basate su prescrizione»

Dal convegno organizzato dall’università Luiss Guido Carli e Sanità Informazione, le ultime novità in tema di inadempimento del diritto UE da parte dell’Italia in ambito sanitario. Parlano i pr...
Università

Test medicina 2019, l’attesa è finita. La graduatoria è online

Il Miur ha pubblicato la graduatoria ufficiale nominativa nazionale e di merito che stabilisce chi ha superato la prova d’accesso ed è riuscito ad accedere alla Facoltà di Medicina. Per i tanti ch...
Salute

Professioni sanitarie, Beux (maxi Ordine): «Dal 1° ottobre possibile iscriversi agli elenchi speciali»

Il Presidente della Federazione degli Ordini TSRM e PSTRP annuncia l’attivazione sul portale della procedura per iscriversi: «I professionisti, iscrivendosi al relativo elenco speciale a esauriment...