Diritto 1 luglio 2014

Medici di famiglia “salvi” dall’Irap per i collaboratori 

In attesa della Direttiva dell’Agenzia delle Entrate le sentenze della Cassazione danno speranze

Immagine articolo

Sono soggetti all’Irap i medici di famiglia? In attesa che venga pubblicata la direttiva dell’Agenzia delle Entrate 42/12

– quella che assoggetta appunto all’Irap i professionisti anche con dipendenti part-time – sembra alquanto difficile.

Le recenti sentenze della Cassazione (la 6838 e la 7610, entrambe di quest’anno)
inducono a far pensare che gli mmg saranno esenti dall’imposta sulle attività produttive. Nel caso si avvalgano di personale di una cooperativa appare scontato mentre se utilizzano un proprio collaboratore la questione si fa un po’ più contorta.

Se, infatti, attraverso un’ attività libero professionale si genera un “fatturato”  considerabile valore aggiunto, l’Irap si dovrebbe applicare. Ed in effetti ai medici di base, attraverso una convenzione con il Ssn, viene anche garantita una quota per i servizi offerti agli assistiti con le prestazioni del collaboratore.

I medici, però, sostengono che il loro profitto deriva esclusivamente dai mutuati e che la presenza di una segretaria non è un fattore incrementativo dei compensi, ma un costo aggiuntivo. Un nodo che verrà sciolto a breve.

Tags

Articoli correlati
Il medico convenzionato Ssn in rete è soggetto al pagamento dell’Irap?
L’IRAP è un’imposta regionale sulle attività produttive e deve essere pagata solo da chi svolge attività d’impresa. Non sono tenuti al pagamento tutti i professionisti che non gestiscono un’autonoma organizzazione, sia se non hanno dipendenti, sia se per l’esercizio della loro attività si avvalgono del supporto di un dipendente con mansioni di segreteria o meramente esecutive, ad […]
Medici e Irap non dovuta: scatta il conto alla rovescia per recuperare 5 anni di tasse
Tempo solo fino al 31 dicembre 2017 per recuperare anche l’IRAP non dovuta nel 2012. Consulcesi a disposizione con il suo partner tecnico specializzato in consulenza tributaria per predisporre la “dichiarazione integrativa a favore del contribuente” modificata dall’articolo 5 del Dl fiscale 2016
Segretaria di studio: il medico è soggetto a IRAP?
La giurisprudenza è ormai unanime ma lo conferma, ancora una volta, la Cassazione con la sentenza n. 16370 del 3 luglio 2017 che il medico convenzionato con il Sistema Sanitario Nazionale che ha alle proprie dipendenze una segretaria non è soggetto ad IRAP ed ha diritto al rimborso se l’ha indebitamente versata.  
Medico Convenzionato ed IRAP: quali sono i beni strumentali che rientrano nel “minimo indispensabile”?
In materia di IRAP del medico convenzionato, il requisito della autonoma organizzazione non ricorre quando il contribuente responsabile dell’organizzazione impieghi beni strumentali non eccedenti il minimo indispensabile all’esercizio dell’attività e si avvalga di lavoro altrui non eccedente l’impiego di un dipendente con mansioni esecutive. La Corte di Cassazione con la sentenza del 17 maggio 2017 […]
«Ecco come ho recuperato 5 anni di IRAP non dovuta». Parlano i medici
Il caso dei medici assistiti dai commercialisti di Consulcesi e le indicazioni per chi vuole intervenire presentando l’apposita integrazione alla prossima dichiarazione dei redditi recuperando 5 anni di tasse ingiustamente versate, da compensare con i crediti maturati
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Salute

Pensioni, i contributi vanno in prescrizione? Cavallero (Cosmed): «Controllate estratto conto Inps»

Tra i temi affrontati alla Giornata della previdenza anche la contribuzione ridotta della quota B («Si può comunicare anche dopo il 30 settembre»), le prospettive di riforma della Legge Fornero ed ...