Lavoro 30 Giugno 2021 12:34

Dalle Case di Comunità 4.0 all’indagine su italiani e professionisti sanitari, le attività della Fondazione Italia in Salute

La Fondazione presieduta da Federico Gelli sta lavorando all’aggiornamento del manuale sulla legge 24/17 sulla responsabilità professionale. Il terzo “Quaderno” della collana sarà dedicato al tema dell’innovazione digitale in sanità

Dalle Case di Comunità 4.0 all’indagine su italiani e professionisti sanitari, le attività della Fondazione Italia in Salute

Progetti di ricerca, una nuova edizione dei Quaderni, un paper e tanto altro. Con l’avvento della stagione estiva non si interrompono ma anzi si moltiplicano le iniziative della Fondazione Italia in Salute presieduta da Federico Gelli che nei giorni scorsi ha visto riunito il Consiglio di Amministrazione.

Attesa per il secondo paper della Fondazione dedicato alla Casa della Comunità 4.0 che nelle prossime settimane verrà diffuso a tutti gli interlocutori istituzionali che si occupano di sanità nel Paese, un prezioso contributo di idee e proposte che arriva in un momento nevralgico per l’attuazione del PNRR.  «Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dedica importanti risorse all’implementazione di queste strutture: ne saranno create altre 1.288 entro il 2026 per averne una ogni 20mila abitanti – spiega Gelli a Sanità Informazione -. Nel nostro paper andremo ad esaminare l’importanza che potrà giocare l’innovazione tecnologica nel potenziamento di queste strutture. Una parte di questo ragionamento sarà sviluppata nel terzo “Quaderno” della collana pubblicata dalla Fondazione dedicato al tema dell’innovazione digitale in sanità. L’obiettivo è fornire ai decisori politici delle proposte valide per non sprecare la grande opportunità dei fondi europei».

Altro tema su cui si concentrerà la Fondazione Italia in Salute è quello della responsabilità professionale dei sanitari: nel corso del CdA è stato illustrato lo stato di avanzamento della versione 2021 del Manuale sulla legge 24/17 pubblicato con Giuffré Editore e promosso dalla Fondazione Italia in Salute che sarà aggiornato dopo l’emanazione degli ultimi decreti attuativi (relativi alle assicurazioni) al momento all’esame della Conferenza Stato Regioni. «L’aggiornamento sarà l’occasione per fare il punto sul tema della responsabilità professionale, anche alla luce di importanti novità come lo scudo penale contenuto nel Dl 44 del primo aprile o di sentenze importanti» spiega Gelli.

Infine, altra novità è l’avvio di progetti di ricerca che verranno a concretizzarsi nella seconda metà del 2021: «Voglio sottolineare uno di questi progetti che verterà su una indagine demoscopica sull’atteggiamento degli italiani verso i professioni sanitari e in particolare i medici nel corso di questi mesi di pandemia», conclude Gelli.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
La responsabilità del medico specialista
Ci occupiamo di un caso di responsabilità del medico specialista. Per la Cassazione questi non può considerarsi un mero esecutore
di Riccardo Cantini, intermediario assicurativo (Iscrizione RUI di IVASS: E000570258)
Violazione del segreto professionale del medico
Violazione del segreto professionale del medico. Cosa si rischia e come viene gestito dalle coperture assicurative di RC professionale
di Riccardo Cantini, intermediario assicurativo (Iscrizione RUI di IVASS: E000570258)
Formazione ECM, Magi (OMCeO Roma): «Azioni disciplinari per chi non è in regola»
Falcinelli (OMCeO Ravenna): «Compito degli Ordini stimolare gli iscritti e verificare crediti». Lazzari (Cnop): «Aggiornamento continuo essenziale»
Legge Gelli: riforma in vista
Dal 12 maggio è in esame in Commissione giustizia e affari sociali della Camera una proposta di modifica della Legge Gelli Bianco
di Riccardo Cantini, intermediario assicurativo (Iscrizione RUI di IVASS: E000570258)
PNRR e Legge Gelli, Hazan: «La responsabilità professionale cambierà. Occorrono riflessioni importanti»
Il Presidente della Fondazione Italia in Salute fa un bilancio di cosa è cambiato dall’approvazione della legge sulla responsabilità professionale ad oggi e spiega come dovrà cambiare il sistema alla luce delle risorse in arrivo con il PNRR
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 23 settembre 2022, sono 614.093.002 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.533.948 i decessi. Ad oggi, oltre 12.25 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quanto durano i sintomi del Long Covid?

La durata dei sintomi collegati al Long Covid può essere molto variabile: si va da qualche settimana fino anche a 24 mesi