Lavoro 13 Febbraio 2019

Contenziosi, Magi (OMCeO Roma): «Bisogna eliminare cause in tribunale e arrivare a mediazione tra medici e pazienti»

Il presidente dell’Ordine dei Medici di Roma accoglie la proposta di istituire un Arbitrato della Salute e parla dello sportello che ha istituito per dare supporto sia ai medici che ai cittadini: «Così aiutiamo i camici bianchi che vengono denunciati e spieghiamo ai pazienti che ritengono di aver subito un danno se ci sono le condizioni per chiedere un risarcimento»

di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Immagine articolo

«Il rapporto tra medici e pazienti deve tornare ad essere fisiologico e non patologico». Secondo Antonio Magi, presidente dell’Ordine dei Medici di Roma, è questa una delle priorità che il Sistema sanitario deve porsi. «Bisogna arrivare ad una mediazione tra le parti, bisogna eliminare le cause in tribunale, bisogna riavvicinare medici e pazienti. L’interesse è di tutti e due», prosegue. Per questo Magi ritiene che istituire un Arbitrato della Salute sia una buona idea: «Quella dell’Arbitrato è un’ottima iniziativa, che tranquillizzerebbe molto il medico e ridurrebbe, quindi, il ricorso alla medicina difensiva, molto costosa sia per il paziente che per il Servizio sanitario nazionale».

LEGGI ANCHE: MEDICI NEL MIRINO DELLE DENUNCE: ACCUSATI DI ERRORI CHIRURGICI, DIAGNOSI SBAGLIATE E TERAPIE SCORRETTE

L’OMCeO di Roma, dal canto suo, ha aperto uno sportello di aiuto e supporto sia per i medici che per i pazienti: «È un’iniziativa importante – spiega il presidente dell’Ordine -, che intende da un lato orientare facilmente i cittadini che ritengono di aver subito un danno, facendo loro capire, in modo del tutto gratuito, se ci sono o meno le condizioni per chiedere un risarcimento; dall’altro, supporta anche i medici che vengono denunciati, e che hanno bisogno di qualcuno che gli dica cosa fare per potersi difendere nel migliore dei modi».

«È un modo – prosegue Magi – per salvaguardare entrambe le parti anche da speculazioni di un mercato che sta emergendo adesso. Ma la cosa più importante, è che crea un’interfaccia tra medici e pazienti, che hanno quindi la possibilità di parlare. Inoltre, l’Ordine ha anche contatti diretti con le aziende sanitarie, quindi può interporsi per cercare di trovare una mediazione tra chi fa il contenzioso e la struttura».

L’ideale, tuttavia, sarebbe arrivare ad una prevenzione del rischio più efficace e ad una riduzione dei contenziosi tra le parti. Obiettivi che potrebbero essere raggiunti puntando sulla formazione ECM e l’aggiornamento continuo di medici e professionisti: il medico formato ed in regola con i crediti ECM, infatti, riduce del 40% il rischio di contenziosi: «Fare la formazione è la mission principale dell’Ordine – aggiunge Magi -. La Legge ci obbliga a controllare che i medici siano formati e che abbiano soddisfatto il debito formativo. Mettiamo poi chi non è in regola nelle condizioni di fare formazione ed essere sempre aggiornato, in modo da poter fornire sempre un’ottima sanità al cittadino».

LEGGI ANCHE: FORMAZIONE ECM, CONSULCESI & PARTNERS: «DILIGENZA DEL MEDICO SI MISURA CON AGGIORNAMENTO. CAMICI BIANCHI FORMATI SUBISCONO 40% IN MENO DI CAUSE»

Articoli correlati
Ipertensione, studio Senior Italia – FederAnziani: «Semplificare terapia favorisce aderenza terapeutica e controllo pressione»
Passando dal caso di chi usa un solo farmaco antipertensivo al caso di chi invece utilizza tre farmaci antipertensivi, l’aderenza quasi si dimezza crollando dal 68% al 40%.Dallo studio prende le mosse la campagna di sensibilizzazione “Monitoro la mia pressione” sull’importanza del controllo pressorio nella popolazione over 65
Protocollo d’intesa III Municipio – OMCeO Roma.  Magi: «Continua l’impegno dell’Ordine a tutela della salute dei cittadini della Capitale»
Istituita la ‘Consulta Socio-Sanitaria del Municipio Roma III Montesacro’. Tra le iniziative la promozione di iniziative a favore del patto medici-pazienti e della difesa del diritto alla salute
Emergenza rifiuti, Magi (Omceo Roma): «Rischi seri per la salute dalla combustione dei cassonetti. Vigileremo»
Il Presidente dell’Ordine dei Medici della Capitale ha scritto una lettera alle istituzioni locali e nazionale «invitandole ad intervenire sinergicamente prima che la situazione degeneri ulteriormente». Attivato tavolo tecnico con Ama per dare una corretta informazione ai cittadini
Medici e Avvocati di Roma insieme contro i contenziosi temerari per “malasanità”
È la prima volta che i Consigli di due Ordini professionali si riuniscono per affrontare sinergicamente problematiche comuni
Leoni (FNOMCeO) al Giuramento di Ippocrate: «Rispettate sempre i princìpi della professione più etica che esiste»
Il vicepresidente FNOMCeO Giovanni Leoni accoglie a braccia aperte i neolaureati in medicina con un augurio e una raccomandazione: «Vi auguro di esercitare la professione seguendo i vostri desideri e nella completa e assoluta dedizione verso chi sta male»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Lo psicologo di famiglia è un diritto riconosciuto dalla legge. Alle Regioni il compito di trovare accordi con gli MMG

La norma inserita nel Dl Calabria. Lazzari (Cnop): «Gli psicologi saranno al servizio dei cittadini anche nell’ambito delle cure primarie, accanto ai medici di medicina generale ed ai pediatri di l...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Contratto medici e unificazione fondi: ecco cosa sta succedendo all’Aran

Il nuovo pomo della discordia è l’unificazione dei fondi della dirigenza medica, sanitaria non medica e delle professioni sanitarie. Palermo (Anaao-Assomed): «A guadagnarci sono i medici». Quici ...
Formazione

«Numero chiuso non sarà abolito, ma dal 2021 il test sarà dopo il primo anno». Parla il relatore della riforma Manuel Tuzi (M5S)

Il deputato Cinque Stelle, medico specializzando, presenterà a breve il testo base della riforma che andrà in discussione a settembre a Montecitorio. Accesso al primo anno comune a diverse facoltà ...