Giovani 22 gennaio 2018

Giovani, arriva la guida alla professione medica e odontoiatrica

Dalle modalità per iscriversi all’Ordine alle assicurazioni, dall’accesso alle Scuole di specializzazione e al corso di formazione specifico in medicina generale all’ECM, la FNOMCeO ha redatto un manuale per aiutare i neo-abilitati nell’esercizio della professione

L’Osservatorio Giovani professionisti della FNOMCeO ha redatto una guida per rispondere ai dubbi e alle domande di tutti i giovani medici e odontoiatri neo-abilitati. È la ‘Guida alla professione‘, scaricabile dal sito della Federazione e che presto diventerà una App, che mette ordine nel sentiero, non sempre semplice, che i giovani professionisti sono chiamati a percorrere: dalle modalità per iscriversi all’Ordine alle assicurazioni, dall’accesso alle Scuole di specializzazione e al corso di formazione specifico in medicina generale all’Ecm, dall’esercizio della professione alla previdenza e assistenza, dagli aspetti fiscali all’esercizio in forma associata, dalla pubblicità alla privacy.

«La guida – spiega il coordinatore dell’Osservatorio Giovani professionisti FNOMCeO Alessandro Bonsignore – mira a facilitare i neo abilitati nell’esercizio della professione e analizza le principali tematiche che i giovani medici e odontoiatri si trovano a dover affrontare allorquando si termina il percorso di studi e si intraprende quello professionale, o di proseguimento della formazione in ambito specialistico o nel settore della medicina generale. La guida è inoltre destinata ad avere aggiornamenti periodici e, grazie alla collaborazione degli Ordini, sarà modulata alla luce delle normative regionali».

«Ringrazio sentitamente tutti i componenti dell’Osservatorio Giovani professionisti, il coordinatore Alessandro Bonsignore e il referente per il Comitato centrale Bruno Zuccarelli per aver condotto e portato a termine questa importante iniziativa a favore dei nuovi iscritti», commenta Roberta Chersevani, Presidente della Federazione.

La Guida alla professione prende il via dal ‘Vademecum per neolaureati‘ pubblicato nel 2013, a cura dell’allora segretario della FNOMCeO Luigi Conte in collaborazione con l’Ufficio legale della FNOMCeO, ampliando e aggiornando le tematiche trattate grazie al contributo di tutto l’Osservatorio Giovani FNOMCeO e dell’analogo osservatorio dell’Enpam, ciascuno per le proprie competenze.

Articoli correlati
UniVax Day, i più giovani non cascano nelle fake news sui vaccini. Duse (Siica): «Messaggi di speranza per il futuro»
Migliaia di studenti delle scuole superiori si sono riuniti in 21 università italiane per la giornata di formazione e sensibilizzazione sui vaccini. La presidente della Società italiana di immunologia clinica e allergologia: «Gli operatori sanitari devono vaccinarsi e dare il buon esempio»
Gli adolescenti dovrebbero andare dal medico da soli. Lo studio USA spiega perché
A che età è giusto mandare i figli da soli dal medico? Quando è consigliabile lasciar loro un po’ di privacy? Come insegnare ai più giovani ad approcciarsi in autonomia alle visite e al mondo sanitario? Sono alcune delle domande a cui intende rispondere uno studio condotto negli Stati Uniti e pubblicato sul Journal of […]
Aaa cercansi medici italiani. Storie di procacciatori e di camici bianchi in fuga dal SSN
Si aggirano negli ospedali del Nord Italia e promettono soldi, carriera e una vita più semplice al di là delle Alpi. Sono dei veri e propri talent scout e portano all’estero i professionisti più ricercati, contribuendo ad aggravare la carenza di specialisti che sta svuotando le corsie delle nostre strutture. Giovanni Leoni (FNOMCeO): «Così perdiamo qualità intellettuale importante per l’evoluzione della classe medica»
Sicurezza delle cure, la FNOMCeO lancia gli Sportelli del cittadino dove confrontarsi con medici e avvocati
Nell’ambito dell’incontro con il Consiglio nazionale forense, concordato anche un tavolo di confronto sulla ‘pubblicità etica’ in sanità
Medici sotto attacco, 35mila nuove cause all’anno. FNOMCeO e Regioni chiedono legge per regolamentare spot contro Ssn
Libero pubblica i numeri drammatici dell’ «attacco conclamato alla categoria» e promuove la petizione lanciata da Consulcesi per istituire il Tribunale della Salute. Tra i sottoscrittori anche il Senatore Sileri (pres. 12° commissione): «Tornare a un rapporto sano tra i cittadini e la sanità, il clima di sfiducia non fa bene a nessuno»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

La lettera di un medico stressato: «Il mio lavoro sta prosciugando la mia umanità»

«L’ultimo tuo contatto umano, poco prima che le tue condizioni peggiorassero velocemente e morissi, è stato con un medico stressato e distaccato, che ha interrotto il tuo ricordo felice. Ti chiedo...
Lavoro

Ex specializzandi: nel 2018 dallo Stato rimborsi per oltre 48 milioni e nuovi ricorsi sono pronti per il 2019

La "road map dei risarcimenti" regione per regione: Lazio in testa con 9 milioni, sul podio Lombardia e Sicilia. Più di 31 milioni al centro-sud con la Sardegna in forte crescita. Pronta la nuova azi...
Mondo

Da Messina alla Nuova Zelanda, la storia del fondatore di Doctors in Fuga: «Così aiuto giovani medici ad andare all’estero»

Stipendi più alti, maggiore attenzione al merito, assenza di contenziosi legali grazie ad una migliore comunicazione tra medici e pazienti. Davide Conti è in Nuova Zelanda da nove anni e non ha alcu...