Formazione 28 Ottobre 2019 12:50

Big Data, Ciucciomini (Darktrace): «Formare operatori sanitari. Attacco informatico può arrivare anche da un link in una mail»

«Darktrace, con la sua intelligenza artificiale – sottolinea Luca Ciucciomini, account manager dell’azienda specializzata in cyber security – è in grado di rilevare i comportamenti anomali dei dispositivi presenti all’interno di una struttura sanitaria segnalando e bloccando le irregolarità»

La sicurezza del dato sanitario passa anche dalla formazione per il personale delle strutture ospedaliere. Lo ribadisce ai microfoni di Sanità Informazione Luca Ciucciomini, account manager di Darktrace, azienda leader al mondo per la cyber security. Darktrace ha partecipato alla terza edizione della Conferenza Big Data in Health 2019, dove scienziati, medici, aziende e istituzioni si sono riuniti per confrontarsi sulle opportunità offerte dai Big Data in ambito medico sanitario e di cui Sanità Informazione è stata media partner.

Parliamo di cybersecurity e innovazione: quali sono le maggiori criticità e i rischi che riscontrate nel settore?
«In ambito sanitario circolano molti dati sensibili che vanno protetti in maniera molto più robusta rispetto a soluzioni tradizionali. Nel momento in cui c’è un attacco informatico, si può arrivare ad un’esfiltrazione di dati personali e anche al blocco dell’operatività della struttura. Darktrace, con la sua intelligenza artificiale è in grado di rilevare i comportamenti anomali dei dispositivi presenti all’interno di una struttura sanitaria andando non solo a segnalare le irregolarità, ma anche a bloccarle. Tutti i dati sono analizzati in locale e Darktrace è in grado di analizzare le piattaforme cloud come la Google suite. Laddove la struttura ospedaliera usufruisca di piattaforme in cloud, è in grado di indicizzare il traffico proveniente da queste piattaforme, segnalando e eventualmente bloccando le utenze che si comportano in maniera singolare».

È necessaria una formazione specifica per gli operatori sanitari, così da evitare rischi?
«La formazione è fondamentale e deve essere continua e costante per il personale sanitario. Si può diffondere un malware all’interno della struttura sanitaria anche attraverso una chiavetta usb. Le persone sono il primo veicolo per un attacco informatico; si possono correre rischi anche, banalmente, cliccando su un link presente in una mail».

Articoli correlati
Covid: terapia domiciliare fondamentale, no a cortisone e antibiotici
Nel corso di formazione professionale ECM di Consulcesi “La gestione del paziente Covid-19 nel contesto domiciliare” tutte le informazioni più aggiornate con la consulenza di Emanuele Nicastri, direttore malattie infettive Istituto Spallanzani di Roma
Cure domiciliari, Nicastri (Spallanzani): «Antivirali, cortisone ed eparina solo in ospedale»
Il corso Fad realizzato dal provider di Consulcesi Club affronta gli aspetti relativi all’assistenza domiciliare dei positivi al Sars-Cov-2, dalla diagnosi alla negativizzazione. Rossi (Uscar Lazio): «Terapie inappropriate possono causare un peggioramento della patologia»
Covid: con pandemia aumentano allergie da ‘interni’
Gli acari i principali nemici. I rimedi degli esperti per rimuoverli
Malattie cardiovascolari, Megna (cardiologo): «Ridurre del 50% il valore del colesterolo LDL»
«I pazienti ad alto rischio devono stare sotto a 70 mg/dl – dichiara a Sanità Informazione - quelli ad altissimo rischio sotto a 55 mg/dl»
Da Nassirya a Roma in tempo reale: con la video chirurgia a distanza è possibile entrare nelle sale operatorie di tutto il mondo
Durante il webinar di Emergenza Sorrisi, organizzato dal provider ECM Sanità In-Formazione spa, è stato trasmesso in diretta web dall’Iraq, attraverso un caschetto dotato di videocamera ad altissima risoluzione, un intervento di labioschisi ad un bimbo di 2 anni
di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 7 maggio, sono 156.080.676 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.256.425 i decessi. Ad oggi, oltre 1,22 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Salute

Vaccini e rischi, Peyvandi (EMA): «No ad eparina o aspirina prima dell’inoculazione»

Le raccomandazioni di Flora Peyvandi del comitato scientifico dell’Agenzia: «Non bisogna neppure sospendere la pillola anticoncezionale»
di Federica Bosco