Contributi e Opinioni 29 Marzo 2021 12:59

Il sangue cordonale ricco di anticorpi dopo vaccino anti-Covid

di Pierangela Totta, Responsabile scientifico Futura Stem Cells

di Pierangela Totta, Responsabile scientifico Futura Stem Cells

Uno studio israeliano dimostra che il sangue cordonale è ricco di anticorpi anti SARS-CoV-2 in mamme vaccinate. Un piccolo, interessante studio. Scopriamo perchè.

La capacità delle donne in gravidanza di sviluppare sintomi minori da SARS-CoV-2 è oramai nota. Ne abbiamo parlato in articoli precendenti. Sappiamo, tuttavia, che le donne in gravidanza sono più sensibili nello sviluppare infezioni respiratorie. Per questo in alcuni paesi stranieri la vaccinazione anti SARS-CoV-2 ha coinvolto anche le donne in dolce attesa, come Israele.

Questo articoli non vuole approfondire l’argomento vaccinazione per le donne in gravidanza ma sottolineare il  risultato dello studio scientifico pubblicato.

Un piccolo studio clinico israeliano, infatti, ci porta a comprendere cosa comporti per una mamma in gravidanza avere anticorpi anti SARS-CoV-2. Ci porta, inoltre, a comprendere come il sangue del cordone ombelicale possa essere un valido aiuto nell’analisi dei neonati di mamme vaccinate e quanto, ancora una volta, sia importante.

Un team del Hadassah Medical Center di Gerusalemme ha analizzato il sangue cordonale di 40 neonati nati da mamme vaccinate durante la gravidanza. Tutti i bambini presentavano anticorpi anti SARS-CoV-2 nel sangue del cordone ombelicale. Questi neonati, perciò, erano, come le loro mamme, protetti. I risultati arrivano sulla scia di un altro studio israeliano che suggerisce che le madri vaccinate trasmettono gli anticorpi ai loro neonati attraverso il latte materno.

Non è noto, ancora, per quanto tempo dureranno questi anticorpi. Sicuramente saranno necessari ulteriori studi per delineare meglio la sicurezza e l’efficacia dei diversi vaccini materni SARS-CoV-2 disponibili. Bisognerà ulteriormente delineare la dinamica degli anticorpi transplacentali nelle prime età gestazionali. La notizia, tuttavia, è incoraggiante. Non solo a livello di protezione per la madre e per il nascituro nell’immediato ma anche eventualmente per la possibilità di conservare quel campione contenente anticorpi.

Per tutti noi, un piccolo studio, ma molto importante.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
SARS-CoV-2, Clerici (Uni Milano): «Evolve in modo non favorevole. Vaccino unica arma che abbiamo»
Una ricerca dell’IRCCS Eugenio Medea e dell’Università degli Studi di Milano ha preso in esame più di 800 mila sequenze di SARS-CoV-2
di Federica Bosco
Covid-19 o peste? Il poema di fine 500 che sembra ambientato ai giorni nostri
Nella sua "Regola da preservarsi in sanità ne’ tempi di suspetto di peste", l'autore Marcantonio Ciappi provava a dare dei consigli in versi ai suoi concittadini: il lockdown, la quarantena, il coprifuoco e persino il "Green pass"
Terza dose di vaccino, chi deve farla e perché? È sicura? Le risposte dell’Aifa
Da lunedì 20 settembre la somministrazione della terza dose di vaccino è diventata realtà. L’Agenzia italiana del Farmaco risponde alle domande più comuni
Midollo, nuovi donatori in (lieve) aumento ma sono ancora pochi: +12,1% nei primi 8 mesi del 2021
Cresce il numero di iscritti al Registro IBMDR rispetto al 2020 ma prima della pandemia erano 10mila in più. Fino a sabato oltre 100 appuntamenti negli ospedali e nelle piazze con i volontari delle associazioni dei donatori per la settimana di sensibilizzazione “Match it now”
TSRM, Galdieri: «Tecnici di radiologia siano inseriti nelle équipe delle Case di Comunità»
La presidente della CdA nazionale dei TSRM Carmela Galdieri ricorda il periodo più difficile della pandemia: «Esperienza che porterò nella mia pratica professionale per tutta la vita». Poi promuove l’idea di creare un Direttore Asistenziale: «È una grande opportunità a favore della necessaria riorganizzazione del servizio sanitario»
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 24 settembre, sono 230.619.562 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.729.061 i decessi. Ad oggi, oltre 6 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Formazione

Punteggi anonimi per il test di Medicina 2021, a qualcuno non tornano i conti

Si confrontano i punteggi anonimi del test di Medicina 2021 e si fanno le prime previsioni sulla soglia minima per entrare, che oscilla tra due cifre. Intanto in molti lamentano di non aver ricevuto i...
Lavoro

Rinnovo contratto sanità, Ferruzzi (Cisl): «Pugno di ferro su adeguamento salariale e revisione classificazione personale»

Tavolo tecnico convocato per il 21 settembre 2021. Dopo due incontri estivi si entra nel vivo della trattativa con le controproposte dei sindacati
di Isabella Faggiano