Lavoro 24 novembre 2015

#BastaTurniMassacranti: «È ora di restituire ai medici tempo e salute». L’appello di Roberta Chersevani FNOMCeO

Il tempo è scaduto. I medici non possono più lavorare oltre l’orario consentito. Lo dice la legge, la categoria e migliaia di ricorsi in tribunale. Lo dice la tutela della loro salute e la sicurezza dei pazienti…

Immagine articolo

Il tempo è scaduto. I medici non possono più lavorare oltre l’orario massimo consentito. Lo chiedono loro per primi, a tutela della loro salute e, soprattutto, a tutela di quella dei pazienti. Lo chiedono i sindacati e la politica, che i medici e tutti i cittadini rappresentano.


Lo esigono da questo momento anche l’Europa, con una direttiva del 2003 finora inapplicata, e la Repubblica italiana, con una legge (la 161/2014) appena entrata in vigore. Lo pretendono migliaia di ricorsi che per quella violazione comunitaria si sono accumulati e si accumulano di ora in ora e che vedono i giudici sempre più propensi a far scattare i rimborsi. Si unisce al coro, ai microfoni di Sanità informazione, anche il capo dei medici italiani, Roberta Chersevani, Presidente FNOMCeO: «È ora di dire basta e restituire tempo e salute ai camici bianchi e ai pazienti».

«L’articolo 20 del codice deontologico parla di relazione di cura e descrive molto bene questo rapporto speciale di qualcuno che si affida ad un’altra persona per un bene che è così fondamentale come la salute. L’ultimo paragrafo dice che il tempo dedicato al paziente è tempo di cura. Se vado a vedere certi turni in cui torniamo all’ambito ecografico che è un ambiente che conosco, in 20 minuti si deve fare l’esame, refertarlo, vedere il paziente e comunicare il risultato; molto spesso la comunicazione diventa problematica, tanto più quando le situazioni sono serie (malattie importanti, malattie che richiedono grande dialogo, tarpato perché si è di corsa). Questo è fondamentale da recuperare».

L’Italia in questi giorni si adegua, almeno formalmente, alla normativa europea sul rispetto dei riposi e degli orari settimanali della classe medica. Che succede concretamente?
«Io sono un po’ preoccupata ma d’altra parte noi su tutto ciò che arriva dall’Europa abbiamo un ritardo cronico per cui è verosimile che anche questo diventi cronico. Staremo molto attenti e valuteremo».

Ma un medico che per senso di responsabilità e per tempo dedicato ai pazienti spesso e volentieri si sobbarca turni massacranti quali strumenti ha per tutelare la sua di salute?
«Tornando al codice, cui sono vicina perché ci ho lavorato durante il periodo di revisione, ci sono dei punti in cui effettivamente si dà importanza allo “star bene” del medico. Io arrivo a dire che potrebbe venire a Gorizia, presso l’Ordine di cui sono presidente, e dire ‘Guarda Roberta, io non ce la faccio più’ e probabilmente sarebbe il caso che l’Ordine si attivasse, sentendo la direzione generale e dica ‘guarda, questo ragazzo è in queste condizioni…‘. Se il pilota ha necessità di dormire il giusto e il volo viene rimandato, lo stesso può farsi per il collega medico».

Articoli correlati
CCNL Sanità, Bonazzi FSI-USAE : «Ѐ una questione di giustizia professionale, chi ha competenze va valorizzato»
La contrattazione in Aran per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro della sanità pubblica si è svolta con l’esame delle proposte relative alla costituzione dei fondi e di un primo articolato per le varie indennità. Documenti che si sono subito rivelati insoddisfacenti per la F.S.I.-U.S.A.E. (Federazione Sindacati Indipendenti e Unione Sindacati Autonomi Europei) ed altre organizzazioni […]
Contratto, infermieri Nursing Up: “Incontro all’Aran una pantomima”
Si è concluso con un niente di fatto l’incontro all’Aran per discutere sul rinnovo del Ccnl del comparto Sanità: a nulla sono servite le quattro ore di confronto tra le parti. Ѐquanto rende noto il sindacato degli infermieri Nursing Up, che ha proclamato lo sciopero nazionale per il 23 febbraio con una grande manifestazione in forma […]
Lecco, infermiera sviene per troppo lavoro. A Merate un’altra aggressione
Stress da lavoro e ancora aggressioni per i camici bianchi. Le notizie degli ultimi giorni parlano di un’infermiera dell’ospedale di Merate aggredita dai parenti dei pazienti in fila al pronto soccorso e di un’operatrice socio sanitaria del’ospedale di Lecco svenuta nei giorni scorsi al culmine di un turno estenuante di lavoro. I motivi? Non pochi. […]
Cibo, Regione Lazio: ok protocollo contro spreco alimentare
Lotta agli sprechi alimentari della Regione Lazio. La Giunta Zingaretti ha approvato lo schema di Protocollo d’intesa tra la Regione e Federalimentari, Federdistribuzione, Fondazione Banco Alimentare Onlus e Unione Nazionale Consumatori finalizzato alla realizzazione di attività che possano ottimizzare l’avvio alla donazione delle eccedenze alimentari con conseguente riduzione della quantità di rifiuti prodotti. La collaborazione tra i […]
“Un internet migliore inizia da te”: ragazzi, istituzioni e aziende protagonisti a Milano
 6 ragazzi su 10, tra i 12 e i 18 anni, dicono di aver vissuto un’esperienza spiacevole nello streaming live. Per questo motivo, in occasione della XV edizione internazionale della Giornata Mondiale della sicurezza digitale, istituita e promossa dalla Commissione Europea, SOS Il Telefono Azzurro organizza una due giorni di dibattito e confronto nelle città di Milano e […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Medici specializzandi, storica sentenza della Corte UE: «Risarcimenti triplicati e non scatta la prescrizione»

Simona Gori, (Direttore Generale Consulcesi): «Dopo 20 anni la Corte Ue conferma quanto abbiamo sempre sostenuto. Ora si apre una nuova giurisprudenza che i Tribunali dovranno recepire in tutti i gra...
Lavoro

Pensioni, tutte le soluzioni per aumentare l’importo con aliquota e riscatto: le scadenze al 31 gennaio

Versando una quota contributiva aggiuntiva, una volta in pensione si percepirà un importo maggiore. Ma oltre all’aliquota modulare, riservata ad alcune categorie, l’Enpam offre altri utili strume...
Lavoro

Scadenze fiscali: slitta all’8 febbraio il termine per invio dati tessera sanitaria. Ecco le altre date…

Stefano Rigo, Presidente della Commissione Fisco FIMMG: «Gli MMG hanno un’organizzazione fiscale semplice ma pagano lo scotto della posizione tra liberi professionisti e ‘pseudo-dipendenti’». ...