Non Categorizzato 21 Maggio 2020 11:06

Iandolo (CAO): «Il dopo per l’odontoiatria è già ora»

di Raffaele Iandolo, Presidente Commissione Albo Odontoiatri nazionale 

di Raffaele Iandolo, Presidente CAO

Il “dopo”, per l’Odontoiatria, è già ora. Il Comitato Tecnico scientifico per l’emergenza Covid-19 ha dato parere favorevole alle “Indicazioni operative per l’attività odontoiatrica durante la Fase 2 della pandemia di Covid-19”, messe a punto dal Tavolo ministeriale istituito dal Viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri. Le Indicazioni costituiscono l’unico documento istituzionale di riferimento in materia avendo superato brillantemente le varie analisi a cui è stato sottoposto.

Siamo particolarmente orgogliosi che il percorso sia iniziato con una nostra Idea, concretizzatasi nella costituzione del gruppo interno alla Commissione Albo Odontoiatri nazionale, che ha riunito il lavoro e le proposte di oltre trenta colleghi, che ringrazio e che saranno oggetto della nostra gratitudine anche a mezzo della pubblicazione del lavoro svolto.

Tale lavoro, unitamente a quello svolto dal tavolo tecnico ordinato dal viceministro Sileri e coordinato dal professor Enrico Gherlone, ha reso possibile l’intesa sul documento finale, poi validato.

Non nascondiamo la nostra piena soddisfazione nell’aver ottenuto un risultato di assoluto rilievo, pressoché unico nel mondo della libera professione e preso come punto di riferimento dentro e fuori il nostro àmbito professionale.

È opportuno precisare che il documento andrà aggiornato periodicamente, tenendo conto dell’andamento pandemico, di nuove informazioni scientifiche validate e di eventuali difficoltà applicative.

In effetti credo che si possa affermare, senza tema di smentite, che la professione odontoiatrica, coadiuvata da associazioni sindacali, prestigiosi accademici e tutte le componenti del mondo odontoiatrico, ha dato prova di efficienza, concretezza e rilievo sociale nella tutela della sicurezza di pazienti e di operatori del comparto.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Pandemia e cure dentistiche, l’igiene “casalinga” è in picchiata ma decollano le terapie ortodontiche
Frojo (presidente CAO Napoli): «Per molte persone questo è il momento migliore per un investimento a lungo termine sulla propria salute dentale»
Vaccini Covid, arrivano i rinforzi: nella campagna anche odontoiatri, pediatri e farmacie
Con l'approvazione del Dl Sostegni, rientrano tra i vaccinatori nuove categorie: infermieri e odontoiatri negli hub senza conflitto di interessi, i pediatri copriranno i caregiver. In farmacia nuovi spazi, ma Fnomceo chiede la presenza di un medico
Sit-in al Ministero della Salute di medici e odontoiatri libero professionisti: «Noi ancora senza vaccino»
I camici bianchi in piazza per protestare contro l’ineguale trattamento con gli altri medici: «Perché siamo stati esclusi dalla fascia prioritaria del piano vaccinale?». A guidare la protesta Paolo Mezzana: «Nel Lazio differenze anche tra ASL. Ministro Speranza è consapevole della nostra condizione»
Odontoiatri e vaccino anti-Covid, Iandolo (CAO): «Non vogliamo essere tagliati fuori»
Il presidente della Commissione Albo Odontoiatri: «Si segua criterio di esposizione al rischio, non di inquadramento contrattuale». Sì ad arruolamento come vaccinatori “in strutture ad hoc”
Vaccino anti-Covid, Iandolo (CAO): «Odontoiatri pronti a somministrarlo»
«Coinvolgere gli odontoiatri nella campagna, e vaccinarli per primi, insieme al personale di studio». Chiesta anche la proroga dell’esenzione IVA sui DPI
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 14 maggio, sono 161.188.177 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.344.757 i decessi. Ad oggi, oltre 1,38 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Cause

Medico denuncia per diffamazione paziente che lo aveva portato in tribunale per lesioni personali. Risarcito

Donna denuncia penalmente dermatologo ma l’accusa cade. Il medico avvia a sua volta un iter processuale verso la paziente che lo aveva accusato pubblicamente. «Una sentenza che farà...