Speciale del 06 April 2018

Protezione dati sanitari

Si stanno facendo sempre più frequenti gli attacchi cibernetici a siti e strutture, un pericolo per le informazioni sensibili di chi naviga e usa i social. A rischio anche i dati sanitari, per difendere i quali ormai la riservatezza del medico non è più sufficiente

La salute nell’era dei Big Data: molte le opportunità, quali i rischi?

Monitorare, prevedere la comparsa di malattie, individuare e promuovere terapie su misura. Così i Big Data trasformeranno la medicina del futuro rispettando la privacy dei pazienti

Andriukaitis (Commissario Ue): «Il 25 maggio entrerà in vigore il nuovo Regolamento europeo sulla privacy. Il 70% dei cittadini europei è preoccupato per i propri dati sanitari»

La Commissione europea: «La protezione delle informazioni personali è elemento centrale della nostra legislazione. I cittadini avranno ancora più controllo». E su Cambridge Analytica: «Seguiamo le indagini con molta attenzione»   

di Cesare Buquicchio e Giulia Cavalcanti

Giovani e fake news, Grignolio (Sapienza): «Superati i 30 anni difficile scardinare idee sbagliate»

Ai nostri microfoni l’autore del libro “Chi ha paura dei vaccini?”: «Essere “no vax” è una forma identitaria come tifare per una squadra di calcio»

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 4 luglio, sono 549.184.038 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.339.118 i decessi. Ad oggi, oltre 11,75 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nbs...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...