Il regista Christian Marazziti parla del docufilm: «Dedicato ai veri eroi della pandemia, gli operatori sanitari»

«La pellicola ha una duplice valenza, scientifica e divulgativa, fruibile dal grande pubblico in preda all’infodemia e alle fake news»

Il Covid-19 ha portato con sé dolore e angoscia, ma anche un grande bombardamento di informazioni. Uno degli obiettivi del docufilm “Covid-19 Il Virus della Paura” è allora proprio quello di curare infodemia, complottismo e fake news in ambito sanitario.

Realizzato dalla sceneggiatrice Manuela Jael Procaccia e da Christian Marazziti, già regista di “E-bola” e “Sconnessi”, ricostruisce l’esplosione e la diffusione della pandemia in due principali aspetti, quello scientifico e quello psicologico, attraverso le voci dei personaggi autorevoli intervistati.

LEGGI ANCHE: COVID-19 IL VIRUS DELLA PAURA’, ECCO COM’È NATO IL DOCUFILM CHE PUNTA SULLA FORMAZIONE DI QUALITÀ. VENERDÌ LA PRESENTAZIONE

«Il docufilm – spiega Marazziti a Sanità Informazione, media partner del progetto – è stato ideato dal presidente di Consulcesi Massimo Tortorella che ha avuto l’intuizione e il bisogno, in tempi non sospetti, proprio agli albori della pandemia, di formare i medici e gli operatori sanitari attraverso un progetto che avesse un respiro cinematografico». Il progetto formativo di cui il docufilm fa parte si compone anche di un libro cartaceo, di un ebook e di una collana di corsi di formazione ECM del provider Sanità in-Formazione dedicata al Covid-19.

La narrazione alterna spazi di approfondimento scientifico a momenti di finzione cinematografica. «Mi sono avvalso di quattro attori che potessero interpretare quattro ruoli» spiega il regista. Un complottista che si informa sul web e attraverso canali non ufficiali, una ragazza cinese che viene discriminata, una signora ipocondriaca che teme continuamente per la propria salute e un uomo incosciente che se ne infischia delle misure introdotte per contenere l’epidemia e che finirà per contagiarsi. Le loro vicende vengono quindi commentate e spiegate dagli esperti intervenuti.

LEGGI ANCHE: «FINALMENTE LA RIVINCITA DELLA SCIENZA». INTERVISTA A MASSIMO ANDREONI, AUTORE DEL LIBRO ANTI-FAKE NEWS “COVID-19 IL VIRUS DELLA PAURA”

«Il docufilm – prosegue Marazziti – infatti, ha una duplice valenza, sia scientifica che divulgativa, fruibile dal grande pubblico in preda all’infodemia e alle fake news». Il film quindi smonta bufale e false accuse circolate nei mesi di pandemia e sottolinea l’importanza di avere medici e professionisti sanitari formati e aggiornati sulle novità cliniche e terapeutiche per aiutare i cittadini a orientarsi nella giungla dell’iperinformazione.

«Insieme agli esperti della sanità nazionale – conclude Marazziti – abbiamo dato vita a ‘Covid-19 Il virus della paura’, un progetto dedicato ai veri eroi di questa pandemia: gli operatori sanitari».

Il docufilm è già disponibile sul sito www.covid-19virusdellapaura.com per tutti i professionisti sanitari e sarà fruibile anche sulle piattaforme on-demand e destinato ai principali festival cinematografici.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 24 settembre, sono 31.870.904 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 976.311 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 24 settembre: Ad oggi in...
Salute

Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»

L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura...
Formazione

Test di Medicina 2020, ecco come è andata: la cronaca dalle università di Roma, Firenze, Milano, Napoli e Bari

Oltre 66 mila candidati per 13.072 posti disponibili. Tra speranze, sogni, proteste e irregolarità, anche quest’anno il Test di medicina ha fatto parlare di sé. Pubblicate le risposte corrette al ...