Speciale del 08 febbraio 2019

Basta odio

Sono 300mila le cause contro medici e strutture sanitarie che giacciono nei tribunali italiani. Per contrastare il fenomeno, è stato proposto di istituire un Arbitrato della Salute dove recepire tutte le istanze che riguardano l’attività sanitaria, per riportare maggiore fiducia e serenità nel rapporto medico-paziente

Contenziosi sanitari: «Dialogo e formazione la ricetta delle istituzioni»

Evento Consulcesi al ministero della Salute con FNOMCeO, Fnopi, Agenas, Cittadinanzattiva e molte altre istituzioni della sanità. «Medico in regola con formazione riduce del 40% il rischio di contenziosi». Anelli (presidente FNOMCeO): «Noi medici ci dobbiamo impegnare sulla qualità. La formazione universitaria ed ECM è una garanzia»

Massimo Tortorella (Consulcesi): «Task force di legali e medici per mettere attorno a un tavolo pazienti e sanitari»

Il Presidente del network legale da sempre al fianco dei medici ha presentato al Ministero della Salute l’iniziativa per una camera di compensazione che possa snellire il contenzioso che riguarda i camici bianchi. Poi sottolinea l’importanza della Formazione ECM: «I medici in regola con la formazione hanno il 40% in meno di contenziosi»

Contenziosi sanitari, Bartolazzi (Sottosegretario Salute): «Serve intervento legislativo, altrimenti è Far West»

«Dovrebbero essere previsti risarcimenti esosi per il medico, se la sua innocenza viene dimostrata». Così il sottosegretario alla Salute a margine della conferenza stampa organizzata dal Gruppo Consulcesi per proporre l’istituzione dell’Arbitrato della Salute

di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Il medico di famiglia che paga di tasca propria lo psicologo per i suoi pazienti: la storia di Antonio Antonaci

A Galatina i “precursori” del decreto Calabria. La psicologa: «La compresenza di queste due figure professionali all’interno dello studio di medicina generale limita l’assunzione di farmaci e...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Riposo dopo la reperibilità, Spedicato (Fems): «In altri Paesi europei sempre garantito recupero di 24-48 ore»

La delegata della Federazione europea dei medici salariati illustra il funzionamento dell’istituto della reperibilità nel resto d’Europa: in Slovenia c’è una soglia limite oltre la quale diven...
di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Lavoro

Pronta reperibilità, ecco perché il nuovo contratto dei medici potrebbe violare la direttiva europea sulle 11 ore di riposo

L’ipotesi di CCNL dei medici, all’articolo 27, sembra derogare dalla direttiva Ue 88 del 2003 che sancisce le 11 ore di riposo consecutive. Sindacati sul piede di guerra. I casi di Francia, Spagna...
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone