Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Malattie e terapie 10 Novembre 2020

Diabete: cause, tipologie, sintomi e dieta da seguire

Quali sono i diversi tipi di diabete e sintomi della malattia? Qual è la corretta alimentazione per abbassare la glicemia? Ecco tutte le risposte

La Giornata Mondiale del Diabete si celebra ogni anno il 14 novembre per sensibilizzare la popolazione sulla prevenzione, i sintomi e la cura del diabete e delle sue complicanze. Durante la settimana del diabete dal 9 al 13 novembre 2020, promossa da Diabete Italia Onlus, con il patrocinio di Associazione Medici Diabetologi (AMD), Società Italiana di Diabetologia (SID) e Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG), con una diagnosi di diabete di tipo 2, si può ricevere una consulenza diabetologica gratuita presso uno dei Centri specialistici aderenti all’iniziativa.

CAUSE E TIPOLOGIE DI DIABETE: MELLITO, DI TIPO 2 E GESTAZIONALE

Il diabete è una malattia cronica a larghissima diffusione in tutto il mondo e destinata ad aumentare per il progressivo invecchiamento della popolazione. Provoca un aumento dei livelli di zucchero (glucosio) nel sangue superiori ai valori normali. I livelli di glicemia sono regolati da un ormone, l’insulina, che controlla il trasporto del glucosio dal sangue nelle cellule, dove è utilizzato per produrre energia. Nelle persone con diabete, i livelli di glucosio nel sangue aumentano perché la produzione di insulina nel corpo è assente, non è sufficiente oppure perché l’insulina prodotta non funziona correttamente.

Esistono due tipi principali di diabete:

  • Diabete mellito di tipo 1: si manifesta prevalentemente nel periodo dell’infanzia e nell’adolescenza, anche se non sono rari i casi di insorgenza nell’età adulta. È una malattia autoimmune, il sistema immunitario attacca per errore le cellule del pancreas che non è più in grado di produrre insulina, l’ormone che regola i livelli di glucosio nel sangue e senza di essa, il glucosio non può essere trasportato dal sangue nelle cellule per produrre energia.
  • Diabete di tipo 2: la glicemia aumenta perché l’insulina non funziona correttamente o le cellule del nostro corpo non rispondono a questo ormone. Il diabete di tipo 2 è molto più comune del diabete di tipo 1.
  • Diabete gestazionale: in gravidanza, alcune donne possono presentare un aumento temporaneo dei livelli di glucosio nel sangue. Si tratta del diabete gestazionale e colpisce fino al 18% delle donne in dolce attesa.

Cause e tipologie di diabete: Mellito, di tipo 2 e Gestazionale

I SINTOMI TIPICI DEL DIABETE DI TIPO 1:

  • necessità di bere frequentemente
  • necessità di urinare più spesso, in particolare di notte
  • sensazione di stanchezza
  • perdita di peso e della massa muscolare

I SINTOMI PRINCIPALI DEL DIABETE DI TIPO 2:

  • necessità di bere frequentemente
  • necessità di urinare più spesso, in particolare di notte
  • sensazione di stanchezza
  • perdita di peso inspiegabile
  • prurito agli organi genitali e/o frequenti episodi, nella donna, di candidosi (detto anche “mughetto”)
  • tagli o ferite che si rimarginano lentamente
  • visione offuscata

I LIVELLI DI GLICEMIA DA MONITORARE

Dopo otto ore di digiuno, i livelli di glucosio nel sangue sono di norma, inferiori a 100 milligrammi/decilitro (mg/dl). Si parla di diabete diagnosticato quando, per almeno due volte, i livelli di glucosio nel sangue sono superiori a 126 mg/dl oppure superiori a 200 mg/dl dopo la somministrazione per bocca (carico orale) di 75 grammi di glucosio (misurazione della glicemia).

LA DIETA DA SEGUIRE PER CONTROLLARE E ABBASSARE LA GLICEMIA

I diabetici, in generale, devono prestare attenzione all’alimentazione, ridurre la quantità di zucchero, sale e grassi e aumentare la quantità di cibi ricchi di fibre.

Le persone con diabete di tipo 1 devono:

  • seguire una dieta sana ed equilibrata
  • mantenere un peso ottimale o perdere peso, se si è in sovrappeso
  • smettere di fumare
  • bere alcolici con moderazione
  • praticare esercizio fisico regolare

Nel caso in cui sia diagnosticato il diabete di tipo 2, si raccomanda di:

  • aumentare il consumo di cibi ricchi di fibre: pane, cereali integrali, fagioli, lenticchie, verdura e frutta
  • scegliere alimenti a basso contenuto di grassi, sostituire il burro con oli vegetali
  • preferire il latte scremato o parzialmente scremato e lo yogurt a basso contenuto di grassi
  • mangiare pesce e carne magra ed evitare carni lavorate
  • preferire il cibo cotto alla griglia, al forno, al vapore piuttosto che fritto
  • evitare i cibi ad alto contenuto di grassi: maionese, patatine fritte, paste elaborate
  • mangiare frutta, noci senza sale ed evitare dolci, torte e biscotti

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 6 maggio, sono 155.216.499 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.242.360 i decessi. Ad oggi, oltre 1,20 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Salute

Vaccini e rischi, Peyvandi (EMA): «No ad eparina o aspirina prima dell’inoculazione»

Le raccomandazioni di Flora Peyvandi del comitato scientifico dell’Agenzia: «Non bisogna neppure sospendere la pillola anticoncezionale»
di Federica Bosco