Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Malattie e terapie 19 Aprile 2021

Alluce valgo: cos’è, perché viene e cosa si può fare

L’alluce valgo è un disturbo molto comune, ma non per questo da sottovalutare. Vediamo quali sono i sintomi, le cause e i rimedi per alleviare il dolore

L’alluce valgo è una deformità della parte anteriore del piede, la conseguenza di una deviazione del primo dito verso le altre. Questo spostamento provoca il tipico rigonfiamento sul lato interno del piede, laterale a livello della testa del primo metatarso, la cosiddetta “cipolla”. Nei casi più gravi, l’alluce arriva a sovrapporsi al secondo dito del piede. La pelle che ricopre l’articolazione può risultare anche rossa e dolente.

Cos’è l’alluce valgo?

È un disturbo fastidioso ma molto comune. In Italia, ne soffre circa il 40% delle donne per predisposizione individuale o, spesso, l’utilizzo costante di calzature inadeguate. Indossare scarpe sbagliate – a punta e con tacchi alti – è, infatti, la causa più frequente dell’insorgere dell’alluce valgo. Con la punta stretta e il tacco alto, l’alluce e il quinto dito sono spinti verso il centro del piede, nella posizione «in valgo» per l’alluce.

Le cause: dalla predisposizione genetica alle scarpe sbagliate

Le cause dell'alluce valgo: dalla predisposizione genetica alle scarpe sbagliate

L’alluce valgo può manifestarsi per vari motivi:

  • predisposizione genetica individuale
  • malformazioni congenite (piede cavo-valgo)
  • utilizzo di calzature inadatte (pianta stretta, punta stretta e tacco alto)
  • lesioni a carico del piede
  • problemi di peso, di postura o di tono muscolare
  • alcuni tipi di artrite

Come capire se è alluce valgo?

Il progressivo cambiamento dell’angolazione dell’alluce può provocare diversi disturbi, non uguali per tutti. In genere, le manifestazioni più comuni sono:

  • la presenza di un rigonfiamento alla base dell’alluce
  • gonfiore o arrossamento intorno all’alluce
  • ispessimento della pelle alla base dell’alluce
  • dolore persistente o intermittente
  • capacità limitata nei movimenti dell’alluce

La diagnosi si effettua con la radiografia del piede, utile per identificare la causa e la gravità del problema.

Come alleviare il dolore? Trattamenti e rimedi

L’alluce valgo può provocare dolore più o meno intenso, continuo o alternato. È difficile prevenirlo così come è impossibile trovare una soluzione definitiva che non sia l’intervento chirurgico per correggere la deviazione del metatarso. Esercizi, tutori, separatori e altre strategie per alleviare il dolore sono solo palliativi. Tra questi:

  • Indossare scarpe ampie e comode che offrano molto spazio per le dita dei piedi. Sì a un leggero rialzo sul tacco e con la punta arrotondata
  • Evitare scarpe con pianta stretta, punta stretta e tacco alto
  • Mantenere un peso nella norma per evitare il sovraccarico sulle articolazioni
  • Applicare ghiaccio sulla zona interessata e pomate antinfiammatorie. Al bisogno, è possibile assumere farmaci antidolorifici o fare iniezioni di cortisone per ridurre il gonfiore
  • Applicare un bendaggio che mantenga il piede in posizione normale, riducendo lo stress sull’alluce e alleviando il dolore. Si può optare anche per fasce elastiche che mantengono fermo il piede, correttori ortopedici e tutori
  • Ricorrere a cuscinetti separa dita e plantari correttivi per distribuire uniformemente il peso del corpo e la pressione quando si muovono i piedi
  • Massaggi ed esercizi rallentano le problematiche causate dall’alluce valgo

L’intervento chirurgico

Per le forme iniziali, il plantare può essere una valida opzione terapeutica: non risolve il problema, ma allevia i sintomi. Va indossato in una scarpa contenitiva per far in modo che i punti di scarico rimangano posizionati nell’area di sovraccarico. La deformità dell’alluce valgo infatti, una volta prodotta, può essere corretta solo con l’intervento chirurgico.
Le tecniche sono tante e la procedura più indicata è definita dal chirurgo in base a diversi parametri tra cui l’età del paziente, l’entità della deformità, e le condizioni generali e locali del piede.

 

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Approvato in Consiglio dei Ministri il “decreto anziani”. Normata anche la figura del Caregiver

Approvato in via preliminare il Decreto Legislativo sulle politiche in favore delle persone anziane in attuazione della Legge Delega n. 53 del 23 marzo 2023. Stanziamenti per 500 milioni di euro nel b...
di CdRR
Advocacy e Associazioni

Anziani, il ‘Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza’ al Premier: “Riformare i servizi domiciliari e riqualificare le strutture residenziali”

Le 60 organizzazioni che hanno sottoscritto il 'Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza' in una lettera aperta al Premier Meloni: “Lo schema di decreto legislativo recante disposizi...
Advocacy e Associazioni

Cancro delle ovaie: e se fosse possibile diagnosticarlo con un test delle urine? Nuove speranze per la diagnosi precoce

Cafasso (ALTo): “La sopravvivenza a cinque anni delle pazienti che scoprono la malattia ad un primo stadio si aggira intorno al 85-90%, percentuale che si riduce drasticamente al 17% nel quarto ...