Sanità internazionale 4 Gennaio 2016

Sanità internazionale

I falsi miti duri a morire

Molte idee riguardanti la biologia ed il comportamento umano resistono tra le persone – compresi gli scienziati – nonostante l’evidenza scientifica ne abbia dimostrato l’infondatezza. Gli scienziati dovrebbero lavorare per demolire i falsi miti esistenti, ma al tempo stesso devono evitare che ne nascano altri. Come? Capendo innanzitutto il motivo per cui prendono piede e perché diventano così radicati e persistenti. Alcune dicerie pericolose sono state sfatate, ma altre continuano a circolare danneggiando le persone, causando sprechi di denaro, infangando le scoperte scientifiche – o semplicemente facendo innervosire gli scienziati. La rivista Nature ha effettuato un sondaggio tra medici e ricercatori per sapere quali falsi miti della sanità trovano più frustranti. Ecco cosa è emerso.

1) I vaccini causano l’autismo: nonostante alcuni effetti collaterali associati ai vaccini, la connessione con i disordini neurologici è stata demolita molto tempo fa.

2) I meccanismi di funzionamento del paracetamolo sono conosciuti: nonostante sia largamente usato, ci sono solo indizi su come questo ed altri comuni principi attivi agiscano.
3) Il cervello è separato dal sistema immunitario: il cervello ha le sue proprie cellule immunitarie, e di recente è stato scoperto un sistema linfatico che lo connette al sistema immunitario del corpo.
Articoli correlati
Vaccini, New York abolisce le esenzioni per motivi religiosi
Lo Stato di New York ha abolito le esenzioni dalle vaccinazioni per motivazioni religiose. La misura è stata adottata dal governatore Andrew Cuomo e approvata dal Congresso di New York nel tentativo di porre un freno all’epidemia di morbillo scoppiata nella Grande Mela dove, nel 2019, sono stati accertati 588 casi di morbillo, soprattutto nelle […]
Pazienti fragili, i vaccini fondamentali per un’adeguata prevenzione. A rischio anziani, bambini, malati cronici
Chi sono I pazienti fragili? Quali criteri sono alla base di una loro individuazione? Le vaccinazioni del paziente fragile rappresentano un argomento emergente nel panorama sanitario italiano. Le vaccinazioni, in genere, si rivolgono a due categorie di persone: soggetti sani (spesso in età infantile o adolescenziale), con scopo preventivo, e sono le vaccinazioni classiche; i pazienti […]
Rapporto Gimbe, Lorenzin: «Non può non destare preoccupazione. Ci aspetta un autunno difficile»
L’ex ministro della Salute a Farma & Friends: «Necessaria una chiamata alle armi di tutte le forze politiche. Gli operatori della sanità sono preoccupati per i tagli preventivati al settore»
A Milano è il giorno del Patto per la Scienza di Burioni e Silvestri. Garattini: «Metodologia scientifica va insegnata a scuola»
Alla Statale l’evento di presentazione del Patto promosso dai virologi Burioni e Silvestri. Tra gli ospiti l’ex ministro della Salute Lorenzin e l’ex Magistrato Raffaele Guariniello. Presidente del Patto l’epidemiologo Pierluigi Lopalco
Morbillo, quest’anno 864 casi in Italia: un terzo ha sviluppato complicanze. Ecdc: «Aumento in tutta Europa»
I dati riportati sul bollettino dell’Istituto Superiore di Sanità. Due terzi dei casi si sono verificati in Lazio, Emilia-Romagna e Lombardia. L'87% dei casi non era vaccinato al momento del contagio. In tutta Europa 44074 casi dal 2016 al 2019
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

«La sanità si basa sullo sfruttamento infinito e gratuito di medici e professionisti sanitari»

Riuscite a immaginare un idraulico o un avvocato che lavorano il 30% in più senza chiedere ulteriori compensi? In sanità viene dato per scontato
Lavoro

Ex specializzandi, a Roma l’Appello dà ragione ai camici bianchi. L’avvocato Marco Tortorella: «300mila medici abbandonati dallo Stato, ora giustizia»

L’ultima sentenza della Corte di Appello di Roma ha portato all’assegnazione di rimborsi per 12 milioni di euro per i camici bianchi tutelati dal network legale Consulcesi. «Lo Stato è obbligato...
Salute

Lo psicologo di famiglia è un diritto riconosciuto dalla legge. Alle Regioni il compito di trovare accordi con gli MMG

La norma inserita nel Dl Calabria. Lazzari (Cnop): «Gli psicologi saranno al servizio dei cittadini anche nell’ambito delle cure primarie, accanto ai medici di medicina generale ed ai pediatri di l...
di Isabella Faggiano