Mondo 17 Novembre 2015

Sanità internazionale

Il dilemma tra qualità ed efficienza

Nove Clinical Commissioning Groups in Gran Bretagna (equivalenti delle nostre Asl) offrono premi in denaro ai medici di famiglia se evitano che i loro pazienti effettuino troppi esami a carico della sanità pubblica: ne parla un’inchiesta della rivista Pulse. In qualche caso il risparmio è raccomandato anche quando si deve accertare la presenza di un tumore; del resto, il National Health Service del premier Cameron punta a risparmiare decine di miliardi di sterline entro il 2020.
Per quanto le iniziative d’Oltremanica possano costituire un precedente inquietante per il nostro Ssn, c’è comunque una differenza forte per ora tra la via italiana all’appropriatezza – il decreto Lorenzin con i limiti alle prescrizioni diagnostiche – e quella rivelata dall’indagine inglese. Sostanzialmente il decreto Lorenzin  punta ad evitare che i cittadini si sottopongano, come talora accade, ad esami non necessari subendo effetti collaterali (esempio, raggi x) e comunque c’è da aspettarsi che qualora vengano negati esami indispensabili, i pazienti si mobiliterebbero con dei ricorsi.
La situazione in Francia è meno controversa, come spiega Serdar Dalkılıç, vice-presidente della Federazione europea dei medici dipendenti: «Secondo l’opinione dell’OMS, il Sistema Sanitario Nazionale francese è uno dei migliori: vanta fondi di previdenza sociale che finanziano il 75% della spesa sanitaria nazionale attraverso trattenute sui salari, mentre l’11% della spesa è sostenuta dai privati». Nonostante ciò, il sistema del terzo pagante, acclamato da cittadini francesi con il 63% di favorevoli, spaventa i medici francesi, preoccupati per il sovraccarico di compiti amministrativi e maggiori spese di gestione.

Articoli correlati
Fondazione Senior Italia, al via la campagna Festa dei Nonni
Il Premio “Festa dei Nonni 2020” alla memoria di medici e infermieri deceduti nella lotta al Covid. Premiati anche i nipotini che non hanno lasciato soli i nonni nelle RSA, gli psicologi dell’emergenza e i volontari di Croce Rossa Italiana e Protezione Civile
Regionali 2020, nelle prime elezioni post-Covid boom di professionisti sanitari candidati
Da destra a sinistra tanti infermieri e medici tentano la scalata in Consiglio regionale nelle sette regioni chiamate al rinnovo. In Puglia sfida tra virologi (Lopalco vs De Vito), mentre in Campania candidato il Presidente OPI Napoli Ciro Carbone. In campo anche biologi, fisioterapisti, tecnici di radiologia e farmacisti. Tutti considerano l’esperienza nella sanità un valore aggiunto per l’impegno politico
Le Università, gli IRCCS, gli II.ZZ.SS., gli Ordini, i Collegi nonché le rispettive federazioni nazionali, le Associazioni professionali a quale Ente accreditante devono sottoporre la richiesta di accreditamento?
Le Università, gli IRCCS, gli II.ZZ.SS., gli Ordini, i Collegi nonché le rispettive federazioni nazionali, le Associazioni professionali a quale Ente accreditante devono sottoporre la richiesta di accreditamento? Le Università, gli IRCCS, gli II.ZZ.SS., gli Ordini, i Collegi nonché le rispettive federazioni nazionali, le Associazioni professionali devono sottoporre la richiesta di accreditamento alla CNFC fatta […]
Con lockdown medici in ferie forzate, a rischio indennizzo. C&P: «Nostri legali a lavoro per tutelare diritto»
"Costretti" dal datore di lavoro a prendere ferie pregresse forzate, non avranno alcun diritto all'indennizzo per "ferie non godute" riconosciuto qualche settimana fa da una sentenza della Corte Suprema. Consulcesi & partners: «I nostri legali a lavoro per tutelare un diritto sancito dalla Corte Suprema».
Ex specializzandi, raffica di sentenze: Stato condannato a pagare altri 18 milioni
Con le ultime vittorie salgono ad otto le pronunce positive da gennaio nonostante lo stop imposto dal Covid-19. Tortorella (Presidente Consulcesi): «Tribunali e Corti continuano a sanare ingiustizia. Impegno politico bipartisan su Ddl per l’accordo conferma volontà politica di trovare soluzione ma il provvedimento va migliorato»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 25 settembre, sono 32.234.685 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 983.042 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 25 settembre: Ad oggi in...
Salute

Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»

L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura...
Formazione

Test di Medicina 2020, ecco come è andata: la cronaca dalle università di Roma, Firenze, Milano, Napoli e Bari

Oltre 66 mila candidati per 13.072 posti disponibili. Tra speranze, sogni, proteste e irregolarità, anche quest’anno il Test di medicina ha fatto parlare di sé. Pubblicate le risposte corrette al ...