Sanità internazionale 26 Maggio 2020

L’Oms sospende il trial sull’idrossiclorochina contro il Covid-19 per ragioni di sicurezza

Ad annunciarlo in conferenza stampa il direttore generale Ghebreyesus: «L’esecutivo del Solidarity Trial ha concordato di rivalutare un’analisi completa di tutte le prove disponibili a livello globale sul farmaco»

di Gloria Frezza
Immagine articolo

L’Organizzazione mondiale della sanità sospende il trial su idrossiclorochina e clorochina come farmaci contro il Covid-19. Lo ha annunciato il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus durante la conferenza stampa di ieri, definendola una «pausa temporanea» in attesa di chiarimenti.

La clorochina fa parte dei quattro farmaci di cui il Solidarity Trial portato avanti dall’Oms studia da due mesi efficacia e sicurezza contro l’infezione da Sars-CoV-2. Dopo degli iniziali risultati incoraggianti, già da tempo gli scienziati avevano invitato alla prudenza sull’uso del farmaco, per paura degli effetti collaterali. Pur se funzionante e sicuro nei pazienti con malattie autoimmuni e malaria, con il Covid-19 ha mostrato di non essere sempre controllabile.

La decisione dell’Oms arriva dopo la pubblicazione di uno studio sul “Lancet medical journal che esamina proprio i risultati del farmaco sui pazienti Covid ospedalizzati. I ricercatori riferivano un tasso più alto di mortalità nei pazienti curati con idrossiclorochina o clorochina, sia da sole che con un antibiotico.

LEGGI ANCHE: COVID-19, CLAVENNA (MARIO NEGRI): «SU IDROSSICOLOROCHINA DATI CONTRASTANTI»

Un paziente su 6 tra coloro che hanno preso idrossiclorochina o clorochina è morto. Uno su 5 tra chi accompagnava clorochina con antibiotico, uno su 4 tra chi all’antibiotico aggiungeva l’idrossiclorochina. Il tasso di mortalità tra chi non ha mai preso questi farmaci per curare il Covid-19 è sensibilmente più basso: uno su 11.

«L’esecutivo del Solidarity Trial – ha riferito Ghebreyesus – che rappresenta 10 dei Paesi partecipanti, si è riunito lo scorso sabato e ha concordato di rivalutare un’analisi completa e una valutazione critica di tutte le prove disponibili a livello globale sul farmaco».

La revisione prenderà in considerazione i dati raccolti finora nel trial dell’Oms e in particolare i dati “randomizzati” disponibili, per valutare adeguatamente potenziali benefici e danni. Per ora dunque la pausa è temporanea, «in attesa di una valutazione dei dati da parte del Data Safety Monitoring Board». I restanti rami del Solidarity Trial continueranno. «Sono oltre 400 gli ospedali coinvolti in 35 Paesi diversi nel reclutamento di nuovi pazienti. 3500 hanno già aderito», ha ricordato il direttore generale.

La decisione arriva in un momento particolarmente caldo per la discussione sulla clorochina nel mondo. Solo una settimana fa, infatti, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva ammesso pubblicamente di stare assumendo idrossiclorochina in forma preventiva contro il Covid-19, dopo che un membro del suo staff era stato trovato positivo al virus. Al dibattito per ora ha messo un punto l’Oms, in attesa di nuovi dati.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
In Italia il contact tracing non funziona. Le Asl in difficoltà da nord a sud
Solo 9 mila tracciatori nel nostro paese e oltre il 33% dei nuovi casi senza un link epidemiologico, ovvero fuori dal contact tracing. Nelle Asl emergono le criticità su tamponi e gestione posti letto, a Napoli non c'è più posto
Napoli, Zuccarelli (Omceo): «La città è malata, serve responsabilità o presto ci saranno centinaia di morti»
Lancia un forte appello alla responsabilità collettiva Bruno Zuccarelli, vice presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli. «Non rendiamo vana la sofferenza dei mesi scorsi, altrimenti molto presto saremo costretti a vedere sfilate di carri militari impegnati a trasportare altrove le bare dei nostri cari. Il Covid non lascia seconde occasioni, i nostri medici lo sanno bene»
Emergenza Covid-19, Mattarella consegna onorificenze al merito ai cittadini che si sono distinti
«Tutti siamo chiamati a contribuire a sconfiggere la pandemia e la diffusione del contagio e del virus». Così il Presidente Mattarella in occasione della consegna al Quirinale delle onorificenze di Cavaliere dell'OMRI ai cittadini che si sono distinti durante la pandemia
Pronto soccorso, Manca: «File più lunghe di prima. Siamo la risposta alle inefficienze del territorio e dei reparti Covid»
Il presidente della Società italiana della medicina di emergenza-urgenza: «Da noi anche pazienti per tamponi o test sierologici e casi sospetti Covid che non trovano posto nei reparti dedicati. Ma in alcune aree d’Italia è stato dismesso il percorso differenziato, quindi in presenza di un solo positivo rischiamo di chiudere tutto il pronto soccorso»
di Isabella Faggiano
Oms: «In Europa casi in aumento del 50% per errori di quarantena». In Belgio epidemia fuori controllo
Preoccupano i numeri di Francia e Gran Bretagna, mentre la Germania resta stabile. Record per Belgio e Russia, ma l'aumento più forte si registra in Repubblica Ceca. In America Latina la curva comincia a scendere, Usa oltre 25 mila casi al giorno
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 20 ottobre, sono 40.403.537 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.118.293 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 20 ottobre: Ad oggi in I...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Salute

Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»

L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura...