Sanità internazionale 11 Aprile 2018 18:18

È inglese l’uomo con la peggior gonorrea del mondo

Il batterio resiste alla maggior parte di antibiotici comunemente utilizzati per trattare la gonorrea. Gli allarmi sull’antibiotico-resistenza dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

È inglese l’uomo con la peggior gonorrea del mondo

Per la prima volta, il trattamento a base di antibiotici normalmente utilizzato per curare la gonorrea è risultato inefficace. Secondo la BBC, il paziente con la peggior gonorrea al mondo avrebbe contratto la malattia durante un viaggio nel Sud Est Asiatico, dove avrebbe avuto rapporti sessuali con una donna del posto. Le autorità sanitarie britanniche stanno rintracciando altri eventuali partner dell’uomo nel tentativo di evitare la diffusione dell’infezione.

Come riportato dalla newsletter di approfondimento sul Regno Unito Oltremanica, l’antibiotico resistenza della gonorrea riguarda ormai decine di Paesi, anche se questo caso, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, è un primato mondiale.

«Non era mai successo – ha dichiarato Gwenda Hughes di Public Health England – che risultassero inefficaci sia il principale trattamento antibiotico per la gonorrea (una combinazione di azitromicina e ceftriaxone) che molti altri antibiotici utilizzati comunemente».

L’uomo attualmente è in cura e i medici stanno provando un ultimo farmaco che potrebbe funzionare. Tra circa un mese si saprà se sarà effettivamente guarito. Le autorità hanno poi tranquillizzato la popolazione: non ci sono altri casi simili registrati ed il rischio che un batterio così potente sia trasmesso ad altri è minimo.

Ma gli allarmi sull’antibiotico resistenza della gonorrea ci sono da tempo. L’ultimo, lanciato dall’OMS, risale a luglio dello scorso anno: i dati raccolti in 77 Paesi, comunicava l’Organizzazione in una nota, dimostrano che l’antibiotico resistenza sta rendendo la gonorrea molto più complicata, e in alcuni casi impossibile, da trattare. Il batterio che la causa è infatti particolarmente intelligente: ogni volta che viene utilizzata una nuova classe di antibiotici per trattare l’infezione, il batterio evolve per resisterle.

LEGGI ANCHE: INFEZIONI SESSUALMENTE TRASMISSIBILI IN AUMENTO: A RISCHIO LA FASCIA TRA 15 E 24 ANNI

Articoli correlati
I fumatori rischiano più degli altri di ammalarsi di Covid-19?
È una domanda che chiunque abbia il vizio o l’abitudine a consumare sigarette si sarà fatto almeno una volta durante questo anno di pandemia. La risposta dell’Organizzazione Mondiale della Sanità
Origine virus, team Oms a Wuhan: «Servono ulteriori studi, ma laboratorio ipotesi meno probabile»
Arriva il primo report della missione Oms in Cina per trovare l'origine della pandemia. Ancora molti gli interrogativi, ma l'ipotesi di laboratorio sembra la meno indicata
Un trattato internazionale per prepararci alle prossime emergenze sanitarie
L'appello è stato firmato dai leader di 25 Paesi del mondo: «Rafforzare la capacità e la resilienza nazionali, regionali e globali. Nessuno può farcela da solo»
Covid-19, l’OMS boccia l’idrossiclorochina: «Ricerca si concentri su altri farmaci»
L’Organizzazione Mondiale della Sanità: «No ad uso in prevenzione: non evita l’infezione e non riduce ricoveri e decessi»
Conclusa missione Oms a Wuhan: «Pandemia ha origine animale, ma non sappiamo quale»
La missione Oms in Cina finisce dopo quattro settimane di ricerche. Il team definisce "estremamente improbabile" l'origine in laboratorio, tornando sull'ipotesi zoonotica. Ma sull'animale ospite ci sono ancora dubbi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 aprile, sono 136.063.656 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.937.096 i decessi. Ad oggi, oltre 773,55 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Salute

Vaccini, mai più dosi avanzate: come funzionano le “liste di sostituti” in Lombardia, Lazio e Campania

Le chiamano "panchine", sono le liste straordinarie che le Regioni utilizzano per ottimizzare le dosi dopo l'ordinanza di Figliuolo. Ma chi rientra tra coloro che verranno contattati?
di Federica Bosco e Gloria Frezza
Salute

Terapia domiciliare anti-Covid, guida all’uso dei farmaci

Antivirali, antitrombotici, antibiotici e cortisone: facciamo chiarezza con gli esperti della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) ed il dirigente medico in Medicina Interna presso l&rs...