Sanità internazionale 17 Agosto 2021 12:35

Haiti, le vittime del terremoto continuano a salire. Aiuti bloccati dalle bande armate

Circa 1.500 vittime stimate per ora e oltre 6mila feriti. Aumenta il bilancio del terremoto di magnitudo 7.2 che sabato scorso ha sconvolto Haiti. Pochissimi gli ospedali, tutti pieni tra contagi e feriti. E ora è anche in arrivo il ciclone Grace

Haiti, le vittime del terremoto continuano a salire. Aiuti bloccati dalle bande armate

Continua ad aggravarsi il bilancio, ancora provvisorio, del terremoto che ha sconvolto il sudovest di Haiti sabato scorso. Le vittime sono arrivate a 1.419, i feriti a 6.900, mentre gli scavi sotto le macerie non si fermano. A subire l’onda d’urto gli ospedali, pieni e in difficoltà nella gestione dei pazienti. Sono 37mila le strutture distrutte dal sisma di magnitudo 7.2.

Si cerca una tregua con le bande armate

Le province colpite riuniscono il 16% dell’intera popolazione haitiana, le più distrutte sono Nippes, Gran Anse e Sud. I primi luoghi che gli aiuti umanitari internazionali stanno cercando di raggiungere da Port-au-Prince, l’aeroporto della capitale. Le bande armate, però, stanno rendendo le operazioni molto più complesse del previsto, bloccando a Martissant l’unico passaggio che collega con un strada statale alle zone terremotate.

Dall’Unicef è quindi arrivato un appello alle bande armate per l’apertura di un corridoio umanitario finalizzato a salvare i terremotati con l’arrivo in sicurezza degli aiuti. La protezione civile haitiana ha fatto sapere che è in corso un negoziato di tregua, ma per ora gli spostamenti continuano a svolgersi via elicottero o nave per aggirare il passaggio sbarrato.

La minaccia “Grace”

Haiti soffre ancora le conseguenze del terremoto di 10 anni fa, 12 gennaio 2010, che provocò oltre 230mila morti. Mentre si scava per i superstiti, tra le scosse di assestamento che minacciano gli edifici non crollati ma indeboliti, il governo proclama l’allerta gialla. Il passaggio del ciclone Grace, la tempesta tropicale in arrivo da Porto Rico comincia a farsi sentire.

Secondo il centro americano per gli uragani, si temono allagamenti e frane in parti dell’isola di Hispaniola, dove si trovano Haiti e la Repubblica dominicana. In alcune zone l’acqua potrebbe arrivare fino ad un’altezza di 25 centimetri, con punte di 38. Un centro di sfollati del terremoto a Les Cayes, sulla penisola sud occidentale haitiana di Tiburon, mostra in un video persone con l’acqua alle caviglie, che cercano di portar in salvo le poche cose.

Senza dimenticare i circa 20mila casi di Covid-19 che ancora si registrano negli ospedali haitiani, ora oberati anche dai feriti. In alcune zone oltre 800mila persone sono servite da un solo ospedale, che ora dovrà separare feriti e malati contagiosi. L’attivazione della comunità internazionale è più urgente che mai.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Terremoto in Albania, l’Italia si mobilita: in partenza Croce Rossa. Parla manager italiana: “Un boato e poi la paura”
Endri Fuga, portavoce del Governo: «Oltre 600 persone hanno ricevuto assistenza medica. Team di emergenza stanno arrivando dal Kosovo, dall'Italia, dalla Grecia e da altri Paesi vicini. I soccorritori sono aiutati da volontari in una manifestazione di solidarietà senza precedenti»
“Women for Haiti”, Martina Colombari: «Testimonial? Prima di tutto volontaria. Se non vedi con i tuoi occhi e non provi con il tuo cuore, non puoi raccontare»
Grazie al progetto della Fondazione Rava, realizzato all’ospedale Saint Luc, sotto la supervisione del medico volontario Enrico Cassano, direttore della Radiologia Senologica IEO, i dottori haitiani ricevono una formazione avanzata per la diagnosi, la prevenzione e cura del cancro al seno.
di Isabella Faggiano
Regione Lazio approva impegno economico per ricostruzione ospedale Amatrice
«La Giunta regionale del Lazio ha approvato una delibera per impegnare 15 milioni e trecento mila euro per la ricostruzione dell’Ospedale di Amatrice, demolito in seguito alle lesioni riportate dall’evento sismico, affidata agli uffici dell’assessorato ai Lavori pubblici – rende noto la Regione Lazio in una nota – . Si tratta di un intervento atteso […]
5° edizione “In farmacia per i bambini”: raccolte 186.000 confezioni
Grande successo per l’iniziativa della fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus che si è svolta lo scorso 20 novembre in concomitanza con la Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia per aiutare i bambini in poverta’ sanitaria in italia e in Haiti. I numeri parlano chiaro: Nelle 1.441 le farmacie aderenti su tutto il territorio nazionale è stato registrato […]
Terremoto, medici e farmacisti si mobilitano: ecco tutte le iniziative di solidarietà
Dopo il terremoto che ha colpito il Centro Italia, medici e farmacisti si mobilitano per le popolazioni colpite attraverso iniziative e raccolte fondi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 16 settembre, sono 226.391.916 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.659.920 i decessi. Ad oggi, oltre 5,78 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Salute

Aumentano i contagi tra i sanitari: 600% in più in un mese, l’84% sono infermieri

La presidente FNOPI Mangiacavalli interpreta i dati dell'ISS. Anche nel Regno Unito gli studi confermano che la protezione dall'infezione si riduce dopo 5 mesi dalla seconda dose per Pfizer e AstraZen...
Covid-19, che fare se...?

Chi ha diritto alla certificazione di esenzione dal vaccino anti Covid-19?

Il vademecum della SIMG, in collaborazione con ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità, sui casi particolari in cui la vaccinazione contro il Covid-19 è controindicata o ri...