Sanità internazionale 31 Maggio 2022 14:41

GB: i medici chiedono multe ai pazienti che saltano gli appuntamenti

Nel Regno Unito i medici chiedono di multare fino a 5 sterline i pazienti che saltano gli appuntamenti senza motivo

GB: i medici chiedono multe ai pazienti che saltano gli appuntamenti

I pazienti che saltano gli appuntamenti dal medico dovrebbero ricevere una multa di dieci sterline (circa 11,75 euro) per ogni visita medica «marinata». È la proposta che arriva da alcune associazioni di medici in Inghilterra, frustrati per il tempo perso aspettando inutilmente l’arrivo di alcuni pazienti. Disincentivare questa cattiva abitudine potrebbe contribuire a risparmiare svariati milioni di sterline.

Ogni giorno 40mila appuntamenti dal medico vengono «marinati»

Il Servizio sanitario nazionale britannico (NHS) stima che ogni giorno vengano «saltati» oltre 40mila appuntamenti, quasi 4,5 milioni di appuntamenti l’anno. Questo causerebbe un buco totale di oltre 200 milioni di euro, considerando un prezzo medio di 50 euro a visita. Da qui la proposta dei medici di multare i pazienti, specialmente da quando sono stati rimandati decine di milioni di appuntamenti dal medico curante durante la pandemia. Molti pazienti stanno ancora lottando per vedere un medico di famiglia poiché i servizi non riescono a riprendersi ai tempi pre-pandemia.

Mancare un appuntamento è un’occasione persa per i pazienti che ne hanno bisogno

Sarah Jarvis, medico di famiglia e direttore clinico, sostiene l’idea di multare le persone tra 5 e 10 sterline per ogni appuntamento mancato senza motivo e ha detto al Daily Express che gli appuntamenti mancati sono «incredibilmente frustranti» sia per i medici che per i pazienti. «Gli appuntamenti del medico di base – dice Jarvis – sono molto preziosi perché non siamo abbastanza. Se le persone scelgono di fissare un appuntamento e poi non si presentano, quello è un appuntamento che potrebbe essere andato a qualcun altro».

Gli appuntamenti dal medico di famiglia durano da 1 a 5 minuti

Inoltre, i dati rilevano che più di un quarto dei consulti con i medici di famiglia richiedono cinque minuti o meno in alcune parti del paese. In tutta l’Inghilterra, ad aprile, 3,5 milioni di consulti sono durati da 1 a 5 minuti, un quinto degli appuntamenti. Solo la metà di questi durava più di dieci minuti. I medici chiedono rispetto delle regole: se un paziente non può presentarsi ad una visita medica deve avvisare prima possibile la segreteria, in modo da ridurre i tempi di attesa e migliorare il sistema e la salute di tutti.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Virus mortale colpisce il Regno Unito. Tre persone morte per encefalite da zecca
Le autorità sanitarie britanniche hanno rilevato per la prima volta la diffusione di un'infezione mortale trasmessa dalle punture di zecca in varie parti del Regno Unito. Al momento la UK Health Security Agency (UKHSA) ha accertato tre casi di encefalite trasmessa da zecche (TBEV) in pazienti residenti nello Yorkshire, a Norfolk e al confine tra Hampshire e Dorset. Ulteriori test sulle zecche condotti in tutto il Regno Unito hanno rivelato che la malattia, che fino ad ora è stata riscontrata comunemente in alcune parti dell'Europa e dell'Asia, è ora diffusa nel Regno Unito
Regina Elisabetta morta a 96 anni: «Esempio di longevità sana»
Ben 96 anni di vita attiva e 70 anni di regno: la Regina Elisabetta II lascia in eredità un esempio di longevità, lucidità e resilienza
GB: paura polio, a Londra vaccini a tutti i bambini under 10
Dopo aver rilevato il virus della polio nelle acque reflue di Londra, le autorità sanitarie hanno deciso di offrire la vaccinazione antipolio a tutti i bambini sotto i dieci anni d'età
Ricompare la poliomielite in Europa, in Gb massima allerta
Nel Regno Unito è stato segnalato un potenziale focolaio di poliomielite, in seguito al ritrovamento di tracce del virus nelle acque reflue. Secondo l'Oms, ci sono oltre 100 paesi che non raggiungono la copertura vaccinale raccomandata
Gb: meno visite faccia a faccia fanno bene all’ambiente e al portafogli
Nel Regno Unito c'è un acceso dibattito sull'opportunità di aumentare le visite a distanza dei pazienti per i suo effetti benefici contro l'inquinamento e per il risparmio economico
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...