Sanità internazionale 5 febbraio 2019

Caos Venezuela, mancano medicinali e cibo. Impossibile fare analisi ma si nega crisi umanitaria

Nel Venezuela dei due presidenti, la crisi è evidente anche negli ospedali. Mancano i medicinali, manca il cibo da dare ai pazienti, mancano le forniture sanitarie e le analisi di laboratorio vengono condotte solo nel 10% delle cliniche del Paese. I medici sono scesi in piazza per protestare, ma Maduro ha negato l’esistenza di una […]

Immagine articolo

Nel Venezuela dei due presidenti, la crisi è evidente anche negli ospedali. Mancano i medicinali, manca il cibo da dare ai pazienti, mancano le forniture sanitarie e le analisi di laboratorio vengono condotte solo nel 10% delle cliniche del Paese. I medici sono scesi in piazza per protestare, ma Maduro ha negato l’esistenza di una crisi umanitaria: «C’è una crisi politica, c’è una crisi economica, ma non umanitaria», ha dichiarato a Salvados TV.

Come riportato da Euronews, riuscire a comprare medicinali è quasi impossibile. Rosa Materano, una ragazzina che soffre di insufficienza renale, da due anni ha difficoltà a trovare le pillole per la pressione o i gastroprotettori di cui ha bisogno. «Mi sento comunque fortunata – racconta – perché almeno sono viva. Tutte le persone che erano ricoverate in ospedale con me non ci sono più. Ma noi pazienti che possiamo fare? Vogliamo continuare a vivere, ma in queste condizioni presto non sarà possibile».

«Riesco a comprare i medicinali per il diabete e l’osteoporosi solo perché mio figlio è in Cile e riesce a mandarmi dei soldi cileni – aggiunge un’infermiera che vive in un quartiere di Caracas -. Alcuni negozi vogliono i dollari americani per poter acquistare i farmaci, ma io dove li trovo?».

I medici, dal canto loro, sentono di avere le mani legate: «Manca il 90% delle forniture e degli strumenti che ci servono – dichiara il dottor Carlos Prosperi dell’ospedale Jose Maria Vargas -. Ci sentiamo inutili quando siamo costretti a dire ai pazienti che non possiamo fare niente per aiutarli. Qualcosa deve per forza cambiare».

LEGGI ANCHE: CRISI IN VENEZUELA, ARRIVA LA NAVE OSPEDALE CINESE MENTRE MANCANO MEDICINE E DOTTORI

Articoli correlati
Napoli, al Moraldi intervento di chirurgia addominale con il robot
Il Monaldi di Napoli inaugura la chirurgia addominale robotica. L’intervento, è stato effettuato per “riparare” la parte addominale di una signora di 80 anni. L’anziana donna soffriva di pericolose crisi occlusive recidivanti: i medici hanno inserito una protesi tra i muscoli addominali, evitando, con la strumentazione hi-tech, il contatto con le viscere e tutte le possibili conseguenze come, […]
Crisi in Venezuela, arriva la nave ospedale cinese mentre mancano medicine e dottori
Dotata di 300 posti letto, otto sale operatorie e di un elisoccorso, la Peace Ark dal 2008 ha fornito assistenza a più di 180mila persone in 40 Paesi diversi, ma è la prima volta che approda nel paese sudamericano
Maxi simulazione in esterna a Lampedusa: 130 medici italiani si formano sull’emergenza sanitaria
È in corso la II edizione del SIAARTI Academy CREM (Critical Emergency Medicine), evento formativo innovativo della Società Italiana di Anestesia, Analgesia, Rianimazione e Terapia Intensiva rivolto ai medici in formazione provenienti dalle 39 scuole di specializzazione in Anestesia, Rianimazione, Terapia Intensiva e del Dolore. Fino al 26 maggio Lampedusa sarà teatro naturale dell’evento SIAARTI […]
“In farmacia per i bambini”, l’iniziativa per raccogliere e donare medicinali pediatrici ai bimbi in difficoltà
In occasione della Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia, la Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus e il Comune di Milano presentano la quinta edizione di “In farmacia per i bambini” lunedi 13 novembre 2017, ore 12 presso la sala stampa, di palazzo marino in piazza della scala a Milano. All’incontro sarà esposta l’iniziativa nazionale […]
Bari, 25° anniversario di Merck: un valore per la Puglia e un valore per l’Italia
Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, ha annunciato un nuovo investimento di circa 35 milioni di euro destinato al suo sito di produzione di Modugno-Bari, per una nuova linea di produzione di medicinali. L’annuncio è stato dato alla presenza di rappresentanti delle Istituzioni nazionali e locali, in occasione dell’incontro “Merck in Puglia. Una […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Taglio pensioni e quota 100, che succede ai medici iscritti all’Enpam? Parla il vicepresidente Malagnino

Ad agosto le prime uscite dei dipendenti pubblici con 62 anni di età e 38 di contributi. Secondo i sindacati, saranno circa mille i medici che ogni anno approfitteranno della riforma pensionistica, c...
Lavoro

Ex specializzandi: nel 2018 dallo Stato rimborsi per oltre 48 milioni e nuovi ricorsi sono pronti per il 2019

La "road map dei risarcimenti" regione per regione: Lazio in testa con 9 milioni, sul podio Lombardia e Sicilia. Più di 31 milioni al centro-sud con la Sardegna in forte crescita. Pronta la nuova azi...
Mondo

Da Messina alla Nuova Zelanda, la storia del fondatore di Doctors in Fuga: «Così aiuto giovani medici ad andare all’estero»

Stipendi più alti, maggiore attenzione al merito, assenza di contenziosi legali grazie ad una migliore comunicazione tra medici e pazienti. Davide Conti è in Nuova Zelanda da nove anni e non ha alcu...