Salute 28 Settembre 2022 16:55

West Nile: nuovo caso in Sardegna, emergenza in crescita

Continua a cresce l’emergenza West Nile in Italia. Ieri è stato registrato l’ottavo caso in Sardegna. La donna non è in condizioni gravi

West Nile: nuovo caso in Sardegna, emergenza in crescita

Salgono a otto i casi di Febbre del Nilo in provincia di Oristano. Ieri è stato accertato il contagio di una donna residente a Marrubiu. La paziente è ricoverata a Cagliari, ma le sue condizioni non sono preoccupanti. Il sindaco di Marrubiu, Luca Corrias, su indicazione del Servizio di igiene e sanità pubblica di Oristano, ha firmato un’ordinanza con misure di prevenzione e controllo della West Nile Disease. Il caso di Marrubiu è l’ultimo registrato nell’Oristanese e si aggiunge ai sette già accertati: cinque a Oristano, uno a Simaxis e uno a Riola Sardo. Nei giorni scorsi la Provincia di Oristano aveva programmato interventi di disinfestazione anche a Nurachi e Baratili, dove i monitoraggi periodici avevano rilevato la presenza di zanzare portatrici del virus.

In Veneto un asino è morto per West Nile

Mentre in Veneto è stato segnalato il caso di un asino, «Nino», morto per la Febbre del Nilo. Fino a una decina di giorni fa viveva in salute accanto a «Luisella» e «Nane», altri due asini stanziali, in un allevamento della campagna veneziana, ai confini con la provincia di Padova. Poi tremori, paralisi, incapacità di tenersi sulle zampe e labbro inferiore cadente: il suo allevatore ha notato quelli che i veterinari dell’Ulss 3 Serenissima, visitando Nino ancora in vita, hanno poi definito sintomi nervosi probabilmente riconducibili alla West Nile Disease. Quindi è stato subito fatto un prelievo per la ricerca del virus. L’animale è deceduto pochi giorni dopo. Oggi è invece arrivata la conferma: Nino è morto a causa del virus del West Nile; stanno invece bene gli altri due asinelli che condividevano gli spazi con lui.

I casi di Febbre del Nilo continuano a cresce in Italia

Continuano quindi a cresce i casi di infezione da West Nile in Italia. I dati dell’ultimo bollettino della sorveglianza integrata pubblicato dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss), indicano un numero di casi totali pari a 517. A questi andrebbero aggiunti quelli registrati negli ultimi 8 giorni. In totale, stando sempre al bollettino, si sono verificati 28 decessi: in Piemonte (5), Lombardia (5), Veneto (14), Friuli-Venezia Giulia (1), Emilia- Romagna (3).

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Covid: Iss, via a indagine nazionale sull’impatto della pandemia nelle case di riposo
Il Reparto di Promozione e Valutazione di Prevenzione delle Malattie Croniche del CNaPPS, dell’Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con il Garante Nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale, si propone di condurre un’indagine nazionale sull’impatto della pandemia da Covid-19 nelle case di riposo
di Redazione
Iss: dipendenza da Internet, ecco a chi rivolgersi. Sono 102 i centri in Italia
In Italia ci sono 102 centri che si occupano di dipendenza da Internet, il 65% dei quali si trovano al Nord. Questo è quanto si evince dalla prima mappa geolocalizzata interattiva, aggiornata dall’Istituto superiore di sanità (Iss). Realizzata dal Centro Nazionale Dipendenze e Doping dell’Iss, conta 3.667 utenti presi in carico soprattutto tra i 15 […]
Oncoematologia, caso Sardegna: una sola struttura e tanti disagi. Le famiglie chiedono risposte
VIAGGIO NELLE REGIONI | Inizia dalla Sardegna il nostro approfondimento sull'oncoematologia pediatrica nei diversi territori italiani. Dal 2020 il presidio microcitemico Antonio Cao è passato dall’ospedale Brotzu all’Asl 8 Cagliari. È l’inizio di una serie di disfunzioni e malfunzionamenti denunciati da ASGOP, Associazione Sarda dei Genitori in Oncoematologia Pediatrica. Presentato un esposto e due interrogazioni parlamentari
Iss: repentino aumento dei contagi, ora 5 Regioni a «rischio alto»
Alla vigilia della scadenza dell'obbligo delle mascherine anche sui trasporti, i nuovi dati del monitoraggio settimanale indicano un aumento repentino dei contagi
Allarme per la diffusione della febbre West Nile
Sono 94 i casi confermati di infezione. Di questi casi, 55 erano neuroinvasivi, 19 provenivano da donatori di sangue, 19 erano associati a febbre e in un caso il paziente era asintomatico
di Stefano Piazza
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...