Salute 19 Marzo 2018 10:42

Web addiction, Alberto Oliveti (Enpam): «Importante formazione medici per riconoscere sintomi legati al problema»

«Internet è una grande invenzione, ma l’altro lato della medaglia nasconde pericoli che è bene saper affrontare» così il Presidente Enpam sulle dipendenze dal web

Web addiction, Alberto Oliveti (Enpam): «Importante formazione medici per riconoscere sintomi legati al problema»

La web addiction può essere annoverata come una vera e propria patologia? Oramai sì. Trascorrere troppo tempo davanti a pc e smartphone è un problema che affligge giovani e adulti e che, come tutte le dipendenze, può portare a gravi conseguenze sia per la salute fisica che mentale. «È per questo che il personale medico deve essere debitamente formato per affrontare l’emergenza» dichiara Alberto Oliveti, Presidente dell’Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza dei Medici e degli Odontoiatri in occasione della presentazione dello #Sconnesiday al Ministero della Salute.

L’iperconnessione si può manifestare in varie forme, dal vamping (giovani che trascorrono tutta la notte sui social) al cyberbullismo (violenze psicologiche perpetrate attraverso il web) e sempre più frequentemente assume forme tanto gravi da portare alcuni paesi, per esempio la Gran Bretagna, a prendere in considerazione un ‘timer’ per controllare quante ore i minorenni trascorrono connessi al web. «Come in tutti gli abusi selvaggi, occorre che si stabilisca una regola – prosegue il Presidente Oliveti – e per stabilire un controllo c’è bisogno si conosca esattamente qual è il problema».

Per garantire una formazione efficace al personale sanitario ma anche una conoscenza utile al cittadino per capire quali sono i pericoli potenziali che si nascondono dietro la tastiera, Consulcesi Club torna sull’allarme dipendenza dal web attraverso il sito http://www.sconnessiday.it in cui è fruibile gratuitamente il corso Formazione a distanza (Fad) del provider ECM 2506 Sanità in-Formazione ‘Internet e adolescenti: Internet addiction disorder (Iad) e cyberbullismo’, che può essere seguito anche da parte di pazienti, insegnanti e genitori.

«Credo sia fondamentale essere aggiornati in assoluto – dichiara Oliveti – è altrettanto importante avere le conoscenze per riconoscere segni e sintomi di tipo patologico legati a questo problema. È innegabile che internet sia una grande conquista, tuttavia l’abuso, come sempre, può provocare danni anche permanenti».

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK <— CLICCA QUI

 

Articoli correlati
Bonus 200 euro a specializzandi, è boom di richieste all’Enpam dopo il no dell’Inps
Oliveti: «Ci adopereremo per migliorare inquadramento previdenziale degli specializzandi»
Enpam: pensione anticipata, simulazione online anche per mmg
Per i medici di medicina generale, i pediatri di libera scelta, gli addetti alla continuità assistenziale e all’emergenza territoriale è possibile calcolare online l'ammontare della pensione anticipata direttamente dall’area riservata del sito web dell’Enpam
Eventi imprevisti e difficoltà economiche, Enpam aiuta i suoi iscritti
La Fondazione Enpam prevede degli importanti sostegni in caso di difficoltà personali e familiari
Pensione di anzianità, come affrontarla serenamente con il ventaglio di opzioni Enpam
Dal trattamento misto alle maggiorazioni previste per chi resta in attività fino ai 70 anni, una guida per tutte le categorie
Pensione anticipata, le istruzioni di Enpam per i contribuenti di Quota A
Per i medici e gli odontoiatri che afferiscono alla Quota A è possibile andare in pensione anticipata tramite l’Enpam. Ma serve avere alcuni requisiti di base
di Chiara Stella Scarano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 6 dicembre 2022, sono 645.938.366 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.642.462 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa