Salute 16 Maggio 2024 13:03

Usa: da Fda via libera al test “fai da te” per l’Hpv

La Food and Drug Administration statunitense ha dato per la prima volta il via libera ai test di screening per il Papillomavirus (Hpv) “autosommistrati”

Usa: da Fda via libera al test “fai da te” per l’Hpv

La Food and Drug Administration statunitense ha dato per la prima volta il via libera ai test di screening per il Papillomavirus (Hpv) “autosommistrati”. In altre parole, la donna può eseguire da sé il tampone che viene successivamente analizzato da un centro specializzato. Al momento, l’utilizzo è consentito solo in ambiente sanitario, tuttavia l’agenzia regolatoria sta valutando anche test che possono essere eseguiti a casa.

L’auto-raccolta può espandere l’accesso allo screening per l’HPV

La decisione ha raccolto il plauso dell’American Cancer Society. “Quasi tutti i tumori della cervice uterina sono causa da un’infezione persistente con alcuni tipi di Hpv”, sottolinea  Karen E. Knudsen, Ceo dell’American Cancer Society. “L’auto-raccolta può espandere l’accesso allo screening e ridurre le barriere, che darà a più persone l’opportunità di rilevare, trattare e sopravvivere al cancro”, aggiunge. Al momento, i test autorizzati sono quelli delle aziende Becton Dickinson e Roche. “Molte pazienti sono a disagio con la natura intima di un esame pelvico“, afferma Jeff Andrews, vicepresidente del Global Medical Affairs for Diagnostic Solutions di Becton Dickinson.

Possibili ricadute positive anche sulla salute globale

“Inoltre, molte persone vivono in aree senza un medico addestrato per ottenere un campione con uno speculum. L’opzione di auto-raccolta in ambiente sanitario può aiutare le donne a superare alcune di queste barriere”, evidenzia Andrews. Il metodo si è già dimostrato efficace nei paesi europei e in Australia. La soluzione, oltre che a fornire vantaggi alle donne, potrebbe avere ricadute anche sulla salute globale. “Grazie a vaccinazioni, strumenti diagnostici innovativi e programmi di screening, raggiungere l’obiettivo dell’Oms di eliminazione del cancro cervicale entro il 2030 è a portata di mano”, dichiara Matt Sause, Ceo di Roche Diagnostics.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Contributi e Opinioni

Giornata Infermieri. Testimonianze: “Chi va via, e chi ritorna…”

Rosaria ha accolto l’ordine di servizio arrivato a dicembre 2013. Ad accompagnarlo una frase: “Sono pazienti particolari, si prenda cura di loro”. Era il 2013 e Rosaria da allora non...
Politica

Diabete: presentate al Governo le istanze dei medici e dei pazienti

Dopo aver promosso gli Stati Generali sul Diabete, lo scorso 14 marzo, alla presenza del ministro della Salute, di rappresentanti dell’ISS e di AGENAS, FeSDI, l'Università di Roma Tor Ver...
Advocacy e Associazioni

Malattia renale cronica, Vanacore (ANED): “La diagnosi precoce è un diritto: cambia la storia dei pazienti e il decorso della patologia”

Il Presidente dell’ANED: “Questa patologia, almeno agli esordi, non dà segni di sé, è subdola e silenziosa. I primi sintomi compaiono spesso quando la malattia renale ...