Salute 17 Gennaio 2020

Un video per aiutare le donne sorde nel parto, l’idea della clinica Mangiagalli a Milano

Esperti della Clinica Mangiagalli del Policlinico di Milano e di ATS hanno predisposto un tutorial a contenuto tecnico e specialistico nella lingua dei segni. Disponibile sul portale di ATS, IRCCS e su YouTube, il video può essere tradotto in altre lingue e fruibile da tutti

di Federica Bosco

Il momento della nascita è una delle emozioni più forti per una donna. Per alcune però il percorso sanitario che le porterà a diventare mamme può essere ad ostacoli. È il caso delle donne sorde che si trovano ad affrontare gravidanza e parto con maggiori dubbi e paure. Per sviluppare strategie di comunicazione fondamentali per le future mamme sorde, il policlinico di Milano con il supporto di Regione Lombardia, e con la collaborazione dell’ente nazionale sordi, ha realizzato presso la clinica Mangiagalli, primo punto nascite in Italia, con oltre 5500 parti l’anno, un video in grado di infrangere questa barriera e restituire loro serenità.

«Una sfida – racconta la dottoressa Laura Chiappa, Direttore Sanitario della Fondazione IRCCS Policlinico – che abbiamo raccolto e con i colleghi di ATS di Milano abbiamo deciso di realizzare un video che aiutasse le mamme sorde ad affrontare il percorso della gravidanza e della nascita con il supporto di un interprete della lingua dei segni. Lavorando con mamme sorde, abbiamo identificato i momenti di maggiore criticità, quando rivolgersi al ginecologo, quando prestare attenzione ai movimenti del bambino, quindi piccole informazioni che di solito mamme e nonne trasmettono nella famiglia, ma collegandole a contenuto tecnico e specialistico importante. Quindi abbiamo sottolineato alcuni momenti di normalità e alcuni segnali che invitano invece le donne a rivolgersi ad un ospedale. Non solo, abbiamo rimarcato l’importanza di scegliere ospedali sicuri».

LEGGI: «ECCO COME CI ACCORGIAMO CHE LE PARTORIENTI ASSUMONO DROGA». PARLA LA CAPO OSTETRICA DEL POLICLINICO CASILINO

Che riscontro ha avuto il video? «Di soddisfazione da parte delle donne sorde, ma anche da altri utenti perché il video ha il vantaggio di essere fruibile sia da donne sorde, che da persone che hanno problemi differenti. Grazie alla voce narrante che legge le parti scritte e aiuta nell’interpretazione, può essere fruibile anche da persone con disabilità nella vista. I sottotitoli, avendo scelto un canale YouTube per la diffusione, possono essere tradotti in una miriade di lingue differenti e quindi comprensibile a tutti». Il video è disponibile su tutti i portali delle ASST, delle IRCCS e ATS e poi sul nostro canale YouTube.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Cesareo vs parto naturale, libera scelta o decisione del medico? Il caso della Gran Bretagna raccontato dalla giornalista Clare Wilson
La Wilson sostiene con convinzione la libertà di scelta delle mamme, ed il "maternity scandal" che si è verificato nel Regno Unito sta cambiando l'approccio degli inglesi al tema delle nascite. In Italia, in assenza di una appropriata indicazione clinica, il medico ha il diritto di rifiutare una richiesta di taglio cesareo programmato
Presentato a Roma il Rapporto dell’ONU sulla Violenza Ostetrica
L’Osservatorio sulla Violenza Ostetrica Italia, insieme alle associazioni La Goccia Magica e CiaoLapo, ha presentato la traduzione in italiano del Rapporto della Relatrice Speciale delle Nazioni Unite Dubravka Šimonović sul tema del maltrattamento e della violenza ostetrica contro le donne nei servizi di salute riproduttiva e nel parto. La Relatrice Speciale sulla violenza contro le […]
Violenza ostetrica e ginecologica, Belli: «Ecco perché in Italia non c’è una sicura ed efficiente governance del parto»
Nel documento approvato durante la sessione autunnale si propongono meccanismi di segnalazione e denuncia specifici e accessibili per le vittime di violenza. Il professore: «Nel documento si cita anche la manovra di Kristeller che è solo la punta dell'iceberg di gravissime violazioni di norme. Ma mancano riferimenti al neonato»
L’appello del professor Belli a Speranza: «Migliori le dotazioni delle sale parto e vieti manovra di Kristeller, così si salvano vite e si risparmiano soldi»
L’esperto di rischio in sanità torna sul tema della contestata pratica clinica: «Garantire la sicurezza del parto – sottolinea - può garantire un importante risparmio al Servizio Sanitario nazionale dato che secondo il rapporto Marsh i rimborsi di risarcimento medio sono intorno ai 550mila euro cadauno e sono superiori 7 volte alla media degli altri». Poi si chiede: «Perché le raccomandazioni in materia non sono state aggiornate»
Manovra di Kristeller, sentenza Cassazione riapre il tema. Belli (Rischio clinico): «C’è vuoto scientifico, SSN non dovrebbe avere esperti in pratiche pericolose»
«Con la sentenza che stabilisce che il ‘feto nascente’ è da considerarsi ‘uomo’ l’uso della manovra a questo punto diventa nesso causale, è come la pistola per l’omicidio», sottolinea Pierfrancesco Belli, Presidente della Commissione Rischi ed Etica Sanitaria di Incer Insitute. Poi aggiunge: «Il SSN da anni punta a ridurre al 15% il ricorso al taglio Cesareo, e quindi risulta chiaro che la manovra di Kristeller viene concepita come una alternativa al taglio Cesareo a “costo zero”»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Riscatto agevolato della laurea, l’esperto: «Ecco cosa cambia dopo circolare INPS»

Anche chi ha studiato prima del 1996 può richiederlo. Tomi (F.F.S. S.r.l. e collaboratore di Consulcesi & Partners): «Possibile riscattare fino a 5 anni di studi universitari versando la somma di 5....
Salute

Coronavirus e Sars, la storia che si ripete. Ecco cosa è successo nel 2003

Anche la Sindrome Acuta Respiratoria Grave si diffuse dalla Cina al resto del mondo con le stesse modalità. La patologia causò 800 morti
Non Categorizzato

La diffusione del Coronavirus in tempo reale

Al 23 febbraio 2020 sono 78.914 i casi di Covid-19 confermati in tutto il mondo. I pazienti guariti e dimessi dagli ospedali sono 23.386 mentre i morti sono 2.467. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins ...