Salute 29 Dicembre 2022 11:04

Tamponi obbligatori ai viaggiatori provenienti dalla Cina, per scongiurare nuove varianti

L’ordinanza del ministro Schillaci impone il tampone antigenico a tutti i viaggiatori provenienti dalla Cina, dove i casi Covid sono in esponenziale aumento dopo l’allentamento delle restrizioni. Dai primi voli a Malpensa 97 positivi su 210

Tamponi obbligatori ai viaggiatori provenienti dalla Cina, per scongiurare nuove varianti

Tamponi antigenici obbligatori per tutti i viaggiatori provenienti dalla Cina, secondo l’ordinanza del ministro della Salute Orazio Schillaci approvata in Cdm. In caso di tampone positivo, si aggiunge l’obbligo di un molecolare di conferma a cui seguirà l’isolamento fiduciario. Obbligo successivo di un secondo tampone per decretare la fine dell’isolamento.

Il ministro ha aggiunto che l’Italia ha fatto una richiesta di adeguamento a queste norme anche agli altri partner europei per scongiurare ogni possibilità di una nuova ondata. In Cina, dopo il primo vero allentamento delle restrizioni dal 2020, la situazione Covid è sfuggita di mano. Gli ospedali sono di nuovo pieni e il rischio di sviluppo di una nuova variante predominante (quella attuale è Omicron) è molto alto. La Commissione Europea ha convocato per stamani il comitato per la sicurezza sanitaria, per discutere con gli Stati membri e le agenzie Ue possibili misure per un approccio coordinato a livello Ue.

Dopo i primi tamponi all’aeroporto di Malpensa su un volo proveniente dalla Cina, i positivi sono stati 97 su 210. Tutti messi in quarantena nella Regione a cui erano destinati per le vacanze.

Le dichiarazioni di Schillaci

«È fondamentale, nel caso di tampone positivo – ha detto il ministro Schillaci – sequenziarlo e vedere quali sono le varianti presenti. Noi siamo molto tranquilli e speriamo che queste varianti siano già presenti sul territorio nazionale: questo sarebbe un dato molto confortante».

Il ministro ha spiegato che l’aumento dei casi in Cina è dovuto alla coesistenza di più ragioni. La prima sicuramente l’allentamento di un lockdown lunghissimo e poco efficace considerando che il resto del mondo ha da molto abbandonato le restrizioni più severe. La seconda, da non sottovalutare, sono i vaccini utilizzati in Cina: da tutti gli scienziati considerati poco efficaci. «I dati oggi dalle autorità cinesi non sono pubblicati, quindi per maggiore sicurezza saremo i primi in Europa» a introdurre i tamponi obbligatori per chi arriva dalla Cina, ha detto ancora il ministro.

«Abbiamo mandato una lettera al commissario europeo per la salute per far presente che abbiamo preso questo provvedimento e che sarebbe molto utile avere un raccordo a livello europeo e simili iniziative su tutto il territorio europeo» ha aggiunto. «Come potete capire se ci sono voli diretti che arrivano dalla Cina, altrettanti passeggeri arrivano facendo scalo in altri paesi europei, quindi è importante coinvolgere gli altri Paesi europei in questa iniziativa».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 7 febbraio 2023, sono 671.921.477 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.845.807 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Come distinguere la tosse da Covid da quella da influenza?

La tosse da Covid è secca e irritante, quella da influenza tende invece a essere grassa. In ogni caso non esistono rimedi se non palliativi, come gli sciroppi lenitivi. No agli antibiotici: non...
Ecm

Il questionario di verifica dei corsi FAD deve essere somministrato esclusivamente in modalità on-line?

La Formazione a Distanza (FAD) può anche essere erogata attraverso riviste (e quindi documentazione cartacea) pertanto il questionario di verifica per i corsi FAD effettuati attraverso material...