Salute 28 Luglio 2021 16:13

Sardegna, aumentano i contagi, Solinas intensifica i controlli nei porti e aeroporti in attesa del Green pass

Raddoppia l’indice Rt, ma i ricoveri restano contenuti. Vaccinati a quota un milione. L’appello dell’assessore Nieddu agli indecisi: «Con il vaccino possibile l’immunità di gregge e ripresa dell’economia»

di Federica Bosco
Sardegna, aumentano i contagi, Solinas intensifica i controlli nei porti e aeroporti in attesa del Green pass

Sarà una Sardegna blindata quella che si appresta ad accogliere migliaia di turisti previsti per il prossimo mese di agosto. Il presidente della Regione Christian Solinas ha già provveduto a firmare l’ordinanza per intensificare i controlli Covid per i passeggeri in arrivo nei porti e negli aeroporti dell’isola. La variante Delta fa paura soprattutto dopo che, negli ultimi giorni, si è registrato un incremento di positivi in particolare nella zona di Cagliari. Una decisione che anticiperà di qualche giorno le nuove disposizioni del governo che prevedono l’introduzione del green pass a partire dal prossimo 6 agosto, una notizia che sembra essere diventata uno stimolo alla vaccinazione per gli indecisi e i no Vax. Infatti, numeri alla mano, negli ultimi giorni si è avuta una impennata di prenotazioni in tutta la regione al punto da arrivare, nei prossimi giorni, al milione di vaccinati, almeno con la prima dose. Sono oltre 700mila coloro che hanno effettuato il ciclo completo su un milione e 600mila abitanti. «Si potrà iniziare a parlare di immunità di gregge al 60% i primi di agosto – fanno sapere dalla Regione -, mentre per arrivare all’80% di residenti con la doppia dose di vaccino occorrerà attendere la seconda metà di settembre».

RT al 2,24% ma pochi finiscono in ospedale

Mentre raddoppia l’indice Rt dei contagi raggiungendo il valore di 2,24, la Sardegna affina le armi per combattere il virus che, per il secondo anno, mette a dura prova l’economia della regione. «Oggi lo scenario è profondamente cambiato – fanno sapere dall’assessorato alla Sanità di Regione Sardegna – il numero dei vaccinati con la seconda dose si aggira intorno al 50 percento della popolazione e con il Green pass sarà possibile monitorare gli ingressi nei locali e di conseguenza evitare pericolosi focolai. Ciò che risulta essere confortante è che, a fronte di una nuova impennata di casi dovuti alla variante Delta, i dati sulle ospedalizzazioni sono contenuti. Quindi è inevitabile che la gestione dell’emergenza non possa rimanere ancorata a criteri inadeguati».

Appello ai non vaccinati dall’assessore Nieddu

Un appello ai non vaccinati arriva proprio dall’assessore alla sanità Mario Nieddu che in una nota stampa ribadisce la necessità di procedere spediti nella campagna vaccinale. «Se l’impatto sul sistema sanitario continua a rimanere basso – ribadisce – occorre guardare avanti pensando alla nostra economia e alle imprese che hanno ripreso a rialzarsi dopo un lungo periodo di sacrifici. Gli indecisi devono capire che questa è la strada giusta per lasciarsi alle spalle un’emergenza che per l’isola ha avuto un peso enorme».

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

 

Articoli correlati
A che punto siamo con i vaccini anti-Covid aggiornati?
I vaccini anti-Covid aggiornati sono attesi per il prossimo autunno. Ma ancora nessuno è stato autorizzato e il «più aggiornato» deve ancora essere sottoposto ai test clinici
Vaiolo delle scimmie: contagiata bambina di 4 anni. Primo caso pediatrico in Germania
La piccola, totalmente asintomatica, vive nel sud-ovest del Paese con due adulti già precedentemente contagiati dal virus. In Italia stimati 599 casi e un’età media di 37 anni. Dopo Roma, da oggi al via le vaccinazioni anche in Emilia-Romagna
Vaccini adattati alle varianti per l’autunno-inverno: accordo tra Ue e Moderna
Moderna sposta dall'estate in corso al prossimo inverno i calendari di consegna dei vaccini agli Stati membri, quando ce ne sarà più bisogno. La commissaria Ue alla Salute Kyriakides: «In autunno ci saranno vaccini adattati alle varianti Covid»
Sono 4.000 i medici non vaccinati contro il Covid. Anelli (FNOMCeO): «Esigua minoranza»
Circa 4.000 medici hanno detto no al vaccino e non possono esercitare la professione. Si tratta di un'esigua minoranza su 468mila professionisti vaccinati
Vaccini Covid «aggiornati» pronti a ottobre, scetticismo su tempistiche
La BioNTech ha annunciato che le consegne dei due vaccini anti-Covid 19 adattati a Omicron sono previste già in ottobre «Sono scettico», ammette Claudio Cricelli, presidente della Società italiana di medicina generale
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale
Covid-19, che fare se...?

Per quanto tempo si rimane contagiosi?

È la domanda da un milione di dollari, la cui risposta può determinare le scelte sulla futura gestione della pandemia. Tuttavia, non c'è una riposta univoca...