Salute 23 Ottobre 2018 15:19

Ministero della Salute, al posto di Fugatti favorita per il ruolo di Sottosegretario la leghista Maria Cristina Cantù

La senatrice è attualmente vicepresidente della Commissione Sanità. È stata assessore alla Famiglia della Regione Lombardia e dirigente di diverse ASL e Ospedali

Sarà molto probabilmente Maria Cristina Cantù (Lega) il nuovo Sottosegretario alla Salute. Sostituisce Maurizio Fugatti, neoeletto presidente della Provincia autonoma di Trento e affianca l’altro Sottosegretario Armando Bartolazzi.

La Cantù è attualmente vicepresidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato. Ma la sua carriera nel mondo della sanità e della politica è lunga.

Dal 1994 al 1996 è stata assessore all’Ecologia e Servizi Sociali del Comune di Laveno Mombello, e da dicembre 1998 al 2000 assessore all’Urbanistica, Assetto al Territorio, Edilizia Privata, Affari Istituzionali, Legali, Demografici e Decentramento del Comune di Varese.

Dal 2013 al 2015 ha ricoperto in Regione Lombardia l’incarico di assessore Regionale alla

Famiglia, Solidarietà sociale e Volontariato con deleghe alla Famiglia, alla Fragilità Sociale, ai Servizi sociosanitari, al Volontariato, Associazionismo e Terzo Settore – Conciliazione – Integrazione e Pari Opportunità.

Quest’anno l’approdo in Senato: alle elezioni politiche del 2018 viene eletta nel collegio uninominale di Milano 2 – area statistica 74, sostenuta dal centro-destra.

Nel suo curriculum anche la Direzione della ASL di Monza e Brianza. È stata inoltre Direttore generale dell’azienda Ospedaliera S. Antonio Abate di Gallarate, dell’ASL Milano 1 e dell’ASL di Mantova.

 

Articoli correlati
Crisi di governo, Boldi (Lega): «Serve governo legittimato per affrontare pandemia. Ora allargare la platea dei vaccinatori»
La Vice Presidente della Commissione Affari Sociali Rossana Boldi spiega: «Crisi crea delle difficoltà, non è il massimo in piena pandemia». Sul piano vaccinale: «Bisogna coinvolgere le farmacie in modo che siano pronte quando arriveranno dei vaccini più gestibili e conservabili in frigorifero»
OMS a Wuhan, Regimenti (Lega): «Si valutino tutte le piste per indagine su origine del virus»
«Tutte le ipotesi dovrebbero essere valutate attentamente: la struttura genetica della SARS-CoV-2 non esclude un'origine del virus in laboratorio» spiega il medico e europarlamentare della Lega Luisa Regimenti
Ue, Regimenti (Lega): «Con 5,1 miliardi di budget, programma EU4Health punto di partenza per rilancio sanità»
«Al Parlamento europeo siamo riusciti a far aumentare il budget a 5,1 miliardi» ricorda l'eurodeputata della Lega Luisa Regimenti che considera comunque il Programma EU4Health «un’opportunità da cogliere per il nostro Paese, per rilanciare una sanità penalizzata negli anni da continui tagli a fondi e finanziamenti»
SMA, Tiramani (Lega): «Quattro bambini stanno rischiando complicazioni, AIFA sblocchi le cure»
«Quattro bambini che stanno rischiando complicazioni gravissime perché non rientrano nel limiti dei sei mesi di vita per ricevere la terapia, tra le più care del mondo» spiega il deputato della Lega Paolo Tiramani
Covid-19, Regimenti (Lega): «Ue tuteli Stati membri da diffusione nuovo ceppo virus»
L’eurodeputata della Lega Luisa Regimenti ha presentato un'interrogazione urgente alla Commissione europea in cui chiede di procedere tempestivamente a una raccolta e studio di dati relativi agli Stati membri che riscontrano casi della nuova variante del virus.
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 15 gennaio, sono 93.129.104 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.994.440 i decessi. Ad oggi, oltre 35,57 milioni di persone sono state vaccinate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns H...
Assicurativo

Posso portare in deduzione la mia Rc professionale?

Tutti coloro che devono stipulare una polizza per la responsabilità civile in ambito professionale hanno la necessità di far pesare il meno possibile tale onere obbligatorio sul loro reddito da lavo...
Voci della Sanità

Covid-19, professori di Yale condividono terapia domiciliare “made in Italy”

«Il nostro Paese ancora oggi non dispone di un adeguato schema terapeutico condiviso con i medici che hanno curato a domicilio e in fase precoce la malattia» spiega l'avvocato Erich Grimaldi, Presid...