Salute 23 Ottobre 2018

Ministero della Salute, al posto di Fugatti favorita per il ruolo di Sottosegretario la leghista Maria Cristina Cantù

La senatrice è attualmente vicepresidente della Commissione Sanità. È stata assessore alla Famiglia della Regione Lombardia e dirigente di diverse ASL e Ospedali

Sarà molto probabilmente Maria Cristina Cantù (Lega) il nuovo Sottosegretario alla Salute. Sostituisce Maurizio Fugatti, neoeletto presidente della Provincia autonoma di Trento e affianca l’altro Sottosegretario Armando Bartolazzi.

La Cantù è attualmente vicepresidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato. Ma la sua carriera nel mondo della sanità e della politica è lunga.

Dal 1994 al 1996 è stata assessore all’Ecologia e Servizi Sociali del Comune di Laveno Mombello, e da dicembre 1998 al 2000 assessore all’Urbanistica, Assetto al Territorio, Edilizia Privata, Affari Istituzionali, Legali, Demografici e Decentramento del Comune di Varese.

Dal 2013 al 2015 ha ricoperto in Regione Lombardia l’incarico di assessore Regionale alla

Famiglia, Solidarietà sociale e Volontariato con deleghe alla Famiglia, alla Fragilità Sociale, ai Servizi sociosanitari, al Volontariato, Associazionismo e Terzo Settore – Conciliazione – Integrazione e Pari Opportunità.

Quest’anno l’approdo in Senato: alle elezioni politiche del 2018 viene eletta nel collegio uninominale di Milano 2 – area statistica 74, sostenuta dal centro-destra.

Nel suo curriculum anche la Direzione della ASL di Monza e Brianza. È stata inoltre Direttore generale dell’azienda Ospedaliera S. Antonio Abate di Gallarate, dell’ASL Milano 1 e dell’ASL di Mantova.

 

Articoli correlati
Tutela della salute materno-infantile, Cantù (Lega): «Serve prevenzione e formazione»
In occasione della Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, la senatrice Maria Cristina Cantù ha riunito in Senato le principali associazioni di categoria per fare il punto sulle nuove strategie di formazione, anche a basso costo, del personale sanitario
Elezioni Umbria, Donatella Tesei (centrodestra) è il nuovo presidente: «Ripartiremo dal merito in sanità»
«Va fatto sì che la sanità umbra - ha dichiarato la neo governatrice in un'intervista a Il Messaggero - possa essere attrattiva per i migliori professionisti e per l'utenza che vi si rivolge». Tesei ha vinto raccogliendo quasi il 37% dei voti della Lega e l'oltre 10% ottenuto da Fratelli D'Italia
Manovra, Garavaglia (Lega): «Taglio superticket è presa in giro. Non c’è nulla su innovazione farmaceutica»        
L’ex Vice Ministro all’Economia contesta le misure varate dal governo M5S-PD: «Oggi siamo al 6,6% di spesa sanitaria rispetto al PIL: è drammaticamente insufficiente sia per la mancanza di personale sia per il costo inevitabilmente crescente dei farmaci»
Sla, Lazzarini (Lega): «Governo sostenga caregiver, pronta mozione»
«Ad oggi non c’è ancora una specifica normativa nazionale di riferimento che ne riconosca il valore sociale ed economico», sottolinea il segretario della Commissione Affari Sociali di Montecitorio
Staminali, Cecchetti (Lega) alla Camera: «Speranza intervenga su cordoni ombelicali scomparsi»
ll vicecapogruppo vicario della Lega alla Camera interviene sul caso delle 15mila famiglie italiane che potrebbero essere coinvolte nel fallimento della banca Cryo-Save
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Ecm

Ecm, Commissione nazionale proroga triennio 2017-2019. Un anno per recuperare i crediti mancanti

FNOMCeO: «Fino al 31 dicembre 2020 si possono acquisire crediti anche per il triennio 2014-2016». Confermato l’obbligo di 150 crediti per il periodo formativo 2020-2022. Roberto Stella: «Dopo pro...
Ecm

Formazione Ecm, si cambia. Un anno per la riforma e la valorizzazione del sistema

La Commissione nazionale per l'Educazione continua in medicina ha istituito un Gruppo di lavoro che riformerà il sistema Ecm. Obiettivi: puntare sulla qualità degli eventi formativi e adeguare la fo...
Lavoro

«Il contratto sia applicato subito con incrementi e arretrati da gennaio 2020». I sindacati della dirigenza sollecitano le aziende

I sindacati che lo scorso 19 dicembre hanno firmato il nuovo contratto hanno sottoscritto una lettera aperta indirizzata agli enti del Servizio sanitario nazionale per chiedere l’immediata applicazi...