Politica 18 Giugno 2018

Sanità, le sfide di Paola Boldrini (PD): «Medicina di genere e malattie rare tra le priorità. Ministro Grillo difenda salute pubblica»

La senatrice democratica annuncia una proposta di legge sulla fibromialgia. E si dice pronta ad un’opposizione costruttiva sui temi sanitari: «Quando c’è un problema da risolvere si devono superare anche i colori politici»

Immagine articolo

È entrata in Parlamento nel 2015, quando è subentrata alla Camera alla deputata Emma Petitti. Dal 2018 Paola Boldrini, Partito Democratico e nessuna parentela con l’ex Presidente della Camera, è senatrice e, come nella passata legislatura, annuncia il suo impegno nella sanità. A partire dal tema della talassemia e delle donazioni di sangue che la vede da sempre in prima fila, come è stato per il lancio del World Blood Donor Day insieme al coordinamento Civis e al Centro Nazionale Sangue. Annuncia un’opposizione costruttiva perché su certi temi di salute «si superano anche i colori politici». Dal Ministro Grillo si aspetta che «mantenga degli impegni per mantenere la salute pubblica di tutti».

Senatrice, lei è da sempre vicina al mondo della sanità. Nella scorsa legislatura si è occupata di medicina di genere, trasfusioni, donazioni di sangue. Questa XVIII Legislatura, iniziata da poco, la vedrà ancora protagonista nel mondo della sanità? Quali sono le proposte di legge che sono già in cantiere?

«Io ho già chiesto di essere inserita in questa legislatura in Commissione sanità come lo ero nella precedente alla Camera. Continuerò ad occuparmi, come mi sono sempre occupata, di temi molto vicini alle persone, come quello delle trasfusioni insieme all’associazione dei talassemici, ma non dimenticherò di portare a termine anche il tema della medicina di genere. Nella scorsa legislatura è stato approvato il Ddl Lorenzin dove all’articolo 3 c’è la medicina di genere quindi mi sto portando avanti anche con i decreti attuativi in collaborazione con chi lo deve fare. È importante affinché ci sia una reale applicazione della medicina di genere. Per ora è sulla carta, a scopo volontario. In tante regioni si sta facendo qualcosa, ma le indicazioni devono essere a livello nazionale. Poi mi sto occupando da tanti anni e lo sto facendo anche attraverso altri atti con una proposta di legge, interrogazioni e risoluzioni della fibromialgia che è un altro tema vicinissimo a tante donne che soffrono di questa sindrome, un coacervo di varie sensazioni di dolore, una vera e propria sindrome. Poi farò parte dell’intergruppo sulle malattie rare, un’attenzione a tutte quelle malattie che non hanno risonanza ma che hanno bisogno di ascolto. Il mio impegno politico è caratterizzato dalla vicinanza con le persone, con i pazienti che continuamente chiedono di essere ascoltati. Senza i pazienti non possiamo fare provvedimenti importanti per migliorare la loro salute. Il mio impegno sarà costante e continuo».

LEGGI ANCHE: SANGUE, CALANO DONATORI MA ITALIA RESTA AUTOSUFFICIENTE. LIUMBRUNO (CNS): «ORA AUMENTARE PLASMA PER FARMACI SALVAVITA»

Voi siete all’opposizione ma dal nuovo Ministro della Salute Giulia Grillo cosa si aspetta?

«Ho conosciuto personalmente l’onorevole Giulia Grillo perché sono stata in varie commissioni con lei. Reputo che sia una persona che si è sempre spesa laddove ci sono degli obiettivi comuni da raggiungere. Io immagino che la sua figura sia verso questo orizzonte e quindi mi auguro che ci sia molta collaborazione con lei soprattutto su obiettivi super partes. Quindi opposizione o non opposizione, quando c’è un problema si superano anche i colori politici. Mi auguro anche che mantenga degli impegni per mantenere la salute pubblica di tutti».

Articoli correlati
Il Ddl aggressioni è legge. Cosa prevede il testo approvato all’unanimità dal Senato
Sanzioni da 500 a 5mila euro e dai 4 ai 16 anni di reclusione per chi aggredisce gli operatori della sanità. Le reazioni
La pediatria sociale, il Covid, il ricordo del fratello: Paolo Siani traccia il bilancio della sua attività politica ne “Una lucida follia”
«Mi sono accorto di aver dato un contributo tecnico importante in questi due anni, quindi vado avanti nel mio impegno politico» spiega il deputato Pd, che ricorda: «Solo Renzi è riuscito a convincermi a entrare in politica». I proventi del libro saranno devoluti alla Fondazione Pianoterra onlus per finanziare la prima borsa di studio in pediatria sociale
Questionario assicurativo, come compilarlo in caso di avviso di garanzia dopo denuncia/querela da parte di paziente?
Sono un Cardiochirurgo e mi sto accingendo a compilare un questionario assicurativo per poter richiedere un preventivo. Nel moduli di preventivazione trovo 2 domande alle quali non so rispondere in quanto come Medico ospedaliero (pubblico), nel 2017 ho ricevuto un avviso di garanzia dopo una denuncia/querela da parte di un paziente. La mia azienda non […]
Chi è Je.suis.doc, medico su TikTok da 40mila follower: «Così ho avvicinato i giovani alla medicina»
Clip mimate e sequenze musicali per interagire con gli adolescenti e parlare di salute. Carlo Esposito: «TikTok mi ha permesso di catturare l’attenzione dei giovanissimi in modo semplice e immediato»
Commissione Sanità, Boldrini (Pd) eletta vicepresidente: «Mio obiettivo rafforzare SSN e professioni sanitarie»
«Porterò avanti anche gli impegni assunti prima del Covid, dall’inserimento della Fibromialgia nei Lea (Livelli essenziali di assistenza) ai provvedimenti di legge per bambini e adolescenti che soffrono di diabete Mellito di tipo I, cosiddetto infantile» sottolinea l'esponente del Partito democratico
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Salute

Tumori della pelle in aumento, l’allarme di Ascierto: «Paura Covid ha scoraggiato i controlli»

L’esperto: «Una diagnosi precoce consente alti tassi di guarigione, la prevenzione è l’arma più efficace»