Salute 5 ottobre 2017

Rischio contaminazioni, spinaci e taleggio ritirati dal mercato

Il Ministero della Salute ha richiamato alcuni lotti di Spinaci Bonduelle per sospetta presenza di mandragora e di Taleggio Dop Carozzi per lysteria

Ritirati dal mercato taleggio e spinaci per contaminazioni di sostanze tossiche. Dopo il ricovero di una famiglia milanese per intossicazione alimentare, causata dall’ingestione di mandragora probabilmente presente nelle verdure consumate dalle persone intossicate, la Bonduelle ha deciso di richiamare, in via precauzionale, alcuni lotti dei suoi Spinaci Millefoglie. Come riferito in un comunicato, gli accertamenti della presenza della mandragora all’interno del prodotto sono ancora in corso, ma l’azienda ha deciso di adottare la massima precauzione. I consumatori sono quindi invitati a non consumare i prodotti appartenenti ai seguenti lotti: Spinaci millefoglie Bonduelle 15986504, scadenza: 08/2019 15986506, scadenza: 08/2019 15995174, scadenza: 08/2019 16008520, scadenza: 08/2019. La madragora è pericolosa per la presenza di sostanze dalle proprietà allucinogene. Oltre ad allucinazioni, delirio e tachicardia, può causare nausea, vomito, problemi intestinali, secchezza delle fauci e difficoltà a urinare.

La stessa sorte degli spinaci è capitata al formaggio Taleggio Dop Carozzi “piacere naturale”, lotto 04973, in cui si ritiene presente il batterio lysteria monocytogenes. Il Ministero della Salute, nella nota di richiamo, raccomanda di non consumare il prodotto e di riportarlo al punto vendita. Il batterio in questione causa gastroenterite con febbre, nelle donne in gravidanza può portare all’aborto o al parto prematuro e negli adulti con carenze nel sistema immunitario può provocare meningiti, encefaliti e gravi setticemie.

 

IL RICHIAMO DEGLI SPINACI DEL MINISTERO DELLA SALUTE

IL RICHIAMO DEL TALEGGIO DEL MINISTERO DELLA SALUTE 

Articoli correlati
Rischio intossicazione da tonno fresco di origine spagnola? Il Ministro risponde…
È stato diramato dal Ministero della Salute Spagnolo AECOSAN (Agencia Española de Consumo Seguridad Alimentaria y Nutrición) un comunicato in cui viene riportata l’insorgenza di focolai di sindrome sgombroide che, ad oggi, avrebbero coinvolto 105 persone. Questa nuova comunicazione aggiorna le informazioni della notifica 2017.0587, in seguito alla quale le Autorità sanitarie italiane avevano già […]
di Beatrice Lorenzin - Ministro della Salute
Pompa protonica, cos’è? Quali i rischi dei farmaci inibitori? Facciamo chiarezza…
I farmaci che contrastano l'acidità di stomaco sono potenzialmente pericolosi per la salute. Lo rende noto una ricerca dell’University College London e dell’Università scozzese di Dundee. Le persone che assumono questi farmaci hanno fino a quasi 4 volte più probabilità di essere colpiti da intossicazione alimentare
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Salute

Pensioni, i contributi vanno in prescrizione? Cavallero (Cosmed): «Controllate estratto conto Inps»

Tra i temi affrontati alla Giornata della previdenza anche la contribuzione ridotta della quota B («Si può comunicare anche dopo il 30 settembre»), le prospettive di riforma della Legge Fornero ed ...