Salute 6 febbraio 2018

Ricostruita la mandibola di Mame, la giovane senegalese salvata da Emergenza Sorrisi e dalla Fondazione Policlinico Gemelli

Intervento riuscito per la diciannovenne africana colpita da un grave tumore facciale. «L’Italia si conferma in questo terra di grande generosità» dichiara il Presidente della ONG Massimo Abenavoli

Durante l’intervento chirurgico, durato 12 ore, è stata asportata una massa tumorale di 1,85 kg che inglobava la mandibola della giovane paziente. Dopo l’asportazione i chirurghi hanno proceduto con successo alla ricostruzione della mandibola, utilizzando osso rivascolarizzato prelevato dalla gamba della paziente.

L’ameloblastoma è un tumore che origina dalle cellule deputate alla produzione dello smalto dentale e coinvolge le ossa mascellari, più spesso la mandibola; è caratterizzato da una forte aggressività locale per cui, nei casi in cui la diagnosi avvenga in stato avanzato di malattia, è necessario procedere con un intervento di asportazione estremamente radicale. Nel caso della ragazza senegalese è stata necessaria la rimozione dell’intera mandibola.

L’osso asportato è stato sostituito con un’altra mandibola “costruita” con un osso della gamba (il perone) della paziente stessa, mediante una tecnica di microchirurgia (indicata con il termine lembo) che consiste nel trasferimento di un tessuto conservando una connessione vascolare; la nuova mandibola è stata impiantata in sede, congiungendo i vasi del lembo con quelli del collo della paziente.

Data la delicatezza dell’operazione la giovane necessiterà di frequenti controlli post-operatori, pertanto nel primo periodo resterà n Italia, per poi ritornare nel suo Paese di origine.

“Tra sei mesi – conclude il professor Pelo – effettueremo la riabilitazione delle ossa mascellari restituendole la funzione masticatoria, oltre a quella estetica e portando così a termine il protocollo terapeutico”.

Si è giunti a questo lieto fine di restituire una vita normale a Mame grazie a un intervento umanitario che ha visto la collaborazione della Fondazione Gemelli e dei medici volontari di Emergenza Sorrisi “Doctors for smiling children”, Ong che da oltre 10 anni è impegnata in missioni chirurgiche in tutto il mondo con l’intento di restituire il sorriso e la speranza di una vita migliore a bambini e giovani con malformazioni del volto (ma non solo). I volontari della Ong hanno avuto modo di conoscere Mame durante l’ultima missione in Senegal. La ragazza conviveva con il tumore da oltre 10 anni, ma ormai lo stadio di crescita della massa era talmente elevato che si è reso necessario l’intervento tempestivo, altrimenti la giovane avrebbe rischiato la vita. Grazie all’appello della ONG per raccogliere i fondi necessari al suo trasferimento e alla sua permanenza in Italia Mame con l’aiuto dei chirurghi del Gemelli ce l’ha fatta.

“Ringraziamo la Fondazione Gemelli per aver accolto il nostro appello. La straordinaria sensibilità del Professor Pelo e del suo staff ha permesso di ridare una nuova vita e un nuovo sorriso a Mame. Un cammino – quello con la Fondazione Gemelli – che ci ha visto recentemente a fianco anche a Misurata in Libia. L’Italia si conferma in questo terra di grande generosità” –  dichiara il Presidente di Emergenza Sorrisi Onlus Fabio Massimo Abenavoli.         

Articoli correlati
Emergenza sorrisi, ecco le immagini in anteprima del docufilm “Sulla strada giusta – Rinascere medico in Senegal” – GUARDA IL TRAILER
“Sulla strada giusta – Rinascere medico in Senegal” è il titolo del docufilm con la regia di Augusto Natale dedicato alla missione chirurgica in Senegal di Emergenza Sorrisi, la Onlus che aiuta i bambini affetti da gravi malformazioni del volto, nato con la collaborazione del provider ECM 2506 Sanità in-Formazione e il sostegno di Consulcesi Onlus
‘Salviamo Mame’: l’appello della ONG Emergenza Sorrisi
Aiutare una ragazza senegalese affetta da neoplasia benigna delle ossa mascellari che potrebbe costarle la vita: questa la missione dei medici di emergenza Sorrisi che da oltre 10 anni organizza missioni chirurgiche in tutto il mondo a favore di bambini con malformazioni del volto
Grandi vini in asta per Emergenza Sorrisi
Wine Day è l’evento organizzato da Emergenza Sorrisi giunto alla XI edizione. L’ iniziativa è un asta di vini realizzata grazie alla collaborazione e al sostegno di prestigiose aziende vinicole, del calibro di Tenuta San Guido, Donnafugata, Feudi di S.Gregorio, Bollinger, e molte altre che aderiscono all’iniziativa donando all’associazione preziose bottiglie di vino e champagne. […]
Emergenza Sorrisi, sms solidali e via alla nuova missione in Senegal per aiutare bambini con labbro leporino
È partita la nuova missione di Emergenza Sorrisi, l’organizzazione senza scopo lucro che da oltre dieci anni restituisce il sorriso e la speranza di una vita migliore ai bambini nati con labiopalatoschisi, comunemente conosciuta col nome 'labbro leporino'. Sostenuta, tra gli altri, da Consulcesi, la missione darà vita ad un docufilm per formare anche i medici italiani
Una mostra fotografica per festeggiare i 10 anni di “Emergenza Sorrisi”
Presso SpazioCima di via Ombrone 9, avra’ luogo la mostra fotografica “Ten”, promossa da Emergenza Sorrisi – Doctors for Smiling Children, dedicata ai 10 anni di attivita’ della ONG in favore di bambini dei paesi in via di sviluppo affetti da gravi malformazioni facciali, esiti di ustioni, traumi di guerra. 10 Fotografi volontari esporranno i […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Salute

Pensioni, i contributi vanno in prescrizione? Cavallero (Cosmed): «Controllate estratto conto Inps»

Tra i temi affrontati alla Giornata della previdenza anche la contribuzione ridotta della quota B («Si può comunicare anche dopo il 30 settembre»), le prospettive di riforma della Legge Fornero ed ...