Formazione 13 Marzo 2018 14:42

Professioni sanitarie, Anelli (FNOMCeO): «Stop ai tempari, i medici hanno bisogno di tempo per costruire dialogo con paziente»

«Migliorare rapporto medico-paziente e garantire unità d’intenti tra le professioni sanitarie: ecco le priorità che dovrà avere la politica» afferma il presidente della Federazione degli Ordini Medici

«Il futuro della sanità risiede nella collaborazione tra le professioni sanitarie», dichiara il neopresidente della FNOMCeO Filippo Anelli a margine del primo Congresso della Federazione Nazionale delle Professioni Infermieristiche (FNOPI).

«La nuova squadra politica deve avere un programma ben definito – prosegue il Presidente -. Tra le priorità di questo programma ci deve essere il miglioramento dell’assistenza sanitaria destinata ai cittadini per la quale auspico ci sia sempre una progressiva ottimizzazione».

«Nel Sistema Sanitario un ruolo chiave è quello delle professioni sanitarie ed è bene siano unite fra loro – sottolinea Anelli che dall’inizio del suo mandato ha insistito sull’importanza della coesione e dell’unità d’intenti fra tutte le parti -. Io spero che il nuovo corso politico riesca a disegnare una sanità compatta in cui il rapporto che lega il medico ai cittadini sia la solida colonna portante».

LEGGI | RILANCIARE TEMI ETICI, NUOVO RUOLO PER GLI ORDINI: IL PROGRAMMA DI ANELLI 

«Per stabilire un rapporto più proficuo tra professionista sanitario e paziente, occorre del ‘tempo’», sottolinea il Presidente che tiene a specificare che «il termine ‘tempo’ non l’ho scelto casualmente, ritengo che i famosi ‘tempari’ siano dannosi per la costruzione di un rapporto produttivo. Serve costruire un feeling basato sulla comprensione reciproca, questo è fondamentale».

«Per questo – prosegue – c’è bisogno di un professionista che ha tempo, c’è necessità di strumenti per realizzare questo obiettivo, ma soprattutto c’è bisogno di una grande collaborazione tra professionisti».

 

Articoli correlati
Giornata del personale sanitario, il racconto dell’omaggio italiano
Segui la diretta dell'evento organizzato dalla FNOMCeO (Federazione Nazionale Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri) per ricordare i medici e gli odontoiatri che hanno sacrificato la propria vita per combattere il Covid-19
Giornata personale sanitario, Anelli (Fnomceo): «Nostre professioni uniscono il Paese»
Raggiunto da Sanità Informazione nella Giornata del personale sanitario, socio-sanitario e volontario contro Covid-19, a un anno dall'inizio della pandemia, il presidente Fnomceo Filippo Anelli parla di «un momento di riflessione sulla capacità di queste professioni di mantenere unito il Paese»
Vaccini Covid, Anelli (FNOMCeO): «Liberare i brevetti»
«L’emergenza è tale per cui l’accesso alla vaccinazione del maggior numero possibile di persone non risponde solo ai principi etici di universalità, equità e uguaglianza ma anche a una precisa strategia di prevenzione»
Elezioni Ordini: al via le prime per via telematica. La guida al voto
Per supportare gli Ordini nel voto, la FNOMCeO ha pubblicato due manuali (per il voto elettronico e per quello telematico), le istruzioni in merito allo svolgimento delle operazioni di voto e il Regolamento
Campagna vaccinale, primo bilancio della fase 1: bene il dato sui MMG, ma mancano ancora i liberi professionisti
Anelli (FNOMCeO): «La prima fase non può considerarsi conclusa se non verrà garantito il vaccino a tutti gli operatori sanitari». Scotti (FIMMG): «Solo il 3% dei MMG non è stato contattato per la vaccinazione. Adesione pressoché totale»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 5 marzo, sono 115.618.088 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.569.422 i decessi. Ad oggi, oltre 275,84 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata da...
Cause

Dermatologa condannata a pagare 90mila euro, l’assicurazione le nega la copertura: «Colleghi, attenzione alla clausola claims made»

In Italia succede che un medico possa pagare per anni un’assicurazione che poi, nel momento in cui riceve una richiesta risarcitoria, non vale più. Una stortura che potrebbe essere risolt...
Voci della Sanità

Covid-19, Comitato Cure Domiciliari vince ancora al Tar: «Medici devono poter prescrivere farmaci che ritengono opportuni»

Sconfessata la nota Aifa del 9 dicembre 2020 contente i “principi di gestione dei casi Covid-19 nel setting domiciliare”, che prevede nei primi giorni di malattia la sola “vigile att...